• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,145 accessi
  • Categorie

RIFIUTI DI CASA NOSTRA

I PROGETTI DELLA NUOVA AMMINISTRAZIONE COMUNALE IN MERITO ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

non_rifiuto_io_ricicloL’incontro sul tema si è svolto, nella piena disponibilità delle parti, giovedì 2 Maggio ‘13 ore 20,30 nell’aula consiliare del Comune di Palazzolo s/O.

Presenti il Sindaco Avv. Gabriele Zanni, l’Assessore Sig. Cotelli, ed i Consiglieri comunali Sig. Giacomino Facchi e Matteo Gatto.

Nostro intento quello di fare il punto della situazione e di conoscere, come da accordi dopo la chiacchierata di fine 2012, gli ultimi sviluppi in merito alla nuova raccolta differenziata rifiuti in programma all’incirca per l’autunno 2013.

I nostri interlocutori ci hanno spiegato aver deciso in Giunta Comunale, previa attenta valutazione delle varie possibilità, di optare per una raccolta differenziata porta a porta integrale.

Ciò significa che saranno eliminati i cassonetti e che l’utente dovrà differenziare, oltre a plastica, cartone, lattine e vetro, anche il così detto rifiuto “umido”, (consistente in tutti gli scarti della cucina), e “l’indifferenziato”, (cioè tutto ciò che non rientra tra i rifiuti appena citati).

Con questo sistema di raccolta si punta a differenziare, (come da specifica normativa), oltre il 65% dei rifiuti, stimandone così una notevole riduzione per il conferimento in discarica, (dalle 6.000 tonnellate alle poco più di 2.000).

I punti fondamentali per avviare con successo il nuovo progetto:

  • informazione capillare relativamente alla suddivisione dei vari elementi da differenziare da parte della ditta che si aggiudicherà il bando, e tramite pubblicazione di tabelle specifiche sul sito del Comune;
  • educazione dei cittadini tramite incontri pubblici al fine di recepire i vari passaggi per trasferirli poi nella propria quotidianità, in concomitanza con la formazione nelle scuole elementari e medie;
  • attenta vigilanza da parte degli operatori affinché si facciano carico di capire se l’utente è riuscito ad entrare nell’ottica del nuovo sistema di raccolta.

 

I punti critici oggetto di valutazione:

  • l’incremento del traffico dei mezzi di trasporto atti al recupero rifiuti nei giorni definiti dalla calendarizzazione del ritiro a domicilio per tutte le abitazioni, il quale porterebbe ulteriore inquinamento; (per sopperire ad un simile rischio si potrebbero ad esempio prevedere veicoli ecologici quali a metano o ibridi);
  • un maggiore conferimento all’isola ecologica da parte dell’utente, sicuramente da gestire in maniera ottimale, ad esempio affiancando più personale a quello già operante ed aggiungendo un’unità di raccolta.

Per accedere all’isola ecologica si ipotizza un sistema di accesso elettronico tramite l’utilizzo di una tessera, (forse addirittura quella sanitaria), fornita ad ogni utente residente, onde evitare il conferimento di materiale da paesi limitrofi.

Per quanto concerne i rifiuti ingombranti, si sta valutando l’idea di utilizzare un mezzo che sia, all’occorrenza, a disposizione dell’utente.

Ricapitolando: la raccolta della carta, della plastica, del vetro e delle lattine rimarrà dunque invariata; cambierà solo la raccolta dell’umido, (per la quale è in fase di valutazione la frequenza dei passaggi, dalle 2 alle 3 volte la settimana nel periodo estivo più caldo), che prevede all’utente la fornitura di:

  • un bidoncino con sacchetti di carta maggiormente degradabili, assorbenti, intercambiabili (e se fossero di carta riciclata?) da riporre sotto il lavandino della cucina per raccogliere i vari elementi che andranno a comporre l’umido;
  • un bidone più grande antirandagismo in cui far confluire i vari sacchetti del bidoncino;
  • dei sacchi neri per l’indifferenziato a cui, in un secondo momento, verrà impresso il marchio del Comune di Palazzolo sull’Oglio per meglio controllarne l’utilizzo e la quantità.

Lo smaltimento del verde sarà invece facoltativo, (previa iscrizione), e a pagamento; in tal modo il costo della tassa non andrebbe come ora a ricadere indiscriminatamente su tutti i cittadini, (anche quelli senza giardino).

Si spera così di incentivare l’uso del composter, per il quale se installato resterà in vigore la riduzione della tariffa rifiuti del 30%, (in tal caso però non verrà fornito il bidoncino dell’umido), o la consegna diretta all’isola ecologica.

Si pone comunque il quesito di chi non volesse compostare la carne e le ossa, le quali andrebbero da smaltire nell’indifferenziato.

Sarà previsto anche il ritiro del tetra-pak unitamente alla raccolta della carta.

Partirà analogamente anche una raccolta del vestiario.

Alcune precisazioni: i tovaglioli e la carta da cucina saranno conferiti nell’umido solo se non intrisi di sostanze tossiche o detergenti.

I bicchierini di plastica, così come i piatti delle mense, potranno essere smistati assieme alla plastica purchè puliti.

L’esatta tariffa verrà comunque calcolata in una fase successiva per meglio riuscire a valutare i costi effettivi in corso d’opera.

Si pensi che ora la sua determinazione è data dalla superficie dell’abitazione e dal numero di abitanti; l’amministrazione Zanni punta invece ad includere nel calcolo la quantità di sacchetti erogati al fine di premiare chi meglio differenzia.

Seguirà Report mensile dell’andamento del progetto, suddiviso per quelle che saranno le 3 fasce di raccolta.

Per quanto concerne invece l’attuale sistema meccanico di spezzamento delle strade, (attualmente concepito a tempo), sarà ridimensionato e diversamente ripartito, prediligendone uno di tipo manuale, nella speranza di renderlo più efficiente in quanto rivelatosi ad oggi inadeguato in quanto responsabile di tralasciare zone di difficile accesso come marciapiedi, vicoli stretti, ecc.

TEMPI:

Entro il 31 Maggio sarà pubblicato il Bando di Concorso, a cui seguirà l’assegnazione, dopo aver esplicato le varie procedure di gara, verso la fine di Luglio.

Uno degli importanti criteri per la vincita del Bando sarà la valutazione della campagna informativa promossa dai vari concorrenti, ai fini dell’acquisizione degli elementi fondamentali per la buona riuscita del progetto.

Tempo poi un paio di mesi per dare la possibilità all’azienda incaricata di procurare il materiale informativo e di espletare le varie procedure di sensibilizzazione collettiva.

Ringraziando il Sindaco e l’Assessore per la cortese disponibilità nel fornirci tutte le informazioni richieste, sottoponiamo alla vostra attenzione la mobilitazione di questi giorni atta a promuovere una campagna di raccolta firme per la proposta di legge rifiuti zero.

Da sempre cavallo di battaglia del M5S, il concetto di rifiuto come risorsa anziché costo viene così ripreso da questi cittadini il cui scopo è, tra le altre cose, quello di sensibilizzare la società sull’importanza di ridurre, se non eliminare del tutto, i rifiuti da destinare agli inceneritori.

Come gruppo di Palazzolo abbiamo supportato l’iniziativa domenica 05 Maggio presso il nostro banchetto in piazza Roma; comunicheremo quanto prima le date per la prossima raccolta firme.

Di Maria Grande e Laura Rolleri per Palazzolo5stelle

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: