• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,933 accessi
  • Categorie

Tumore a fegato e mammella uccidono i bresciani. In alcune aree l’incidenza è allarmante

Prima causa di morte: 34%. tutti i dati dello studio realizzato dall’asl. In determinate aree l’incidenza è allarmante

di Beatrice Raspa

metastasi-300x200Brescia, 3 agosto 2013 – Il 34 per cento dei bresciani muore di tumore, prima causa di mortalità a Brescia e provincia. E’ questo il primo dato forte che emerge da uno studio dell’Asl – dal 2013 è nato un Osservatorio epidemiologico – che ha analizzato l’incidenza delle patologie maligne nei 12 distretti (l’intera provincia a eccezione della Valcamonica) incrociando i numeri del triennio 1999-2001 e 2004-2006 estrapolati dal Registro tumori. I risultati, eterogenei a seconda delle 18 tipologie di cancro considerate – le più diffuse – sono un primo step che prelude a ulteriori approfondimenti per individuare nessi e possibili fattori di rischio, per molte malattie ancora sconosciuti. Sotto la lente, nel complesso, 37.186 casi, 17.133 riguardanti donne e 20.053 uomini.

Cifre che in linea generale rispecchiano la situazione delle province dell’Italia del Nord più industrializzato. Il territorio bresciano, con 680 casi per i maschi e 448 per le femmine ogni 100mila abitanti, si colloca vicino al Veneto (rispettivamente 708 e 444), subito dopo Milano (694 e 460) e Mantova (645 e 442). Tra un distretto e l’altro tuttavia vi sono serie differenze. Rispetto alla media territoriale, si rilevano incidenze più significative in città (+4,4%), a Brescia Ovest (+4,5%) e Monte Orfano (+4,7%), mentre sul Garda ci si ammala meno (-8,5%), così come nella Bassa centrale (-4%).
«I due trienni presentano incidenze sostanzialmente stabili – evidenzia il direttore generale Carmelo Scarcella – e laddove appaiono in crescita sono da relazionare all’invecchiamento della popolazione. C’è una riduzione di mortalità, che testimonia l’efficacia dello screening precoce e degli interventi terapeutici». A uno sguardo mirato, città e immediato hinterland presentano più che altrove tumori alla mammella, all’ovaio e corpo dell’utero, al colon-retto e alla prostata, ritenuti tipici delle aree urbane in quanto legati a stili di vita particolari e maggiore abitudine alla diagnosi. Altri al contrario, quali stomaco, fegato e cervice, affliggono meno il capoluogo e più la provincia.
Scorrendo le cifre, alcune balzano agli occhi: i tumori al seno (5.531 casi), per i quali la città spicca in negativo (+12%), e al fegato, la cui incidenza nei distretti bresciani, similmente a Bergamo, svetta in Lombardia (+50%). Una malattia, questa, che colpisce tre volte più gli uomini, meno in città (-16%) e molto più nell’Ovest (+36% Bassa occidentale, +30% Oglio Ovest, +27% Brescia Ovest). Anche il cancro a polmoni ha interessato più i maschi: su 3.987 episodi, il 79% è al maschile, soprattutto a Ovest. La situazione si riequilibra per il melanoma, 865 casi di cui 441 riguardanti uomini, con incidenze più serie sul Garda e a Brescia. I 1.407 linfomi non Hodgkin, invece, nel Bresciano a differenza di altri distretti hanno colpito più le donne, in specie in zona Monte Orfano (+34%) e Valtrompia (+15%).

beatrice.raspa@ilgiorno.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: