• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 304,259 accessi
  • Categorie

Referendum Acqua: a Palazzolo Vietato Votare?

I cittadini della provincia di Brescia non sembrano contare molto. Di certo a Palazzolo sull’Oglio non contano proprio nulla.

Nessuno dimentica infatti quanto successo in Provincia alla fine del 2015, quando in fretta e furia, senza informare i cittadini e in barba all’esito referendario del 2011 (oltre il 95% degli italiani favorevoli all’acqua pubblica), la maggior parte dei sindaci riuniti in assemblea ha approvato la vendita ai privati del 49% delle azioni di “Acque Bresciane Srl”, attuale gestore del servizio idrico integrato ed oggi a capitale interamente pubblico.

Il comitato “Brescia Acqua Bene Comune” si è mobilitato contro questa decisione assurda e antidemocratica chiedendo l’indizione di un referendum consultivo. Perché ciò possa avvenire, lo statuto provinciale prevede che almeno 25 Comuni si esprimano a favore della consultazione. Per questo il comitato ha inviato a tutti i Comuni bresciani una proposta di delibera da approvare entro il 30 settembre.

Anche il gruppo Palazzolo a 5 Stelle ha appoggiato l’iniziativa e ad agosto ha protocollato una richiesta formale affinché l’istanza del comitato venisse discussa. Ad oggi, ancora nessuna risposta da parte del sindaco e dalla maggioranza.

Solo pochi giorni fa il gruppo consiliare della Lega Nord ha fatto inserire l’argomento nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale. La seduta si terrà sabato 30 settembre alle 14.00.
Per fortuna, nonostante la segreteria del PD bresciano abbia chiesto a tutti i suoi sindaci e amministratori di boicottare l’iniziativa, il comitato “Brescia Acqua Bene Comune” si appresta a vincere la prima battaglia, dal momento che il quorum dei 25 Comuni è già stato raggiunto.

Purtroppo c’è il rischio serio che i moniti del PD provinciale abbiano fatto presa sul nostro sindaco e sulla sua Giunta. Il loro voto contrario è quasi scontato. In tal caso la questione riuscirà a far cadere la maschera alla “finta lista civica” che da poco ha vinto le elezioni amministrative, ma che non smette di allinearsi agli ordini di partito. Una civica che dice di aspirare alla partecipazione dei cittadini, salvo calpestare il loro diritto di esprimersi alla prima occasione. Peccato per chi ci ha creduto!

L’attuale posizione della Lega è evidentemente pretestuosa. Non dimentichiamo che quando sedeva in maggioranza il Carroccio si comportò come l’attuale “finta civica”. Eppure non ci resta che chiedere di sostenere questa mozione perché ciò che vogliamo è tutelare la nostra acqua.

A tutti coloro che hanno contribuito allo straordinario successo del referendum 2011 chiediamo dunque di partecipare al Consiglio comunale di sabato e di chiedere ai propri rappresentanti in Consiglio un gesto di responsabilità, perché l’acqua è di tutti e deve rimanere pubblica.

Nell’attesa di sapere come andrà, un ringraziamento va ai Comuni che hanno già deliberato: Gavardo, Borgo S. Giacomo, Limone, Travagliato, Castelcovati, Ossimo, Vallio, Marone, Coccaglio, Cigole, Prevalle, Malegno, Saviore, Cevo, Berzo Demo, Gussago, Piancogno , Verolavecchia, Vobarno, Bovegno, Rovato ,Bedizzole, Pozzolengo, Temù, Dello, Cazzago S.M, Provaglio.

E adesso la provincia che farà?

Palazzolo a 5 stelle

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: