• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 312.291 accessi
  • Categorie

E’ nato il Meetup Franciacorta!!

E’ con immenso piacere che vi comunichiamo la nascita di un nuovo e utilissimo punto di incontro: Il Meetup Franciacorta !

Il Meetup è uno strumento di diffusionedenunciaconfronto; un luogo virtuale dove poter parlare, confrontarsi su temi come ambienteenergiasanitàpoliticagiustizialavoromobilitàinformazione ed altro ancora. E’ uno strumento tramite il quale organizzare azioni comuni, dove poter discutere, aprire discussioni e commentare liberamente. La Rete, tuttavia, è solo il punto di partenza:  l’obiettivo è il confronto nella vita reale.

Il Meetup è un semplice gruppo di comuni cittadini, volontari, attivisti dalle diverse  idee che impiegano il proprio tempo libero per offrire la propria professionalità – o semplice passione – al servizio del bene comune, promuovendo una nuova cultura, spontanea e consapevole, che fa dell’informazione, del confronto e del rapporto diretto con la cittadinanza le sue caratteristiche principali.

Una rivoluzione culturale che nasce dai cittadini PER i cittadini stessi, il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo deve partire da noi per primi !

Il Meetup nasce dall’esigenza di poter realmente interagire e mettere in contatto le persone che si interessano del proprio territorio e della propria vita. Il Meetup è di tutti: è dei cittadini, delle associazioni, comitati, a tutti coloro che da anni operano sul territorio e a chi desidera intraprendere un cammino comune, nella minore dispersione di forze possibile.
Meetup vuol dire passione, forza, sostegno, comunicazione, voglia di cambiare, voglia di mettersi in giocovuole essere il luogo di nascita dei nostri progetti, l’incubatrice dei nostri sogni e speranze, il mezzo tramite cui ricostruire il senso di comunità, per creare aggregazione, nuovi affetti e conoscenze con le quali condividere battaglie comuni con il fine di riappropriarci del futuro che ci è stato rubato.

Siamo studenti, impiegati, liberi professionisti, coppie, single, genitori, figli, elettori, cittadini. Siamo persone con molte idee per la testa e con tanta voglia di potersi esprimere, di dire la propria opinione e siamo soprattutto persone che vogliono comunicare con gli altri, ascoltare, confrontarsi per poter fare qualcosa insieme… per cambiare  il nostro futuro!

Emanuela Salogni per Palazzolo5stelle

UNA SPRUZZATA DI FUTURO?



Tempo fa avevamo gia parlato delle ricerche svolte dall’unversità di Leicester che aveva già palesato la possibilità di installare una pellicola  su molte superfici rivoluzionando il modo di concepire e sfruttare l’energia solare.
Dalla Norvegia è in arrivo una bomboletta spray che potrebbe rivoluzionare il settore dell’energia. Si tratta di uno spray capace di stendere una sottile pellicola trasparente su qualsiasi superficie (anche il vetro o la plastica) e in grado di trasformare la luce del sole in energia con una capacità pari a cento watt per metro quadro.

La società che sta portando avanti l’idea è la norvegese EnSol – Energy Solutions, da tempo impegnata nel campo dello sviluppo di tecnologie pulite e sostenibili, in collaborazione con l’Università di Leicester. La caratteristica principale della “pellicola fotovoltaica” è quella di essere talmente sottile da poter essere spruzzata su superfici piatte come quelle dei palazzi o le ali degli aerei. Per esempio, lo spray potrebbe essere utilizzato per gli aerei ad impulso solare consentendogli di volare con un impatto sull’ambiente pari a zero.

L’innovativo prodotto dovrebbe sbarcare sul mercato dal 2016 e potrebbe diventare un’idea interessante da affiancare alla tradizionale tecnologia fotovoltaica. Non ci resta che aspettare per capire le reali potenzialità di questa particolare e curiosa invenzione!

CREDERE, INVESTIRE, ECOSOSTENIBILE

Parliamo di energia e di un progetto innovativo,  che in Inghilterra ha ricevuto un contributo economico importante per il suo sviluppo e per la sua realizzazione. Il nostro intento è  di portare a conoscienza del progetto, ma ancor più,  far notare, come un paese possa credere e investire nelle proprie capacità anche in un periodo di crisi e tagli indiscriminati.  

La decisione è  stata unanime: l’assegno da 150.000 sterline andava assegnato al progetto di fotovoltaico organico messo a punto da una piccola società, la Oxford Photovoltaics. E così, pochi giorni fa, il Technology Strategy Board and Research Uk – uno degli organismi di ricerca e sviluppo del governo britannico – ha premiato lo sforzo di chi in futuro, forse, potrebbe rivoluzionare il mercato dell’energia fotovoltaica applicata agli edifici. Quante potenzialità ci siano nella scelta del vincitore lo dice il nome della competizione stessa: Disruptive Solutions Competition, dove Disruptive Solutions sta per Invenzioni “Dirompenti”. Per capire meglio le novità del progetto premiato, bisogna prima ricordare che il fotovoltaico organico è già di per sé una novità, tanto che ad oggi non ne esiste una versione da mercato. Si basa infatti, come suggerisce il nome, non sul “classico” silicio dei pannelli solari in commercio, ma su materiali di origine organica, e questo – a fronte di notevoli vantaggi in termini economici e di reperibilità – comporta ancora enormi difficoltà, come ad esempio la stabilizzazione e la longevità dei materiali utilizzati. Proprio le difficoltà che la Oxford Photovoltaics ha cercato di risolvere. Come? Con una tecnica Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: