• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 316.001 accessi
  • Categorie

RACCAGNI: DOMANDE E RISPOSTE SULLA CAVA DI TELGATE

Alla nostra richiesta di chiarimenti, dopo i fatti del Consiglio Comunale del 20 dicembre 2011, l’Assessore Raccagni Stefano si è gentilmente reso disponibile a rispondere alle nostre domande, che riportiamo qui di seguito, in riferimento alla questione dell’ ATEg39.

1 Qual era lo scopo dell’incontro con i milianti  della Lega alla presenza del Cavatore?

1. Qualcuno paventava la possibilità che i cavatori spostassero altrove il loro interesse per la discarica, quindi le sezioni Lega Nord di Palosco e Palazzolo hanno partecipato per chiarire la fondatezza di simili voci;

2. Di quali argomenti si è trattato?   Cosa ha detto il cavatore?

2. gli operatori privati hanno confermato la reale intenzione nel realizzare la discarica e che eventualmente avrebbero ridotto ulteriormente i codici;

3. Per quale ragione non ha dato spiegazioni alla prima richiesta del Pd sull’incontro?

3. la richiesta del PD era posta con la semplice intenzione di creare scandalo dove scandalo non c’è! quindi non intendevo partecipare al loro giocheto partitico. infatti credo di non dover dare a loro spiegazioni delle mie riunioni quando non sono svolte nella carica di assessore.

4. Gli eletttori della Lega sapevano  dell’incontro e della sua presenza?

 4. tutte le migliaia di elettori della Lega Nord non credo, ma i tesserati si, visto che sono gli stessi ad avermi autorizzato a partecipare con lo scopo di acquisire le informazioni descritte al punto 1 e 2;

5. Tirando le somme, cosa ne esce  dall’incontro?

5. dall’incontro non ne esce nulla di diverso rispetto a quanto credevo, ma semplicemente delle conferme tante che gli atti successivamente presi dal sottoscritto hanno ribadito la contrarietà assoluta;

6. Perché inizialmente la mozione del Pd (consiglio 20   dicembre 2011) la sua maggioranza aveva espresso l’intenzione di bocciarla,   salvo poi cambiare idea pochi giorni dopo?

6. la maggioranza non voleva bocciare, ma votare una mozione diversa, perchè quella presentata dal PD andava perfezionata, ma preferisco allegarti gli emendamenti che nella seconda seduta abbiamo presentato, così che tu possa capire nel dettaglio le nostre intenzioni;

7.  Sull’esperienza di quanto successo alla Cava di Rovato (sentenza del consiglio di stato che ha annullato   quella del Tar) si sente di dire che, la mozione inizialmente proposta dal PD   era giusta e l’unico vero paletto possibile?

7. purtroppo non ho letto la sentenza riferita alla cava di Rovato, quindi non posso dare pareri;

8. La capogruppo del suo   partito ha dichiarato in consiglio comunale che lei prima di tutto è militante   della Lega, poi assessore. E’ d’accordo?

 8. come assessore ho messo in campo tutti gli strumenti per contrastare la realizzazione della discarica e ovviamente ho e farò lo stesso come militante del mio movimento su tutti i tavoli politici che mi si presenteranno.

Alla fine dell’intervista  l’Assessore Raccagni ha precisato che il suo incontro con gli operatori avvenne prima dello scandalo Locatelli/Nicoli.

Staff

RACCAGNI: IL SILENZIO ALIMENTA IL DUBBIO

Nel consiglio comunale di martedì 20 dicembre, il consigliere Zanni ha chiesto nuovamente spiegazioni all’assessore all’urbanistica Stefano Raccagni sull’incontro avvenuto nel mese di ottobre in compagnia dei militanti della lega nord di Telgate e Palosco con i dirigenti di Azienda Verde interessati al procedimento dell’ATEg39. Nulla di scandaloso in tutto ciò, ma pare strano che la risposta dell’assessore sia arrivata tardivamente, e solo dopo che il suo nome era venuto alla luce a causa del consiglio comunale di Telgate. Purtroppo il non aver fornito risposte alla prima richiesta di spiegazioni, lascia la cittadinanza di Palazzolo con il diritto di poter pensar anche al peggio. E’ vero che, come afferma Raccagni, oltre ad essere un politico, è militante della lega, ma bisognerebbe fargli presente che la carica che riveste come assessore ha un ruolo di rappresentanza di tutta la cittadinanza, quindi dei suoi incontri deve dar conto a chiunque glielo chieda, anche se è un consigliere di opposizione – che comunque rappresenta parte della comunità.

Essendo cittadini “abituati” a storie di ordinaria corruzione tra politica e imprenditoria, viene spontaneo il sospetto che il politico mostri una faccia e agli affaristi un’altra. Con questo non si vogliono fare illazioni, ma alimentare l’attenzione su una vicenda sempre più complessa ed articolata dove, esser chiari e trasparenti nei confronti della cittadinanza, deve essere la consuetudine ed il modus operandi di tutti gli amministratori pubblici.

Va comunque dato atto all’assessore Raccagni di aver fornito, durante il consiglio di martedì, una risposta sulla partecipazione all’incontro e di aver  sempre mostrato la sua contrarietà all’ATEg39 durante i suoi interventi; anche se non è entrato sufficientemente nel merito dell’incontro.

Giovedì 22 Dicembre, in seconda convocazione la sua assenza in consiglio all’elaborazione della nuova mozione condivisa ha alimentato nuovamente qualche perplessità.

Claudio Cominardi e Matteo Piantoni per Palazzolo5stelle.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: