• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 312.720 accessi
  • Categorie

UN PAESE OSTAGGIO DA PIU’ DI 60 ANNI (Seconda e ultima parte)

Una fase molto importante che ha  fortemente ridotto le capacità di autogoverno del nostro paese è stata l’uccisione di ALDO MORO (1978)

Nelle pagine del processo  si  legge dalle deposizione dei familiari che Moro fu pesantemente minacciato (dal tristemente famoso Henry Kissinger ) a non procedere   all’ attuazione del famoso compromesso storico, che avrebbe previsto anche la riorganizzazione del progetto economico industriale italiano . Erano i tristemente famosi ” anni di piombo ” o strategia della tensione, iniziata con la strage di Portella della ginestra ( 1° maggio 1947 ) e finita con la strage di Bologna (agosto 1980 ).

Kissinger   –    Moro
Nel 1982, la moglie di Aldo Moro, Eleonora Chiavarelli Moro,testimoniò in tribunale che l’assassinio del marito fece seguito a serie minacce di morte, esercitate da colui che lei chiamò “una figura politica americana di alto livello“. La signora Eleonora Moro ripetè la stessa frase attribuita ad Henry Kissinger nella testimonianza giurata di  Guerzoni al processo: “O tu cessi la tua linea politica oppure pagherai a caro prezzo per questo“. Richiamato dai giudici, a Guerzoni fu chiesto se poteva identificare la persona di cui aveva parlato la Signora Moro. Egli confermò che si trattava di Henry Kissinger . Spiegò come Kissinger fece le sue minacce ad Aldo Moro in una stanza d’albergo durante una visita ufficiale. Secondo Guerzoni, Moro, che solo in seguito divenne Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, era un uomo di prim’ordine, uno che non si sarebbe mai piegato a minacce ed avvertimenti di stile mafioso.

Dai primi anni 80 la strategia è cambiata,   senza  usare la forza, è bastato anestetizzare le coscienze dei cittadini per ottenere un ottimo risultato. Con l’avvento della TV commerciale, che ha letteralmente spento la consapevolezza sociale degli italiani con una infinita serie di programmi spazzatura…. con tutto il rispetto per l’immondizia, almeno quella si può riutilizzare. L’obbiettivo è stato raggiunto a pieni voti, basta parlare con le persone  per rendersi conto di come la percezione di ciò che è accaduto e  accade oggi nel nostro paese,  sia gravemente alterata .

Senza una minima  conoscenza della  storia d’Italia dalla fine della guerra, non è possibile rendersi conto di quali siano le forze che hanno lavorato per succhiare linfa vitale all’apparato democratico e produttivo. Un mondo dove i potentati economico criminali ,  profondamente infiltrati nelle istituzioni, hanno agito indisturbati come un faina nel pollaio, dove la classe corrotta e dominante può fare ciò che vuole dei proprio cittadini, senza essere disturbata, almeno finchè non vada a collidere con  quei  sistemi di potere  predatori  che stanno sbranando il mondo.E’ significativo ciò che è successo ultimamente con la “guerra umanitaria” in Libia, dove il maggiore dei  galli del nostro pollaio ( Berlusconi Silvio tessera 1816 della loggia P2) si sia dovuto piegare nel giro di poche ore, al diktat delle solite potenze egemoni; che gli hanno imposto di abbandonare e poi bombardare il dittatore libico Gheddafi; colui che il nostro premier diceva fosse ” un grande amico”, sopratutto in affari. Da ciò si può facilmente dedurre che il Silvio nazionale, deve inchinarsi quando a dare ordini sono “gli esportatori di democrazia” ( USA – Inghilterra – Francia…ecc.. ) . Di sicuro   il berlusconismo e ciò che ne è derivato, è stato reso possibile dall’impreparazione storica dei cittadini e dalla colpevole e premeditata assenza della cosidetta opposizione che ha contribuito in modo determinante  al successo di Berlusconi che  ha continuato l’opera dei suoi predecessori, cioè la spartizione delle risorse pubbliche ad opera  delle  sue cricche affaristico- criminali;  gli hanno permesso di arricchirsi evitandogli la galera  grazie alle numerose leggi ad personam e di continuare la spogliazione  del nostro paese. Il processo di degrado che ci ha portato  sul baratro  è  stato determinato da diversi fattori ,  legati ai “difetti” della nostra cultura , o se preferiamo  ” mentalità” che ha prodotto questa  classe dirigente  che ci ha rovinato sia economicamente che moralmente.

Sta a noi cittadini vigilare  e fermare questi sciacalli . Sta a noi decidere se continuare a permettere che queste schifezze umane  continuino a  mangiarsi il nostro  futuro .Smettiamola di dare la colpa alla siccità , all’afa o al traffico.   la situazione è  gia molto grave, non lasciamo che diventi irreversibile.

LIBRI CONSIGLIATI:  Il grande vecchio – Gianni Barbacetto     –    Trame atlantiche  –  Sergio Flamigni      –     Confessioni di un sicario dell’economia  –  John Perkins

                   Claudio Salogni   per  Palazzoloa5stelle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: