• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 301,900 accessi
  • Categorie

Campagna ecologica ed economica

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una campagna elettorale con tanta volontà e poco budget è sempre una bella sfida; nel nostro caso, è servita a provare con mano la collaborazione e la differenza delle varie personalità. Pochi soldi, tanti impegni, corri di qui e di là, la casa, lo studio, sembra la storia di una famiglia qualsiasi, non la nostra campagna elettorale. Quando la politica è partecipazione vediamo l’impegno condiviso al fine di raggiungere gli obiettivi; il nostro è vincere le elezioni, contro ad ogni chance, anche da sognatori, perché crediamo nell’idea di cambiamento e lo desideriamo così tanto da essere mossi a scendere in campo in prima persona. Ciascun cittadino del movimento è pronto a giocare il suo ruolo. Se così non fosse, che cambiamento potrebbe mai esserci davvero? Se continuassimo a demandare agli altri di fare per noi, così da poterci piangere addosso quando le cose vanno male, dando la colpa al politico, che razza di responsabilità avremmo noi? Una gravissima: il non aver fatto la nostra parte. E qual è la nostra parte? Vegliare, ricordare, controllare, chiedere, verificare, come fa una mamma o un papà che ha a cuore i suoi bambini, la casa in cui vivono, il lavoro che hanno etc. Quando le cose vanno male è perché qualcuno non fa la propria parte. In fondo è colpa di tutti noi cittadini se le cose sono andate così fino ad oggi; se la nostra terra è diventata un buco pieno dei nostri rifiuti o un deserto di cemento, tra parcheggi e capannoni dove non crescerà più nulla! Siamo appestati di consumismo, la nostra nuova decimatrice con il cancro ai polmoni, al cervello, le asme infantili e le mille forme di malesseri fisico, psicologico e sociale prodotto da questo nuovo contesto. Una macchina che produce soldi gestiti da pochi e appesta il territorio, avvilisce le persone, le rende nemiche, le divide. Dividi et impera, di questo si nutre la politica dei politici.

No, noi ci opponiamo a questo sistema schiavo della finanza che non produce, ma specula, che distrugge risorse, fomenta diaspore e lotte. Da cittadini, privi di ogni conoscenza dei giochini di palazzo, ma con l’umiltà e la voglia di essere bravi padri di famiglia ci assumiamo la responsabilità di partecipare alla gestione del nostro paese. La prima cosa da fare è la più semplice, a meno di essere ipocriti chiacchieroni in campagna elettorale: tagliare i costi della politica. Il nostro movimento aveva diritto a ricevere i rimborsi elettorali. Avremmo preso, come movimento nazionale 1.500.000 euro circa, di una fetta enorme che mangeranno i soliti PDL, LEGA, PD, UDC, IDV e compagnia bella. Le nostre tasse usate per pagare la pubblicità sui giornali delle loro campagne elettorali? Quando ci sono persone con gravi problemi o servizi mal funzionanti, o mille altri problemi. La pubblicità elettorale? Si, le nostre tasse pagano in questi giorni i rimborsi elettorali. Davvero non capiamo perché Grillo sbotta in continuazione? E come potrebbe diversamente? Se rigor Monti ci dice che deve tagliare di tutto di più, come puoi prenderlo sul serio se non taglia i costi della pubblicità elettorale? Non c’è cosa più ipocrita di questa.

Anche a noi sarebbero stati comodi i finanziamenti, per comprare i banner sui giornali, per fare il telemarketing, per mettere il nostro spot su qualche sito web d’informazione, per avere manifesti fatti bene in tutte le bacheche durante tutto un mese. Ammettiamolo, rispetto a PDL, LEGA, PALAZZOLO CAMBIA & + PALAZZOLO, PD noi siamo dei pezzenti, con le toppe al fondo dei pantaloni, ma siamo orgogliosi perché a differenza di loro, noi il taglio lo abbiamo fatto subito, non dopo l’elezione; questo ci penalizzerà, ma da cittadini per i cittadini sappiamo di avere fatto la scelta giusta.

Abbiamo auto prodotto quasi tutto il materiale, riciclando manifesti vecchi, facendo porta a porta a piedi o in bici; la partecipazione volontaria è stata ed è la nostra forza.

Elena Scaratti per Palazzolo5stelle

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: