• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,666 accessi
  • Categorie

Il nostro programma a 5 Stelle

Il 29 marzo scorso alla sala civica del comune di Palazzolo sull’Oglio, il nostro movimento di cittadini “Palazzolo 5 stelle” ha presentato la propria lista civica e introdotto alcuni punti del programma di governo. Lunedì 02.04.2012 sono stati depositati agli atti e la lista è ufficialmente tra i partecipanti alle elezioni 2012. Le azioni di programma concrete che abbiamo individuato vertono su tre i punti fondamentali:

1 – Cambiare radicalmente la strategia economica di Palazzolo;

2 – Ridurre gli sprechi e i costi dei cittadini;

3 – Informare, formare, innovare con il fine di trasformare Palazzolo in una città moderna, partecipativa, efficiente e in grado di esportare eccellenza.

 Ci hanno spinti la consapevolezza che una crisi enorme ci affligge e che non è possibile risolvere i problemi adottando i metodi e le idee che sono la causa di quegli stessi problemi. Per cambiare serve cambiare, nel vero senso della parola! Serve avere la visione sul futuro (non solo da oggi a domani) e lavorare congiuntamente per superare le difficoltà. Nessuna bacchetta magica, nessun tuttologo, ma azioni concrete basate sullo spirito partecipativo e volontario come prevede la UE.  E con le azioni della UE il programma 5 stelle si confronta in uno spirito di totale modernità e innovazione che rilancia in primis lo sviluppo, il lavoro e la cultura con l’obiettivo di portare a Palazzolo fondi.

Crediamo sia giunta l’ora di attivarci in modo partecipativo e volontario per rispondere a questa crisi senza subirla, ma al contrario trasformandola in una opportunità di miglioramento della nostra vita.

Si all’economia, si allo sviluppo, si alla crescita purché essi non diventino un limite per la qualità della vita.  Ma soprattutto, Si a un’etica che sappia avere rispetto del prossimo.

Al centro del nostro programma c’è un totale ridisegno della strategia economica della città, basata sullo sviluppo culturale, turistico e sulla formazione professionale a tutti i livelli con la finalità di “esportare” eccellenza. Un progetto con ampia visione sociale, che punta a creare piccole economie di scala locale, finanche famigliare, per fare fronte alla crisi del lavoro in cui per la prima volta dopo decenni anche Palazzolo si ritrova.  – Non bastano le idee, servono le capacità per realizzarle – nel nostro movimento ci sono figure professionali di spicco, ci sono pensatori e persone semplici e tutte hanno contribuito dando quello che potevano; questo è il nostro spirito! Dare ascolto a tutti perché le soluzioni possono arrivare anche dal più semplice, dal più giovane o dal meno sospettato; Le idee di chiunque possono rivelarsi dei veri e propri fari.

Il programma integrale di quasi 50 pagine di idee concrete, con tanto di  metodo per realizzarle, sarà messo online a breve qui sul blog. In comune è stata presentata la versione light, una sintesi di più facile lettura che rimanda l’approfondimento alla pubblicazione online per tutti coloro che vorranno conoscerne i dettagli.

Non abbiamo intenzione di tenere per noi queste idee, noi vogliamo che Palazzolo cambi davvero perché così non si può andare avanti: il lavoro scarseggia, il nostro patrimonio va a rotoli, la situazione sociale e ambientale è drammatica. Per questo faremo in modo di portarlo avanti comunque a prescindere dai risultati elettorali.

Nel programma leggerete anche azioni che riguardano eventi, feste, giochi, ma anche azioni di sostegno alle famiglie, trasporti, connettività, sicurezza, ecologia, trasparenza, rifiuti. Anche sul tema rifiuti qualche innovazione, che riguarda soprattutto una nuova modalità di azione capace di generare profitto e lavoro. Non possiamo sparare contro discariche e inceneritori se non facciamo nel nostro piccolo tutti insieme qualcosa, le discariche e gli inceneritori smaltiscono i rifiuti che noi produciamo, dunque siamo solo noi che possiamo cambiare questa modalità o si finisce con l’essere ipocriti e con fare delle belle chiacchiere, ma non si risolve nulla.

Eccovi quindi il nostro programma sintetico perchè anche voi possiate dirci cosa ne pensate.

Avete dubbi, domande, idee, suggerimenti, proposte?

commentate qui sul blog

scriveteci all’email   palazzoloa5stelle@gmail.com

chiamateci: Emy 3201907927

o venite alle nostre riunioni via vanzeghetto sopra, 30 – ogni Giovedì alle 20.45

Annunci

Rete di ristoranti “AVANZI ZERO”

“Il buono  che avanza”: un nuovo progetto per sensbilizzare l’opinione pubblica ed evitare gli sprechi. Si tratta di un’inziativa dell’associazione “Cena Amicizia Onlus” , che sta creando una rete di ristoranti, mense, catering che diano la possibilità ai clienti di poter portare a casa il proprio cibo e vino avanzato. Ufficialmente, sarebbe diritto di tutti chiederlo, ma ad oggi in Italia c’è un certo imbarazzo nel porre la domanda. Questo progetto, che mette a disposizione degli esercenti adesivi e contenitori di trasporto del cibo, rende la richiesta di portarsi a casa gli avanzi legittima, normale e anzi, gradita tanto che è lo stesso personale a proporlo.

L’iniziativa offre un’ottima possibilità di sensibilizzazione contro lo spreco di cibo, diffusione di una cultura più sobria ed essenziale ed evita inoltre di aumentare maggiormente i rifiuti presenti nelle nostre discariche.

Elena Vezzoli per Palazzolo5Stelle.it

A CAPRIOLO IL CIBO NON SI BUTTA

Ogni anno le mense scolastiche buttano nell’immondizia quantità enormi di cibo. Il cibo è vita e per questa ragione è da considerarsi delittuoso il suo spreco.

In un periodo in cui molte famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese ed i carrelli al supermercato sono sempre più leggeri, Capriolo ha dato un esempio virtuoso con il progetto di distribuzione del  cibo non servito della mensa scolastica ai cittadini a cui un pasto in più può aiutare ad alleggerire le preoccupazioni economiche quotidiane.

Siamo venuti a conoscenza della pratica capriolese grazie alla segnalazione di una nostra lettrice che ha proposto di portarla come esempio a Palazzolo che, sicuramente, potrebbe sfruttare il fatto di avere sul territorio un numero rilevante di istituti scolastici soddisfacendo un maggior numero di persone.

Abbiamo intervistato il Sig. Giuliano Rosa, volontario della Onlus “Verso l’Altro”, cooperativa sociale convenzionata con il Comune di Capriolo nella gestione di questo servizio.

Blog: quando è partito questo progetto?

G. Rosa:  all’incirca dopo il periodo natalizio dell’anno scolastico appena passato

Blog: quanti volontari siete?

G. Rosa: siamo in 3;  durante il periodo scolastico ci  occupiamo della distribuzione di pasti per circa 60 nuclei famigliari al giorno

Blog: come vengono assegnati i pasti?

G. Rosa: se ne occupano i servizi sociali , oppure è possibile presentare richiesta e se sussistono i requisiti si accede al servizio. Ad ogni richiedente accreditato viene attribuito un numero al quale corrisponde il nominativo, questo per garantire l’anonimato.

Blog: quali sono gli orari di distribuzione e dove si effettua la consegna dei pasti?

G. Rosa: dalle 14.00 alle 15.00 presso la casa delle associazioni adiacente al Municipio

Blog: generalmente quali sono i pasti non distribuiti dalle mense?

G. Rosa: riusciamo ad avere a disposizione i primi piatti in abbondanza, così come frutta, verdura e pane; i secondi piatti, al contrario, avanzano raramente dalle mense.

Blog: comporta molto impegno ai volontari?

G. Rosa: grazie al contributo del Comune che mette a disposizione l’auto per il trasferimento dei pasti dalla mensa al punto di distribuzione, tutto il materiale per il confezionamento del cibo e la sede stessa, non comporta un grande sforzo. Personalmente lo vivo come un passatempo. Io e le due signore volontarie siamo pensionati e ci fa piacere occupare il nostro tempo per gli altri.

Blog: come si mostrano i fruitori nei confronti di questa pratica virtuosa?

G. Rosa: i fruitori sono contenti, vi è gratitudine[ e trattandosi soprattutto di extracomunitari] ed è un’ occasione per creare un contatto umano [che, altrimenti, sarebbe improbabile.]

Blog: Cosa le è rimasto da questa esperienza?

G. Rosa: è un’esperienza coinvolgente che consiglio a tutti di provare. Vengo dal volontariato da tempo: donatore del sangue dal 1982, volontario su ambulanza dal 1999 al 2009, capogruppo della Croce Rossa dal 2006 al 2010 ed ora gestisco la casa delle associazioni. Quando  mi hanno chiesto se mi andava di aderire a questo progetto ho accettato subito, perché non c’è miglior cosa da fare che impegnare piacevolmente il proprio tempo per chi ne ha più bisogno.

Riflettiamo su questa iniziativa: aiuti economici in natura a chi ne ha bisogno, riduzione dello spreco di cibo , la possibilità di creare dei momenti per interagire e confrontarsi con gli altri, inoltre, risparmio sullo smaltimento dei rifiuti, quindi, abbattimento delle emissioni di Co2.

Staff Palazzolo5stelle.it

BIO E KM ZERO E’ COSA BUONA E GIUSTA

Come abbiamo già iniziato a fare con l’articolo sull’associazione “Teatro Flautomagico”, il blog dà spazio alle realtà virtuose di Palazzolo per mostrare una parte del paese che merita, in questo caso per l’aspetto di sostenibilità ambientale.

In questo servizio abbiamo intervistato l’agricoltore diretto Enrico Scaratti che ci ha mostrato cosa vuol dire coltivare  con passione ed etica ambientale, frutta e verdura: alimenti immancabili sulle nostre tavole. Fare la spesa è un gesto politico importantissimo, nella società del consumo è fondamentale orientarsi verso l’acquisto consapevole, critico e solidale.

In questo caso si tratta di prodotti frutticoli ed orticoli coltivati naturalmente ed a km zero, eliminando tutti i passaggi intermedi: trasporto, imballaggio, stoccaggio, distribuzione,  per essere inserito in una rete commerciale locale e sottratto al commercio globale che è ecologicamente insostenibile. La frutta e la verdura devono essere di stagione, devono avere un percorso di maturazione naturale e non nei container, devono essere prodotti autoctoni, perché è folle mangiare i Kiwi della Nuova Zelanda o le noci della California mobilitando navi e camion da tutto il mondo.

Palazzolo5stelle sostiene le realtà locali che promuovono uno stile virtuoso, quindi dopo aver tastato con mani e palato i prodotti di Enrico, vi consigliamo di aprire i vostri orizzonti (in questo caso non quelli geografici ) verso un consumo responsabile.

Enrico Scaratti lo trovate a Palazzolo s/O in via Vanzeghetto di Sopra.

Palazzolo5stelle Staff

P.s.: con questo articolo, Palazzolo5stelle non intende fare alcuna pubblicità al commerciante, ma esclusivamente informare la cittadinanza che anche a Palazzolo esiste la possibilità di fare acquisti etici.

Vai agli articoli

ORTAGGI E FRUTTA: MEGLIO SE VICINO A CASA

A Palazzolo molte realtà virtuose

Anche questa che vi presentiamo è una delle realtà virtuose che possono rientrare nella sfera di pertinenza che i 5 stelle perseguono, cioè, la spesa a chilometri zero.

La cascina Pagani da qualche anno ha intrapreso un percorso agricolo e commerciale atto alla produzione e la vendita diretta al pubblico, oltre che alla media distribuzione, dei loro prodotti e comunque sempre nell’ambito regionale.

I titolari Bruno e Luigi Pagani hanno intrapreso, in collaborazione con la scuola elementare Don Milani di S. Giuseppe e dei volontari,  un percorso formativo per gli alunni che insegna la coltivazione  dei prodotti della terra, per metterli a conoscenza e far capire l’importanza della coltivazione di ortaggi e altro.

Qui di seguito l’intervista a Bruno Pagani che ci descriverà la loro attività.

Buona visione.

Staff Palazzolo 5 stelle

P.s.: con questo articolo, Palazzolo5stelle non intende fare alcuna pubblicità al commerciante, ma esclusivamente informare la cittadinanza che anche a Palazzolo esiste la possibilità di fare acquisti etici. Settimana prossima vi mostreremo un’altra realtà locale.

ASSOCIAZIONE TEATRO FLAUTOMAGICO

Come già preannunciato in un precedente post, il blog dà spazio alle realtà virtuose di Palazzolo per mostrare una parte del paese che merita, in questo caso per l’apporto culturale e sociale che questa associazione dà.

Palazzolo5stelle incontra Modesto Messali di “Teatro Flautomagico”.
Intervista a cura di Giorgia Vezzoli, montaggio e riprese a cura di Massimo Faini.

Di seguito il commento di Modesto Messali:

A nome dell’Associazione Teatro Flautomagico ringrazio innanzitutto gli amici dei 5 Stelle per il loro ascolto e per lo spazio che generosamente ci hanno messo a disposizione. Ringrazio Giorgia Vezzoli per il prezioso incontro di un pomeriggio. Ringrazio tanto il regista del video, Massimo Faini, per aver saputo sapientemente tradurre in soli 8 minuti, il resoconto di una storia e di una esperienza teatrale presente e attiva sul nostro territorio  ormai da molti anni.
Presenza, la nostra,  che si manifesta con molteplici e variegate attività: attualmente (ottobre 2010) è in corso la quarta edizione di Saltuaria – Rassegna Teatrale Discontinua; è ripartita il 3 ottobre ‘La Piccola’…scuola di teatro alla quale stanno partecipando una ventina di bambini; abbiamo ripreso il percorso de ‘Le Donne’, uno spazio teatrale rivolto a sole donne (mamme, lavoratrici, casalinghe, mogli…); stiamo continuando con i nostri porogetti teatrali nel Sociale (con disabili, con persone con problematiche psichiatriche) e nelle scuole.
Le nostre proposte nascono da competenze professionali ed esperienze sul campo sempre più ricche e specfiche  e dall’idea  di un teatro aperto al mondo, propositivo,  che faciliti le relazioni e che inneschi significativi processi sociali e culturali.
Attraverso questa intervista ben si comprenderanno le difficoltà e le precarietà con le quali siamo costretti a convivere (ad esempio la strutturale assenza di spazi e luoghi fisici così come una certa carenza di spazi ‘mentali’…).
Tuttavia, molti sono i riscontri positivi di questi anni e tante sono le sollecitazioni di amici, teatranti, soggetti culturali, che ci invitano a insistere su quanto stiamo facendo.
Nonostante tutto e nonostante tanti.
Perchè, come disse Dostojevski, sarà la Bellezza, (e la Cultura al Bello) che salveranno questo mondo.

Invitandovi ad approfondire le nostre proposte  consultando il nostro sito  http://www.teatroflautomagico.org/rassegna_saltuaria_2010.htm
cordialmente saluto

Messali ‘Modi’ Messali
Presidente dell’Associazione Teatro Flautomagico.

LA RETE DEI VIRTUOSI

Il blog sta intraprendendo una  “iniziativa pubblicitaria”, a titolo assolutamente gratuito, nei confronti di tutte le realtà virtuose di Palazzolo. Associazioni culturali, di volontariato, coltivatori diretti, artisti e tutti coloro che con le loro attività ritengono di avere una valenza: socialmente, culturalmente o ecosostenibilmente utile. Contattateci all’indirizzo mail: palazzoloa5stelle@gmail.com , dopodiché verremo a tastare con mano il vostro contributo per un paese migliore e realizzeremo un servizio da pubblicare sul sito www.palazzolo5stelle.it in un’apposita sezione. In una città dove le istituzioni sono gestite da irresponsabili senza vergogna, è il cittadino che deve rappresentarsi  da solo, ma per il bene comune ed in connessione con gli altri, determinando  la politica vera, quella che Aristotele definiva:

“l’amministrazione della “polis” per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano”.

Staff Palazzolo5stelle

Vai agli articoli correlati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: