• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 301,897 accessi
  • Categorie

Afghanistan, fonti e consigli di lettura

D i seguito potrete trovare le fonti da cui abbiamo attinto per la nostra conferenza “Afghnistan – Dieci anni di guerra”.

Ci auguriamo che i libri e i siti di informazione possano creare interesse all’approfondimento di questo e altri temi.

Libri

Diario da Kabul. Appunti da una città sulla linea del fronte

Autore: Giordana Emanuele
Editore: O Barra O Edizioni

Talebani. Islam, petrolio e il grande scontro in Asia centrale

Autore: Rashid Ahmed
Editore: Feltrinelli

Mosaico afghano. Vent’anni a Kabul

Autore: Cairo Alberto
Editore: Einaudi

Siti

www.studiperlapace.it

www.globalsearch.ca

http://it.peacereporter.net/

www.heraldtribune.com

www.movisol.org

 global.nytimes.com

www.emergency.it

www.affariitaliani.it

espresso.repubblica.it/

www.telegraph.co.uk

Fonti governative

www.afghanistan-un.org

http://www.un.org

www.sviluppoeconomico.gov.it

http://www.onuitalia.it

www.senato.it

http://www.afnorth.nato.int

http://fpc.state.gov

Video serata 4 novembre “10 anni di guerra in Afghanistan”

[blip.tv http://blip.tv/play/hYNxgtzvHAI width=”550″ height=”339″]

Per chi si fosse perso la serata informativa sulla guerra in Afghanistan e l’intervento di Emergency, qui sopra il video integrale.

Nei prossimi giorni pubblicheremo, come in tanti ci avete chiesto, i link e i libri a cui abbiamo attinto i nostri dati.

Staff

4 Novembre, presso la Sala Civica.Una riflessione sui dieci anni di guerra in Afghanistan

Stiamo organizzando una serata di contro-informazione sui dieci anni di guerra in Afghanistan.

Vogliamo dare la possibilità ai cittadini di avere informazioni diverse da quelle esposte dai mezzi di comunicazione convenzionali e dai convegni locali, creando un momento di dibattito e approfondimento, per dare la possibilità a tutti di formarsi un’opinione personale più obiettiva e imparziale sulla difficile e controversa situazione afghana.

Ospiteremo Marco Garatti, che ha vissuto e operato in Afghanistan per nove anni, ed altri esponenti di Emergency, che ci parleranno della loro esperienza, poi proveremo a fare il punto sui dieci anni di guerra e sulle conseguenze sociali ed economiche.

L’incontro avrà luogo Venerdì 4 Novembre alle 20.45 presso la Sala Civica all’interno del Comune di Palazzolo in Via Torre del Popolo, 2. Entrata libera.

Iscriviti all’evento facebook

Staff Palazzolo 5 Stelle

ALLE ARMI DEI SOLDATI PREFERIAMO L’UMANITA’ DEI DOTTORI DI EMERGENCY

video 1

Guarda il video

video 2

Guarda il video

video 3

Guarda il video


Sabato 8 ottobre si è svolto il convegno sulla missione di pace in Afghanistan. Contro le aspettative di coloro i quali volevano creare tensione mettendo in giro strane voci di una nostra presenza “violenta”, palazzolo5stelle si è presentata pacificamente all’evento; da sostenitori per una società non belligerante, non poteva essere altrimenti .

Assistere agli interventi dei relatori è stato come guardarsi uno spettacolo teatrale del quale si conosceva già il copione. Una noiosa carrellata di slide dal contenuto fuorviante e tanti discorsi verosimili sono bastati per ipnotizzare il pubblico in sala. Fortunatamente non tutto. Alla fine del convegno, con nostro stupore, i relatori, probabilmente vista l’atmosfera conviviale con il pubblico, hanno incentivato lo stesso a far loro delle domande. Claudio e Matteo hanno colto l’occasione al volo andando al nocciolo della questione, ovvero, chiedendo se l’intervento in Afghanistan era necessario in considerazione del fatto che le prove dei responsabili dell’attentato alle torri gemelle (pretesto della guerra) non ci fossero, e che il Pentagono aveva stabilito ben 5 anni prima del 2001 che sarebbero intervenuti. Alla prima domanda c’è stata la risposta fumosa di Margelletti (presidente Centro Studi Internazionali), che al tentativo di replica ha interrotto Claudio chiamandosi fuori dalla discussione per ragioni legate al suo ruolo di analista. Dopodiché ha ridicolizzato l’intervento di Matteo paragonando le sue informazioni alle visioni degli omini verdi. A quel punto, a Belpietro non rimaneva nient’altro da fare che troncare velocemente lo spazio per le domande.

Il tema della guerra in Afghanistan, come quello delle guerre in generale, è vastissimo. Per questa ragione stiamo lavorando per un incontro pubblico di controinformazione al quale vorremmo invitare tutta la cittadinanza, questo per farsi un’idea di come la guerra la vivono quelli che stanno dall’altra parte della “barricata”, magari con il bisturi in mano, anziché le armi. Salvo imprevisti, nella prima settimana di novembre organizzeremo un evento con un volontario dell’associazione Emergency. Vi aspettiamo.

PASSATEPAROLA

Claudio Cominardi per Palazzolo5stelle.it

PENNELLATA DI PACE SU UN QUADRO DI GUERRA

Inserire la parola “pace” nella storia dell’Afghanistan è difficile  e risulta altrettanto arduo pensare che gli stati  intervenuti siano in quel paese per darne un significato.

Non ho mai visto un intervento di pace lasciare sul campo una striscia di vittime, terrore, distruzione e povertà paragonabile ad  una guerra di invasione; almeno che proprio questo non sia.

Non capisco perchè per aiutare un paese lo si rade al suolo,  distruggendo case, negozi, stazioni radiotelevisive, fabbriche, porti, strade e monumenti.

Non trovo nulla di umanitario nel bombardare gli acquedotti e le centrali elettriche di una città, creando un enorme tappeto di macerie e polvere, portando alla morte insensata della popolazione.

Ancora meno umanitario mi sembra concludere accordi economici e di sfruttamento delle risorse con il paese invaso ed in ginocchio, contrattando con un fantoccio opportunista come Karzai. Che utilità ne trae il popolo Afghano se nel momento di maggiore difficoltà gli rubiamo le risorse?

E’ parecchio ipocrita appoggiare le guerra e la morte per poi,  una volta raso al suolo una nazione, la sua economia, e la sua gente, mandare i contingenti ad aiutare i feriti e le mezze famiglie rimaste disperate senza nulla. E’ riprovevole per un cittadino sapere che il proprio paese appoggia e fa parte di una guerra di invasione atroce, e che nasconde le violenze con le immagini di quei contingenti inviati in seguito alle barbarie. L’Italia produce, vende, utilizza armi e mezzi per le guerre di invasione, poi manda dei ragazzi ad aiutare il sopravvissuti e questo permette a certi personaggi di presentarmi un convegno sulla nostra “missione di pace”!

Mi sento schifato dal fatto che l’Italia si reputi ancora democratica e sia complice della morte di parecchie migliaia di persone facendolo anche con i miei soldi. L’unica cosa che capisco è che, e per interessi economici e politici, ha compiuto un crimine appoggiando l’intervento e ha Continua a leggere

Afghanistan, 10 anni di guerra

Condividiamo con voi la lettera che in questi giorni Emergency sta diffondendo in relazione al triste decimo anniversario dell’inzio della guerra in Afghanistan.

Ricorre in questi giorni il decimo anniversario dell’ennesima aggressione militare in Afganistan. Quella cui orgogliosamente partecipa anche il nostro paese.
La casta politica italiana dal 2002 a oggi ha sempre approvato in modo bipartisan le spese per la guerra in Afganistan – camuffata da “missione di pace”. Per tenervi una media di 3.000 soldati, ha speso fino a ora quasi 4 miliardi di euro.
Il danaro delle nostre tasse per la guerra, contro la nostra Costituzione, contro le nostre coscienze.

In dieci anni Emergency ha speso in Afganistan 55 milioni di euro. Con poco più dell’1 per cento di quello che i governi italiani hanno speso per la guerra, Emergency ha realizzato 3 Centri chirurgici, un Centro di maternità, una rete di 29 Posti di primo soccorso e Centri sanitari, curando oltre 3 milioni di persone di tutti i gruppi sociali, di tutte le parti politiche, di tutti i credo religiosi. Continua a leggere

Afghanistan a Palazzolo

Perché nel 2010 l’Italia ha speso 27 miliardi di euro per la difesa?
Perché abbiamo programmato di spendere  14 miliardi  per aquistare in futuro 131  cacciabombardieri  F35?

Per la guerra in Libia alla fine dell’anno avremo speso 2,5 miliardi ( Il caro presidente Napolitano disse ” facciamo parte della comunita internazionale” )

Ovvio no? Se ce lo chiede la comunità internazionale possiamo anche bombardare….così ci sentiamo meno assassini!  Non importa che siano sempre i soliti quelli della comunità internazionale, non importa se è evidente anche ai cani che stiamo  sganciando bombe anche  sui centri abitati.

A definirli vigliacchi – assassini si offenderebbero queste due categorie. Gli  USA in IRAQ e AFGHANISTAN  hanno speso in 10 anni più di 1000 miliardi di  $; se c’è qualcuno che ancora crede  che si possano spendere cifre simili a fin di bene, ecco …a fin di bene è meglio che si faccia vedere da un bravo psichiatra… anzi molto bravo!!

La guerra in AFGHANISTAN  ci costa  2 MILIONI di euro  al giorno,  quali pressioni e tangenti ricevono  ministri e comandanti militari per tenere in vita questo MERCATO DI MORTE!? Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: