• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,114 accessi
  • Categorie

PALAZZOLO. QUESTIONE ”BAR AFFONDATO”, L’EX SINDACO MORESCHI TUONA:”E’ TUTTA COLPA DELLA LEGA E DEL SUO SINDACO”

«Ho inaugurato solo il parco delle Robinie – precisa l’ex primo cittadino – ma il locale lo tenni chiuso perchè non avevo ancora i certificati di collaudo»

A Palazzolo, poco distante dal chiosco giallo che ha sostituito nel Parco delle Robinie il bar «Controcorrente», affondato a maggio nell’Oglio in piena, è quasi finita la costruzione del nuovo bar prefabbricato che ne prenderà il posto.

In attesa dell’inchiesta sul bar affondato, un investimento di oltre 500 mila euro, l’ex sindaco Silvano Moreschi respinge le voci che attribuiscono la responsabilità del disastro alla sua amministrazione. «La realizzazione del progetto del parco con bar galleggiante – spiega Moreschi – scelto dalla maggioranza leghista del primo mandato Metelli, è partita con la bonifica dei residuati bellici, nel secondo mandato Metelli. È toccato alla mia amministrazione realizzarlo. I lavori si sono conclusi nella primavera 2009, ma ho inaugurato solo il parco delle Robinie per renderlo fruibile ai cittadini, che hanno dimostrato subito di apprezzarlo, non il bar che ho tenuto chiuso – precisa Moreschi – non tanto perché non era arredato ma perché l’ingegner Feriani, responsabile dell’ufficio tecnico, non mi aveva consegnato tutte le certificazioni di collaudo.

Quando a settembre l’amministrazione leghista di Sandro Sala lo ha inaugurato ho pensato che erano stati bravissimi, non solo ad arredarlo, trovando le risorse, ma a farlo collaudare nonostante lo stop di elezioni e ferie. Conoscendo da sempre l’Oglio e le sua
disastrose inondazioni, non mi sarei mai azzardato ad aprirlo senza tutte le verifiche tecniche che ne garantissero la sicurezza».

Continua a leggere

BAR CONTROCORRENTE: ECCO LE RISPOSTE ALLE DIECI DOMANDE

Riceviamo e inoltriamo le risposte ufficiali dell’ing. Feriani ai quesiti che l’arch. Scaratti ha posto su questo blog in merito alla vicenda del bar Controcorrente. Buona lettura…

(Clicca sull’immagine per leggere e scaricare l’intero documento)

BAR CONTROCORRENTE: IL COMMENTO DI FAINI E LA POSIZIONE DEI 5 STELLE.

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato una lettera (inviata anche all’amministrazione e ai giornali) in cui l’architetto Scaratti poneva dieci quesiti volti a ricostruire l’accaduto, a quantificare i danni per la collettivita’ (sia per l’investimento pagato con soldi pubblici sia per i futuri lavori di ”ricostruzione”) e soprattutto a sottolineare la necessita’ di un’assunzione di responsabilità da parte di chi ha progettato e/o approvato il progetto.

Allo stesso modo riteniamo importante mettere in evidenza la voce e le idee di chi questa storia l’ha vissuta direttamente, mettendoci anima e corpo in un progetto che in poche ore è letteralmente sprofondato. La voce è quella di Massimo Faini, gestore del Bar Controcorrente. Prima di leggere la sua versione della vicenda riteniamo opportuno sottolineare la posizione ufficiale del Movimento 5 stelle palazzolese molto spesso erroneamente confuso con la voce di chi commenta i post del blog.

Il Movimento 5 stelle di Palazzolo ha finora dato spazio alle voci dei cittadini (la segnalazione dell’inabissamento è stata di un cittadino comune alle 3 di notte, i cento commenti sull’argomento giunti sul blog sono di cittadini di appartenenza politica differente, le oltre 6mila visite al blog di questi giorni sono state effettuate da cittadini palazzolesi di diversa provenienza): molti sfoghi, molta rabbia, polemiche faziose e qualche spunto propositivo.

Palazzolo 5 stelle ritiene doveroso portare avanti la questione su due binari differenti ma paralleli:

  • da un lato è necessario guardare avanti e capire quali siano le migliori modalità di ripristino della struttura, difficilmente riproponibile così come in origine(e per questo chiediamo l’intervento di tutti coloro i quali posseggano conoscenze tali da poter proporre progetti alternativi da sottoporre all’attenzione dei nostri amministratori/dipendenti)
  • dall’altro è parimenti necessario, senza alcun accanimento politico fine a se stesso, appurare i fatti e le responsabilità. Questo è un atto doveroso nei confronti di tutta la collettività.(anche per questo chiediamo a tutti coloro i quali volessero contribuire a fare chiarezza a scriverci commentando i post o in privato alla redazione: palazzoloa5stelle@gmail.com)

Ecco, di seguito, la voce di Massimo Faini:
Continua a leggere

AFFONDA IL BAR CONTROCORRENTE: AGGIORNAMENTI

[…]ieri gli amministratori di Palazzolo hanno deliberato la chiusura dei tre ponti a valle del manufatto fino a lunedì, mentre sotto la direzione dei vigili del fuoco è stato deciso un ancoraggio di sicurezza: un “guinzaglio” creato con un cavo d’acciaio da 10 centimetri, posato con l’ausilio di un escavatore e due grosse gru, un ormeggio di fortuna che permetta di scongiurare movimenti verso i ponti e che garantisca quanti nei prossimi giorni dovranno procedere al recupero e allo smantellamento del bar galleggiante, di cui ieri visibile solo il piano superiore.

«L’altra sera – spiega Gabriele Noris, responsabile della cooperativa che gestisce la struttura – gli addetti hanno chiuso alle 18 per motivi di sicurezza, visto le condizioni del fiume, ma non ci aspettavamo quanto è successo nella notte». Una notte difficile per molti in una provincia flagellata dal maltempo.

«La piena del fiume – interviene Emilio Salogni, che abita poco distante dal luogo del naufragio – ha avuto ragione della piattaforma, che ha ceduto e si è inclinata verso nord di 30 gradi». L’allarme è stato immediato,
Continua a leggere

AFFONDA IL CONTROCORRENTE: LETTERA APERTA AL SINDACO

Riceviamo e inoltriamo da Elena Scaratti, presidente dell’associazione culturale ArchiNova:

All’attenzione del Sig. Sindaco e di tutta l’Amministrazione palazzolese.

E’ con vero dispiacere che vedo il tristissimo video postato su youtube http://www.youtube.com/watch?v=lP-jGl_uy8s , da qualche bravo video-maker, nel quale viene ritratto il DANNO di un’opera sconsiderata ed inutile, realizzata dall’amministrazione palazzolese e inaugurata lo scorso anno. Seppur il sindaco non sia lo stesso, l’amministrazione è ancora composta dalle stesse persone e desidero che queste rendano formali spiegazioni ai cittadini in merito alle domande che riporto di seguito.

La presente è in copia ai giornali e sarà diffusa ad una infinità di persone che a loro volta richiederanno spiegazioni formali in merito ai costi  e ai danni economici che questo fatto comporta, sia che l’edificio sia rimesso a nuovo o smantellato.

Soldi spesi dall’amministrazione che, oltre a realizzare opere inutili, non intende sostenere politiche di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici, al punto che lo stesso oggetto in questione, seppur nuovo ha consumi elevatissimi.

In qualità di architetto e di cittadina vorrei avere risposta alle seguenti domande:

1.       Chi ha progettato l’opera?

2.       Chi l’ha realizzata?

3.       Chi l’ha collaudata?

4.       Perché alla prima piena del fiume l’opera è finita così?

5.       Quanto è costata la realizzazione di questo edificio?

6.       A quanto ammontano i danni?

7.       Chi dovrà pagarli?

8.       Se si stacca cosa succede alla passerella e al ponte romano?

9.       Nel caso di rimessa a nuovo, quanto costerà e chi pagherà?

10.   Chi pagherà l’eventuale smantellamento?

E ancora:

11.   Quali sono stati i consumi energetici di questo edificio durante la sua breve vita?

12.   Nel caso di una rimessa a nuovo quanto costerà energeticamente mantenere tale struttura?

13.   Quale rendita economica tale struttura ha portato nelle casse comunali a favore della collettività e non di singoli?

Continua a leggere

PALAZZOLO: AFFONDA IL BAR CONTROCORRENTE

In seguito alla piena di ieri del fiume Oglio questa notte si è inabissato il Bar Controcorrente, fiore all’occhiello del parco fluviale di Palazzolo sull’Oglio. Il disastro economico e d’immagine questa mattina era sotto gli occhi di tutti i cittadini che stupefatti osservavano il bar sprofondare nel fiume.

>>Ecco come un cittadino palazzolese ci informa stanotte dell’inabissamento notturno del Bar Controcorrente:

“mi sa che il ” BAR CONTROCORRENTE” era un po’ troppo contro corrente per i gusti del Fiume Oglio! infatti sono appena tornato (ore 3:00 del mattino di giovedi’ 6 maggio) da un giretto sui tre ponti per vedere la piena del fiume e arrivato al ponte nuovo mi sono accorto di una cosa strana:o ero io che ci vedevo male oppure il bar era finito nell’acqua.

Continua a leggere

LE NOSTRE PROPOSTE PER IL CONTROCORRENTE

In questo spazio, mentre procede la ricerca di informazioni sulle cause/responsabilità/danni dell’inabissamento del bar Controcorrente, raccoglieremo tutte le proposte di cittadini, architetti, ingegneri e addetti ai lavori sulla ricostruzione del bar Controcorrente.

L’invito è esteso a tutti. Sarebbe bello coinvolgere anche le scolaresche.

Discuteremo delle proposte pervenute sul blog tramite commento o tramite mail (da inviare all’indirizzo palazzoloa5stelle@gmail.com) e consegneremo all’amministrazione quanto raccolto.

Siamo certi della partecipazione di tutti i palazzolesi che hanno a cuore la vicenda e che sanno come tramutare la rabbia in propositivà.

Lo staff di Palazzolo a 5 stelle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: