• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,117 accessi
  • Categorie

Cittadini, vi chiamo ad un appello importante e complesso, leggete con attenzione.

Leggi anche: http://www.aldogiannuli.it/2014/01/caso-bankitalia/#more-3334

banca

Con la stessa tecnica adoperata in questi giorni usando l’IMU per far passare il regalo di 7,5 mld alle banche, ma senza l`opposizione del 5* allora non in parlamento, il traditore Napolitano, firmava la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, concernente Semestre Europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia.”  Legge battezzata; LEGGE 12 luglio 2011, n. 106.

La 106, contiene vari argomenti, ma ne spicca uno che vale per le banche che operano in Italia una cifra di non facile computazione, ma che si puo conservativamente stimare in centinaia di miliardi l`anno che le banche attingono dai conti correnti degli italiani sotto forma di interessi.

Faccio riferimento all’ comma 5 capoverso d) dell`Art. 8 della sudetta legge 106, articolo intitolato ”impresa e credito” che legge;

d) all’articolo 2, comma 4, della legge 7 marzo 1996, n.108, le parole: «aumentato della meta’.» sono sostituite dalle seguenti: «aumentato di un quarto, cui si aggiunge un margine di ulterioriquattro punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non puo’ essere superiore a otto punti percentuali.».

Usando I termini del legiferatore, la “misura urgente per l`economia” aumentava di decine di punti percentuali il tasso che le banche potevano aplicare ai crediti in essere ed a quelli futuri senza incorrere in sanzioni.

Questo vuol dire che il costo del denaro alle imprese ed alle famiglie e` improvvisamente aumentato di costo a  discrezione delle banche, che senza farselo dire due volte anno ringraziato e cominciato ad incassare denaro dei cittadini per risanare I loro bilanci, distrutti da decenni di mala gestione, di favoritismi e collusuione con politica ed organi di controllo.

Nello stesso period la BCE erogava prestiti per la sopravvivenza alle banche. Notizia invisibile sulla stampa Italiana, ma in risalto sul Financial times e Wall street Journal di due giorni fa, Intesa San Paolo ha rimborsato alla BCE 59 miliardi. Da dove vengono secondo voi quei soldini? Dal regalino fatto con la misura urgente per le banche come e` piu` opportuno ribattezzare l`art 8 della legge 106.

La banca d`italia nei “Supplementi al Bollettino Statistico, Indicatori monetari e finanziari,Moneta e banche del 10 Gennaio 2014” disponibile sul sito della stessa Banca D`Italia,  stima I prestiti ai sogetti residenti in Italia come segue;

1927077          Totale prestiti amministrazioni publiche

1068140         Totale Prestiti a societa non finanziarie

602044            Totale prestiti a famiglie

Ovvero 3,597,261,000,000.00 EURO

Una variazione in 1 punto percentuale in piu o in meno su questa cifra di crediti gia` erogati equivale a  35,972,610,000.00 di EURO. Ovvero 20 volte il regalo fatto con il recente decreto IMU.

Io sono un analista finaziario, conosco le banche da dentro e da fuori, e so interpretare I numeri, vi estrapolo pertanto una facilistica considerazione da fare;

Se riuscissimo a ridurre di 5% il costo reale del denaro, solo sui crediti gia` erogati, faremmo risparmiare ai cittadini italiani  179,863,050,000.00 EURI!

Questo calcolo `e banalmente semplificato, ma vi rende bene l`idea della entita` del regalo fatto alle banche con questo articolino numero 8 dal traditore Napolitano & co.

Qui di seguito continuo ad articolare I motivi e le modalita` con cui bisogna aggire per ridurre questa tassazione indiretta sulle attivita` dei cittadini Italiani, per ridimensionare I tassi di riferimento medi e quelli usurai.

Sto di fatto parlando del  tema  della sorvranita` monetaria, infatti agendo sui tassi reali che I cittadini pagano abbiamo uno strumento di politica monetaria, strumento tutto italiano e come sopra dimostrato (in negativo) affidato al parlamento. Questo e` uno strumento che dobbiamo utilizzare, la possibilità di proporre ed ottenere una modifica della legge 108/96 equivale a riprendersi un pezzo di sovranita`  senza dover andare in Europa, ci consentirebbe di ridurre il costo del denaro e di iniettare liquidita` nell`economia vera.

Questo  e` uno strumento di sovranità nazionale da usare! E` una strada da seguire sia per “semplicità” che per efficacia. 

Mi pare anche che i risultati raggiungibili siano necessari, condivisibili, concreti dimostrabili e di grande impatto, e una volta corredati da una dovuta campagna di informazione, si metterebbe di fronte al parlamento un mega obiettivo che coniuga in maniera perfetta un traguardo di civilta`, un traguardo economico, nonché un importante battaglia politica che potrebbe far incassare enormi benefici in termini di consenso al movimento che se ne farà promotore.

Quindi propongo di iniziare una grande battaglia sulla seguente proposta, gia` inviata ai membri delle commissioni senato e parlamento a 5* e vi invito a sostenerla e a migliorarla, a diffonderla e a usare in qualunque modo necessario il mio tempo e le mie risorse, viva L`Italia!

Propsta M5* per:

La modifica della legge sui tassi di usura 108/96, nonche` per ridurre il costo del denaro alle famiglie ed alle imprese, atto fondamentale per favorire la ripresa del volano economico del NOSTRO paese.

Premessa

La legge 108 del 7 marzo 1996 ha apportato, a suo tempo, sostanziali modifiche alla normativa antecedente sull’usura, privilegiando, rispetto a parametri soggettivi, in vigore fino ad allora (vecchio articolo 644 del c.p.), nuovi parametri c.d. “oggettivi” di determinazione del tasso di usura. In altri termini la legge 108 amplia l’area di tutela offerta dalla norma, che non viene più offerta solo esclusivamente nei casi in cui sussista lo “stato di bisogno” del debitore, ma che scatta automaticamente ogni qual volta il limite (il c.d. tasso soglia usura) posto dall’ art. 2 della legge 108/96 sia superato, fermo restando, comunque, l’aggravante dello stato di bisogno del soggetto che utilizza il credito.

Larticolo 2 della legge 108/96 prevede che Il Ministro del tesoro, sentiti la Banca d’Italia e l’Ufficio italiano dei cambi, rilevi trimestralmente il tasso effettivo globale medio, comprensivo di commissioni, di remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per imposte e tasse, riferito ad anno, degli interessi praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari iscritti negli elenchi tenuti dall’Ufficio italiano dei cambi e dalla Banca d’Italia.

Originariamente lo stesso articolo prevedeva che il Il limite oltre il quale gli interessi sono sempre da considerarsi usurari, fosse stabilito nel tasso effettivo globale medio, risultante dall’ultima rilevazione pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, aumentato della metà.

Il 12 Luglio 2011 con la aprovazione della legge 106, il metodo di calcolo del limite di cui sopra viene sostituito con il seguente metodo, contenuto nell`articolo 8 comma 5 d) legge 106/2011; quindi attualmente Il limite oltre il quale gli interessi sono sempre da considerarsi usurari, e` stabilito nel tasso effettivo globale medio, risultante dall’ultima rilevazione pubblicata nella Gazzetta Ufficiale aumentato di un quarto, cui si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non puo’ essere superiore a otto punti percentuali.

Discussione;

Oggi, in un mondo globalizato, che ci piaccia o no, le nostre aziende sono chiamate a competere in paesi dove il costo del denaro molto piu` basso che in Italia, e dove la facilita` di accedere al credito e molto superiore a quella riscontrara in Italia. In questo quadro, uno strumento legislativo capace di garantire un costo del credito  uniforme ai livelli Europei si rende indispensabile. Questa necessita` e` agravata dalla recessione che piaga il nostro paese, recessione che tra i suoi alimentatori vede senza ombra di dubio lo scarso credito erogato, ed i tassi dello stesso, che sono sproporzionati al costo del denaro nella zona Euro.

La finalità della legge 108/96 è quella di sanzionare la condotta di chi, banche ed intermediari finanziari, a fronte di operazioni di erogazione di credito, applichi tassi e “commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per le imposte e tasse, collegate alla erogazione del credito superiori al limite del c.d. tasso soglia usura”.

Le finalita` della legge sono tradite e rese vane dalla scelta fatta dal legislatore di usare I livelli di interessi praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari iscritti negli elenchi tenuti dall’Ufficio italiano dei cambi e dalla Banca d’Italia, rilevati mensilmente dalla banca d`italia, come punto di partenza per il calcolo del limite oltre il quale gli interessi sono sempre da considerarsi usurari.

Infatti, gli operatori finanziari iscritti negli elenchi tenuti dall’Ufficio italiano dei cambi e dalla Banca d’Italia, possono liberamente concordare tra di loro i tassi da aplicare ai crediti, di fatto variando a loro piacimento il tasso effettivo globale medio, e quindi il limite di usura.

Bisogna anche notare che la legge 108 del 96 guardava al mercato creditizio nazionale, e quindi agli operatori finanziari iscritti negli elenchi tenuti dall’Ufficio italiano dei cambi e dalla Banca d’Italia, quali benchmark per analizare il mercato del credito, in quanto la globalizazione e la integrazione Europea erano ad uno stato di sviluppo molto lontano dai livelli ragiunti odiernamente. Faccio infatti notare che al tempo della introduzione della 108 non esisteva neanche l`istituzione internazionale Euribor-EBF http://www.euribor-ebf.eu/euribor-ebf-eu/about-us.htm, che si occupa dei tassi interbancari europei.

Oggi la BCE e` di gran lunga l’istituzione piu` adatta per calcolare quale debba essere il tasso effettivo globale medio,  da usare come zoccolo duro di partenza per il calcolo della soglia di usura.

La BCE rileva e publica con frequenza settimanale sul suo sito i tassi di interessi rilevati nella Eurozona;

http://sdw.ecb.europa.eu/reports.do?node=100000173.

Una simile publicazione viene aggiornata sul sito della banca d`Italia mensilmente; http://www.bancaditalia.it/media/comsta/2013/cs-20131230-usura.pdf.

Invito i lettori a confrontare le due publicazioni, e constatare per loro conto come i tassi Europei viaggiano senza ombra di dubbio molto, molto al di sotto di quelli Italiani.

Torno a ripetere che in un mercato Europeo integrato, non e` possibile che un cittadino Tedesco sostenga un costo del denaro pari alla meta` di un cittadino italiano, quando l`istituo di credito Italiano ha lo stesso costo di capitale grazie ai meccanismi del`Euribor e della banca centrale Europea.

Il binomio e` sempre stato, valuta forte tassi bassi, valuta debbole tassi alti. Oggi il dibattito pro e contro euro si articola solo sulla possibilita` di svalutazione, e non sul fatto che abbiamo in Italia una valuta forte, ma accompagnata da un costo reale del denaro (tasso effettivo globale medio,) oltre il 16%, quando il tasso di sconto e` allo 0.25% e L`euribor a 2 settimane 0.255 tre mesi 0.297 e 9 mesi allo 0.49%!!

Proposta

Nell`ottica di quanto articolato sopra, e di acellerare un processo di integrazione del sistema creditizio dellaEurozona, si propone;

1.            di modificare l’articolo 2 della legge 108/96 sostituendo il tasso effettivo globale medio, con il tasso globale medio mensile calcolato dalla BCE sui prestiti denominati in Euro, ed erogati nella Eurozona ai residenti nella stessa Eurozona.

2.            di abrogare il comma 5 capoverso d) dell`Art. 8 della legge 106/2011.

3.            di modificare l`Art 2 della legge 108/96 introducendo un meccanismo di calcolo del limite oltre il quale risulta usura, che fissi la differenza tra il tasso medio scelto al punto 1. E la soglia di usura ad uno spread che non puo’ essere superiore al…

Faccio presente che la proposta al punto 3, deve essere ogetto di studio piu` aprofondito e di discussione con le parti per capire l`impatto che potrebbe avere su transazioni esistenti, e sui margini operativi. Comunque il principio deve essere chiaro e di facile aplicazione. Non possiamo vivere in un paese dove la BCE presta soldi allo 0.25, l`Euribor e` al 0.5 e il tasso usuraio viaggia oltre il 20%.

Distinti saluti, ed a disposizione per approfondire.

Fabrizio Ladi

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: