• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 312.611 accessi
  • Categorie

NOTIZIE DAL FRONTE COMITATO ANTI CAVA E BIOCOMPOSTER

Ultime notizie sul fronte cava/discarica ATEG39, L’Avvocatura provinciale, ufficio Cave, assumendosi la responsabilità ha ripreso a dare le autorizzazioni alle varie cave, si riaprono le conferenze dei servizi. Per ora Azienda Verde non ha ancora presentato integrazione al progetto discarica. La sentenza Finale del Consiglio di Stato è attesa per il 29/01/2013.

Chissà che casino verrà scatenato tutti si rimettono in ballo, è una bella gatta da pelare, forse è meglio dire che gatta ci cova?…….

Berco ha presentato ricorso al Consiglio di Stato nei confronti della Provincia di Bergamo e del Comune di Telgate per aver archiviato il primo procedimento di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale V.I.A. datato 21/06/2012, Berco ritiene di essere stata discriminata.
Per quanto riguarda il secondo progetto tutte le osservazioni sono arrivate entro il 5/10/12 anche se non senza inghippi infatti il Comitato a presentato le sue una settimana prima della scadenza mentre  i Comuni hanno presentato le loro l’ultimo giorno utile non dando il tempo alla provincia di leggerele, lo stesso giorno la provincia ha presentato a Berco le osservazioni del comitato senza avere il tempo di leggere quelle dei comuni con l’elemento escludente dell’asilo, così bisognerà attendere fino al 5/11/12 le nuove controsservazioni della Berco. Poi ci saranno 45 giorni di tempo per insistere con le osservazioni in provincia soprattutto sui vincoli ostativi ed escludenti e infine PROVINCIA DI BERGAMO deciderà se assoggettare il progetto a V.I.A.
Nel frattempo sono passati un anno e nove mesi dal rinnovo dell’autorizzazione del sito di Calcinate della Berco, ma nonostante le varie diffide per adeguare gli impianti, a tutt’oggi non ci sono ancora progetti inerenti. La Provincia ha sospeso a Berco l’approvigionamento di umido della provincia di Bergamo per spronarli….( sai che sforzo possono raccoglierlo nel resto dell’Italia).
IL comitato resta vigile ed è pronto a scendere nuovamente in piazza con i gazebi per una nuova megaraccolta firme, questa volta con l’appoggio delle amministrazioni e speriamo con l’appoggio di tutti Voi, siamo stufi di dover sottostare ai sopprusi e alle pretese di questi colossi commerciali dove contano solo gli interessi economici, diamogli una lezione una volta per tutte BASTA rivogliamo la nostra tranquillità  e il nostro territorio che è già contaminato abbastanza…….

Annarosa per palazzolo5stelle.

Diretta elettorale M5S Sicilia

Su questo canale la diretta elettorale delle elezioni siciliane.
Tra i commentatori l’amico Piero Ricca.

ELEZIONI SICILIA: VOTATE PER VOI!

Riceviamo e inoltriamo una lettera-appello di due amici, uno è di Genova come Beppe Grillo, si chiama Paolo Becchi ed è docente di filosofia; l’altro si chiama Salvatore Scuto ed è un ragazzo siciliano.
Pur essendo geograficamente lontani ci sentiamo vicinissimi ai siciliani perché comprendiamo l’importanza della sfida che si sta “giocando” e ci uniamo all’appello qui sotto riportato. Un augurio caloroso da Brescia.

Palazzolo 5 stelle

—————————————————————————————————————-

Le elezioni del 28 ottobre sono importanti, la Sicilia in genere è il palcoscenico su cui si fanno le “prove generali” delle politiche nazionali.

I soliti partiti li conosciamo bene tutti, sono quelli che contestiamo e verso cui siamo insofferenti da anni. L’unica vera alternativa che esiste in questo momento è il “MoVimento 5 Stelle” di Beppe Grillo. Crediamo che rivotare i soliti partiti, quelli che ci hanno traditi, che ci hanno venduti, come PDL, UDC, PD, MPA e compagnia cantando non ci porterà più lontano di quanto abbia mai fatto in passato. Ecco perche’ invitiamo a dare fiducia ai cittadini fra i cittadini, piuttosto che ai soliti rappresentanti di partiti ormai screditati. Quella stessa marmaglia di raccomandati buona solo a dirigere mazzette nei propri c/c all’estero, ad assegnare appalti pubblici ad aziende che spesso lasciano incompiuti i lavori perche’ di proprietà di mafiosi o prestanome ma che si ricorda dei cittadini “comuni” al momento di chiedere il voto.

Il M5S ha nel suo programma la riqualifica del territorio, carta vincente per la Sicilia; l’abbattimento dei costi della politica, col rifiuto di rimborsi elettorali ed altri privilegi; il miglioramento delle telecomunicazioni, essenziale per un territorio che vuole farsi conoscere per le sue bellezze e non solo attraverso le cronache dei TG facendosi sempre additare come l’esempio del peggio.

Il “partito dei disonesti” non diserta mai le elezioni e facendo scheda nulla si regalano voti al partito maggioritario, quindi diamo fiducia a cittadini come noi che hanno deciso di metterci la volontà, le idee e la faccia per il Bene Comune!
In Italia abbiamo una destra, un centro ed una sinistra. Poi c’e’ l’opposizione: il M5S!

Paolo Becchi, professore di Filosofia del Diritto (Università di Genova)

e

Salvatore Scuto, giovane siciliano

SALVIAMO IL SORRISO DEI BAMBINI

PEDOFILIA: REATO INFAME PENA TROPPO ESIGUA
Alcuni cittadini palazzolesi, in collaborazione con l’associazione IosòCarmela di
Napoli, si sono attivati per una raccolta firme nel nostro comune in merito alla
proposta di inasprimento della legge sulla pedofilia (art.609).
Un padre ha perso sua figlia. Stuprata, torturata. Indotta poi al suicidio. Uccisa
dall’omertà, dalle istituzioni. La sua esperienza vuole essere un riferimento per
tutti proprio con l’associazione IosòCarmela, fondata per impedire che bambine
come Carmela possano cadere nella trappola dei pedofili.
Uniamoci a questo padre nelle giornate di:
· Domenica 21 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 16.00 in Via Rossini (interno
parchetto San Giuseppe);
· Domenica 11 novembre dalle ore 9.00 alle ore 16.00 in P.zza Zamara;
· Domenica 2 dicembre dalle ore 9.00 alle ore 16.00 in Via Verdi (piazzale
fuori chiesa San Giuseppe)
per chiedere, pretendere, assicurarci con una firma che la legge diventi severa.
Facciamo in modo di esserci e di essere in tanti, per far si che questo
abominevole reato sia riconosciuto come tale e come tale venga punito.
Pagani Nicoletta

Quando la società civile pensa e si ribella ad ogni forma di abuso verso i minori, quando dei cittadini si uniscono e formano associazioni che discutono e agiscono per rendere questa nostra società più giusta cercando di aggiustare leggi dalle maniche larghe, quando gli eventi fanno incontrare gli stessi sentimenti di persone anche se sono a chilometri di distanza, succede che anche nel nostro comune dei cittadini volontari aderiscono all’Associazione IoSòCarmela  e si prestano a sostenere la medesima causa.

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA PRESENZA PRESTANDO UNA FIRMA PER SOSTENERE LA PROPOSTA DI VARIAZIONE DELL’ARTICOLO 609 CHE ANDRA’ AD INASPRIRE LE PENE CONTRO CHI PROCURA VIOLENZA E PEDOFILIA CONTRO I MINORI CON QUESTE PROPOSTE.

Angelo B.

riceviamo e inoltriamo:

SALVIAMO IL SORRISO DEI BAMBINI

Di Pagani Nicoletta

Un supereroe e il sorriso di un figlio. Un bambino che ride, felice, circondato dal suo mondo di plastica e cartoni animati, di sogni e fantasia. I suoi occhi all’improvviso si spengono. L’orco cattivo: un pedofilo. Qualcuno gli ha portato via i colori dell’infanzia, lasciandogli il buio, il lerciume, la depravazione, la paura. E per quanto si possa parlare di recupero, quel bambino, anche cresciuto, anche adulto, porterà sempre addosso l’abuso, il disagio, le tenebre, l’orrore.

Prendiamoli questi bastardi e smettiamo di tutelarli. Seduti sul comodo divano, ascoltando telegiornali, che troppo spesso riportano queste notizie, ci lasciamo andare a commenti severi, atroci. Schifo, vergogna, omertà. Ma non basta. Bisogna fare qualcosa e farlo insieme. Come genitori, insegnanti, educatori sportivi, sacerdoti. Perché oggi il bambino nominato in tv è uno sconosciuto, domani potrebbe essere nostro figlio, un nostro alunno, un nostro nipote, un nostro piccolo atleta, un nostro piccolo fedele.

Uniamoci nelle giornate di domenica 21 ottobre in via Rossini (parchetto San Giuseppe-Palazzolo) dalle ore 9.00 alle ore 16.00; domenica 11 novembre in Piazza Zamara (Piazza Palazzolo) dalle ore 9.00 alle ore 16.00; domenica 2 dicembre in Via Verdi (San Giuseppe-Palazzolo) dalle ore 9.00 alle ore 16.00 per chiedere, pretendere, assicurarci con una firma che la legge (art.609) diventi più severa. Facciamo in modo di esserci e di essere in tanti, per far si che questo abominevole reato sia riconosciuto come tale e come tale venga punito.

L’esperienza di un padre, per noi lontano, vuole esserci il più vicino possibile con la sua associazione “IosòCarmela”, dedicata alla figlia stuprata e poi “uccisa” dalle istituzioni, nella battaglia contro procedimenti penali inadeguati, spese legali costose, torture per le famiglie coinvolte e massacro di giovani vite.

Dobbiamo urlare, gridare allo scandalo, alla vergogna, tutti. Vogliamo che quel supereroe possa essere chiunque incontrano i nostri figli, i nostri nipoti, i nostri allievi, i nostri piccoli atleti, i nostri piccoli fedeli e che riesca a sconfiggere i mostri cattivi.

clicca  per leggere la proposta di variante  legge contro la violenza sui minori

FOGLIO INFORMATIVO N.11

Scarica e diffondi il Pdf

Siamo all’undicesima pubbliazione del foglio informativo. Lo scopo è quello di diffondere all’esterno le informazioni che facciamo circolare  in rete.

Aiutaci stampando e diffondendo queste due paginette in famiglia e tra gli amici.

In fondo alla seconda pagina sono elencati i punti in cui potrete trovare in forma cartacea il giornalino.

Se vuoi diventare un punto di distribuzione contattaci all’indirizzo: palazzoloa5stelle@gmail.com

Gli articoli di questo numero sono: obiettivo trasparenza raggiunto; pronto intervento 118 a rischio; cava e maxicomposter: chi più ne ha più ne metta (di tossine) a Telgate, moneta locale di Arcipelago Scec etc….

Staff

MMT: FUORI DALLA CRISI FUORI DALL’EURO

CON LE PAROLE DI PAOLO BARNARD PER PALAZZOLO 5 STELLE

di Laura Rolleri e Michela Apostoli

E’ dal 2007 che i colletti bianchi ci prendono in giro con le loro previsioni di “segnali positivi per l’anno a venire”. Invece dal 2007 la crisi continua, e anno dopo anno sono gli italiani a pagarla. Come se non bastasse l’ austerity imposta dal Governo ci incatena sempre più in fondo al baratro.

Paolo Barnard, giornalista che ha portato la MMT, (Modern Money Theory), in Italia, ci ha fatto omaggio di due elucidanti frasi che sintetizzano come l’uscita dall’Euro sia sinonimo di uscita dalla crisi:

Se si toglie agli Stati la loro capacità di emettere una moneta, questa capacità rimane solo alle banche. Le banche diventano quindi gli Stati.

Uscire dall’Eurozona è un atto morale, affrontare e gestire la ricchezza che l’Italia ritroverebbe è un atto dovuto ai cittadini. La MMT serve a questo.”

La tesi necessita di un piano concreto da mettere in pratica, la MMT ne ha uno per l’uscita guidata dall’Euro al fine di ridare la sovranità politica ed economica all’Italia. In sintesi i punti fondamentali:

  • Primo passo: lo Stato inizia a riscuotere le tasse e a pagare con la nuova valuta (con la svalutazione della moneta messa in circolo le esportazioni aumentano);

  • I depositi bancari e i mutui rimangono in Euro;

  • Lo Stato protegge dall’inflazione l’importazione attraverso la detassazione dei settori “energivori” su cui pesa maggiormente l’acquisto di petrolio/energia elettrica;

  • Lo Stato rinegozia il debito pubblico estero e gestisce i possibili contenziosi a tutela del mercato interno;

  • Lo Stato usa la spesa pubblica per la creazione di nuovi posti di lavoro;

  • Lo Stato detassa le aree produttive depresse;

Ritenendo sia questo un argomento complesso e delicato nelle sue mille sfaccettature, non ci ergiamo certo a volerne sapere più di altri né tanto meno a dispensare facili soluzioni; semplicemente, in vista del 2° Summit Nazionale MMT che si terrà a Rimini il 20- 21 Ottobre e a Cagliari il 27- 28 Ottobre, riportiamo di seguito un sunto del primo incontro svoltosi ad inizio anno per dare la possibilità a tutti di farsi un’idea più precisa delle tematiche che si andranno ad affrontare.

Del resto, l’informazione è alla base della democrazia.

Ad ognuno poi le dovute considerazioni.

« Rimini, 25- 26 Febbraio 2012.

Protagonisti assoluti i professori Michael Hudson, Stephanie Kelton, Marshall Auerback, William Black e Alain Parguez, riconosciuti per il loro prestigio a livello mondiale; speciali relatori per questo primo Summit MMT che hanno messo a disposizione GRATUITAMENTE la loro conoscenza per offrire un’opportunità alla Nazione di rialzarsi e sventare il COLPO DI STATO FINANZIARIO attualmente in atto. Continua a leggere

Sospette tangenti per il centro commerciale di Quintano

CLICCA PER SCARICARE IL PDF DELL’ARTICOLO

Riceviamo e inoltriamo il comunicato del “Comitato contro il Megacentro commerciale di Quintano” al quale va tutto il nostro appoggio.

Segnaliamo questo articolo (datato 12/2011) nel quale riportavamo tutte le nostre preoccupazioni sulla questione.

Buongiorno a tutt*

Allego l’articolo pubblicato ieri sul corriere della sera edizione bergamasca.

A nome del  “Comitato contro il megacentrocommerciale di Quintano”  esprimo indignazione nell’apprendere che le decisioni sull’autorizzazione sarebbero inquinate da un giro di tangenti e corruzione.

Ci auguriamo che non sia vero.

Abbiamo partecipato alle  4 riunioni della conferenza dei servizi che ha portato tra il settembre 2008 ed il gennaio 2009 la Regione Lombardia a concedere l’autorizzazione per la megastruttura commerciale di Quintano.

Abbiamo portato tanta documentazione, che ci è costata un sacco di lavoro, tutto svolto in modo volontario con l’impegno personale di tanti cittadini e spesso con l’ostruzione delle istituzioni.

Allora denunciammo come quelle conferenze dei servizi non avessero approfondito compiutamente  la documentazione da noi prodotta e non avessero risposto alle questioni poste dal comitato.  Denunciammo anche alcune stranezze come il regolamento regionale  pubblicato il giorno prima dell’ultima riunione della conferenza dei servizi ed utilizzato per valutare la compatibilità dell’intervento.

Non siamo quindi del tutto sorpresi leggendo questo articolo, siamo però indignati  nell’apprendere che forse era tutta una presa in giro, che tutto era già deciso; che il nostro impegno nel produrre osservazioni  e contributi forse è stato bellamente ignorato e deriso da chi in quel momento rivestiva un ruolo istituzionale, profumatamente pagato dai cittadini.

Ora ci sembra doveroso che tutta quella procedura venga azzerata, quanto meno sospesa, in attesa che si faccia piena luce su quei torbidi fatto.

NO al MEGACENTROCOMMERCIALE di Quintano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: