• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 312.720 accessi
  • Categorie

Confindustria: Le nuove autostrade non servono

tratto da Altraeconomia.it, articolo di Luca Martinelli

php8ZGEb07809

La copertina di marzo 2012 di Ae era dedicata alle 32 nuove tratte in progetto o costruzione nel nostro Paese: ci chiedevamo a chi servissero.  Abbiamo fatto i conti: sono 32 quelle in progetto o già in costruzione, per oltre duemila chilometri. Servono davvero? Forse no, ma di certo garantiranno a chi le costruisce appalti per 45 miliardi di euro, che pagheremo noi, con i nostri pedaggi. Oggi lo dice anche per Confindustria: l’Italia non ha bisogno di quei 2.100 chilometri di “asfalto a pedaggio”, perciò le banche non finanziano gli interventi in project financing. #avevamoragionenoi

#avevamoragionenoi: la domanda “Nuova autostrade, utili davvero?”, che piazzammo sulla copertina di Altreconomia, a marzo 2012, era retorica. Con risposta propendente al sì. 
Un anno fa avevamo fatto i conti in tasca alle nuove autostrade in progetto o in costruzione nel Paese (32, per un totale di oltre 45 miliardi di euro), e le avevamo disegnate anche su una mappa dell’Italia, perché il lettore potesse vedere “la ragnatela (che) si allarga”. Mettemmo in discussione la loro utilità: “Duemila e cento chilometri di nuove autostrade in progetto: convengono solo a chi le vorrebbe costruire, consumano irrimediabilmente suolo”.

Non eravamo veggenti. Ma (semplici) osservatori: seguendo il tema per mesi, avevamo verificato l’inconsistenza di numerosi progetti; guardando agli effetti della crisi, immaginavamo l’incapacità del sistema bancario di finanziarli. Dodici mesi dopo, i nodi vengono al pettine. 

“Il ‘miraggio’ degli sconti fiscali per salvare la autostrade in project financing in crisi” titola il proprio dossier del 18 marzo Edilizia e territorio (supplemento de Il Sole 24 Ore).

Dove si legge, in un paragrafo dal titolo “Una programmazione ipertrofica”:

Sullo sfondo una programmazione, sia da parte dello Stato che delle Regioni del Nord, che negli anni 2000-2009 ha messo in pista 23 nuove tratte autostradali in project financing, per un costo che a dati attuali vale 39 miliardi di euro, di cui 7 miliardi da coprire con contributo pubblico (si veda il tabellone opera per opera (prima parte, seconda parte, sul nostro sito, in Infrastrutture24). Opere che anche alla luce dell’attuale crisi, forse, si rivelano non tutte così prioritarie.
I cantieri sono a oggi avviati solo su sei delle 23 tratte (Brebemi, Pedemontana Lombarda 1° lotto, Tem, Pedemontana Veneta primi due lotti, Tirrenica prime due tratte), per un valore di circa 8 miliardi, sui 39 programmati.

Ma, soprattutto, evidenzia che “non una sola delle nuove autostrade in project financing ha ancora fatto il closing bancario, comprese quelle con cantieri in corso (Asti-Cuneo si finanza corporate); nessuna banca ha cioè ancora firmato impegni a lungo termine per prestiti in project financing alle nuove tratte autostradali”.
Rincara, il 20 marzo, il periodico di settore Strade&autostrade, pubblicando un estratto dell’inchiesta de Il Sole 24 Ore, e sottolineando -fin dal titolo- che“la crisi mette in difficoltà le autostrade in project financing”.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: