• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 302,195 accessi
  • Categorie

PROGRAMMA: DIPINGIAMO INSIEME IL NOSTRO FUTURO

Da oggi cominceremo a condivedere con voi il nostro programma in lavorazione, per poter ascoltare i vostri pareri, rispondere alle domande ed eventualmente apportare le opportune modifiche.
Iniziamo con:
1) Ambiente e Salute
     TERRITORIO
Il nostro territorio va salvaguardato e con esso la salute dei cittadini che vi risiedono. Vivere in un luogo pulito e non inquinato significa vivere in modo sano, tutelandoci da malattie causate o aggravate dagli agenti inquinanti e che, secondo più fonti, sono in forte aumento nella nostra area.
Il nostro obiettivo in termini di ambiente è quello di potenziare il verde pubblico, attraverso l’individuazione, ad esempio, di aree dismesse da riconvertire in verde pubblico, parchi o giardini.
Ristabilire alcune zone da destinare a bosco aumentando la produzione di ossigeno e ristabilendo un habitat naturale per molti animali selvatici.
Proporremo il ripristino dell’antico sentiero romano che collega il parco dell’Oglio al monte di Cologne.
Attiveremo il “decumano delle cascine”: un parco rurale che non prevede l’acquisizione di verde, ma semplicemente la tutela di quello agricolo (verde) esistente.
Stop alla cementificazione delle aree verdi. Ristrutturazione dell’esistente. Il nuovo va realizzato eventualmente solo su aree già cementificate realizzando una vera riqualificazione, con la superficie verde pari a quella del nuovo costruito.
     RIFIUTI
Intendiamo incrementare la raccolta differenziata porta a porta spinta, al fine di giungere entro pochi anni al 70% di raccolta, costituendo o utilizzando una società al 100% pubblica che garantisca il completo ciclo dei rifiuti dalla raccolta, al ricollocamento sul mercato delle materie prime seconde.
Proporremo per il raggiungimento di rifiuti zero l’eliminazione dei bidoni per l’indifferenziato e la creazione di aree ecologiche per rifiuti speciali, oltre ad un centro di lavorazione e trattamento.
La tariffa per il pagamento dei rifiuti non sarà più calcolata al metro quadro ma al numero di scarichi di rifiuti indifferenziati prodotti.
Intendiamo rendere la raccolta dei rifiuti più efficiente: comportamenti reiterati di incuria nella selezione dei rifiuti verranno puniti con multe severe, dopo alcuni avvisi di correzione dei comportamenti e delle pratiche errate di smaltimento; mentre proporremo detrazione di parte della quota fissa a chi realizza l’obiettivo rifiuti zero.
Promuoveremo la riduzione consapevole della produzione di rifiuti, prediligendo forme di commercio locali e prodotti alla spina o con poco imballaggio.
Promuoveremo la creazione di nuovi punti acqua, latte e detersivi in zone strategiche della città. Tali iniziative permetteranno al Comune e alle famiglie un notevole risparmio annuale in termini economici. La mappa dei distributori alla spina sarà facilmente consultabile nella piazza principale della città, informagiovani, biblioteca, uffici comunali e sul siti web del comune.
Pannolini lavabili gratis per i nuovi nati.
Educazione nelle scuole elementari/medie/superiori e sensibilizzazione a tutta la cittadinanza sul consumo e produzione responsabile.
     SALUTE
Confronto, dibattito e condivisione di strategie con i comitati cittadini che sostengono le battaglie contro cave, discariche, inceneritori o centri commerciali che possono ledere la salute dei cittadini e l’economia artigianale del nostro territorio.
Advertisements

8 Risposte

  1. Potenziare il verde pubblico attraverso l’occupazione di aree dismesse è molto interessante. lo sarebbe ancora di più se questi “vuoti urbani” diventassero strumento di aggregazione e produzione di economia locale per le famiglie. http://ortodiffuso.noblogs.org/gallery/5862/158245-2.JPG
    se posso auto produrmi del cibo inquino meno, produco meno rifiuti, mangio meglio e contribuisco a non distruggere il tessuto naturale.

  2. lo stop alla cementificazione è d’obbligo perchè guardate dove viviamo: http://4.bp.blogspot.com/-1Giq30l56Zw/TnooPR2SFlI/AAAAAAAAAJk/MRscAP4xknE/s1600/pianura+bergamo+2011.jpg
    abbiamo tarato la ns economia sulla costruzione di edifici per varie funzioni. ma se non ho la campagna per farmi il pane, significa che dipendo da altri per averlo… quindi è molto importante che tuteliamo la ns campagna perchè è ciò che ci permette di mangiare, soprattutto in caso di crisi energetica… l’italia importa tutto… se putin ci taglia i rubinetti che facciamo? se i costi del petrolio schizzano e i trasporti crescono ancora potremmo avere dei problemi. DOBBIAMO PUNTARE AD ESSERE AUTONOMI, non dipendere da paesi stranieri. lavoriamo per questo! AUTONOMIA, INDIPENDENZA, LIBERTA’!

  3. Grazie Elena in uno dei prossimi punti, quello sullo sviluppo abbiamo inserito qualcosa riguardo agli orti e frutteti per l’autoproduzione inserendolo anche come aggregazione ed educazione all’autoproduzione con le scuole e gli anziani. Daremo ulteriore occhio ai link indicati per sviluppare al meglio le tue, ma anche nostre idee.
    Grazie

  4. scusa Elena, pensavamo comunque fosse più giusto inserirlo nel punto sullo sviluppo, che dici?

  5. una domanda, nella sezione rifiuti, in cosa consiste il centro di lavorazione e trattamento, e quali sono le risorse che potrebbero portare alla realizzazione di tale risorse? in termini monetari?

  6. Sempre al punto rifiuti, avete già in mente come sensibilizzare i cittadini alle nuove proposte? e nelle scuole qual’è la strategia che potreste adottare e proporre? trattandosi di persone che appartengono a target differenti?

  7. Il centro di lavorazione è una stabile di raccolta materiali per la frantumazione in piccolo taglio dei rifiuti cercando meccanicamente o sfruttando le caratteristiche fisiche degli elementi di portare i rifiuti a materia prime seconda. questo avviene già nel centro di vedelago uno dei migliori siti europei di raccolta. Per quanto riguarda la sensibilizzazione avremmo inizialmente pensato di incontrare i cittadini dei vari quartieri per spiegare l’utilizzo dei bidoni della raccolta differenziata che non saranno più quelli in dotazione oggi, ma saranno forniti con relativa tessera magnetica personalizzata. E’ molto difficile spiegare l’intero processo in una risposta, ma possiamo relazionarti l’idea completa in tutti i sui passaggi, dallo studio dei rifiuti prodotti al centro di raccolta, alla sensibilizzazione dei cittadini e alle idee di progetto con le scuole in un articolo dettagliato che metteremo sul blog oppure domani siamo in via verdi nel quartiere San Giuseppe e potremmo spiegqartelo meglio di persona. Sarebbe utilissimo che anche le tue idee e perplessità completassero il progetto rifiuti. Ti lascio la mia mail nel caso volessi avere un dettaglio scritto della nostra idea sui rifiuti matteo.piantoni@gmail.com
    Grazie

  8. Nella sezione rifiuti si potrebbe inserire: recupero dei cibi non distribuiti nelle mense scolastiche da donare alle famiglie meno abbienti sul modello capriolese. Il comune in questo modo risparmierà migliaia di euro per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti, non butterà il cibo ma lo distribuirà a chi ne necessita. A Capriolo ho visto direttamente come funziona e funziona!
    https://palazzolo5stelle.com/2011/08/05/a-capriolo-il-cibo-non-si-butta/

    Claudio C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: