• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,932 accessi
  • Categorie

PALAZZOLO CITTA’ DORMITORIO

Il Sindaco limita la libertà dei palazzolesi.

Vi ricordate? circa 2 anni fa ci furono le elezioni per le amministrative a Palazzolo con la vittoria della coalizione lega-pdl,  e sarebbe ora di puntualizzare quanta strada è stata fatta nell’ambito degli incontri culturali e di aggregazione sociale.

Si ricorda che non si sono rinnovate le serate estive che si tenevano in castello con spettacoli, cinema e concerti, poi spostate nel parco della terza villa, la stessa villa Kupfer a cui l’amministrazione ha impedito – non si sa ancora per quale motivol’accesso dal cancello di via Zanardelli.

Dopo l’infelice battuta del Sindaco Sala alla serata informativa sul “pacchetto sicurezza Maroni” in  Bravadorga, che dichiarava di voler chiudere “certi locali” con chiaro riferimento ai pub del centro, l’organizzazione comunale presa con le vicende del bar controcorrente che affondava, si è totalmente dimenticata che a Palazzolo esiste una componente giovanile e famigliare che amerebbe continuare a godere di certi svaghi.

Quest’anno poi, sembra consolidare, dopo l’ordinanza numero 97 entrata in vigore l’8 agosto in materia di disciplina degli orari di apertura e chiusura dei locali pubblici,  la volontà di creare una città dormitorio con restrizioni molto forti atte a limitare,  tramite la leva degli obblighi imposti agli esercizi pubblici, la socializzazione giovanile.

Altro che città turistica!

Bisogna capire il vecchio giochetto della strumentalizzazione che per la scusa dell’inciviltà di pochi balordi non si penalizza  tutti, e poi, essendo il centro vitale di un paese è normale che siano caotici, frenetici e ricchi di vitalità, sia di notte che di giorno; i centri storici sono nati così qualche centinaia di anni fa, sarà forse il suo bello? Secondo il nostro primo cittadino no.

Che sia un tentativo di sbarazzarsi di quell’orda di “teppisti” che dopo la chiusura dei pub si  intrattiene nelle notti calde d’estate a fare una chiacchierata prima di andare a dormire? Oppure chissà per quale motivo si tenta di svilire la città di Palazzolo.

Mentre nei comuni a noi vicini si promuovono iniziative tipo notti bianche, come è avvenuto a Rovato, Coccaglio, Orzinuovi, Brescia… con affluenza di molta gente nelle piazze, bar e negozi; a Palazzolo si organizza un concerto jazz con visione gratuita e pubblica, dove, però, se non si ha prenotato una cena da 30 euro non ci si può sedere!

A questo punto, ben vengano iniziative come quella attuata sabato notte in piazza: un gruppo di persone hanno portato delle sedie e dopo l’una di notte si sono seduti come liberi cittadini continuando le attività di socializzazione contro l’ordinanza del Sindaco che impone agli esercizi pubblici di rimuovere anche le sedie.

C’è anche da tener presente che Palazzolo è una cittadina di 20.000 abitanti ed ha un centro quasi morto se non fosse per quei pochi bar. A differenza degli altri comuni abbiamo una potenzialità di sviluppo turistico con l’attrattiva del fiume,  le vie storiche di Mura oltre a quelle attorno alle piazze: Roma, Zamara, Rosa ed Indipendenza nel centro di S. Pancrazio. Incentivare le ristrutturazioni in questo senso porterebbe sicuramente benefici a tutti.

Tuttavia non ci si può limitare alla questione delle limitazioni, in quanto, come liberi cittadini vorremmo vedere rivivere le piazze come centro di aggregazione indipendentemente dai bar, vorremmo più panchine che non siano però rivolte alle vetrine. Prima di essere consumatori siamo persone.

Angelo Borgogni per Palazzolo5stelle.it

Annunci

2 Risposte

  1. SALAZZOLO SULL’OGLIO

    1) Silenzio assoluto in piazza dopo l’una di notte! Pericolo di svegliare il Sindaco Sala.

    2) Meditazione, relax ed abbandono del corpo tra il silenzio dei centri storici di Palazzolo ecco il rilancio del turismo che aveva in mente il sindaco! Opterei per dar una scaldatina anche all’acqua del fiume, cosi da far affluire anche quel turismo termale che ci manca.

    3) La quiete pubblica disturbata dall’assordante frastuono delle nuove cartine smoking.

    4) I frequentatori dei bar pisciano sotto gli archi della piazza, lamentano alcune persone!
    Non ho mai visto però i cani di questa gente, pisciare o defecare al bagno, tantomeno a raccogliere con paletta e sacchettino il loro sporco.
    L’inciviltà sarebbe da chiudere ancora più presto dell’una, magari chiuderla e basta.

    5) Ambiente: la desertificazione avanza, dopo il cervello del sindaco colpiti anche i centri storici di Palazzolo.

    6) Genitori di Palazzolo i vostri figli nei centri storici tirano le 3 di notte, giocando a carte, ridendo, parlando, bevendo in compagnia, raccontando barzellette; conoscieranno altri ragazzi e magari qualcuno si fa una canna in compagnia; ma fortunatamente ora sarete più tranquilli; dall’una andranno in discoteca ad impasticcarsi e riempirsi di coca, oppure nei night.

    7) Perchè raccontare storielle divertendi tirando tardi la sera, schiamazzando e bevendo nei centri storici quando a Palazzolo va di moda già farlo durante i consigli comunali?

    8) Se parcheggio davanti alle banche in divieto di sosta, chiudete le banche 2 ore prima e gli vietate di somministrare prodotti finanziari?

    Secondo la sua luminare teoria se ci mettessimo fuori dal comune a schiamazzare e fumare in compagnia lei sindaco andrebbe a casa 2 anni prima?
    Mi stà tentando.

    Matteo Piantoni come singolo cittadino

  2. Perchè stupirsi, molte città hanno il coprifuoco e dopo una certa ora i locali sono chiusi. Bologna ad esempio, Ferrara, Milano… questo non vale per i circoli… il pub in piazza potrebbe trasformarsi in circolo giovanile. ma la questione è anche un’altra… se non ho più un posto dove andare vicino a casa, dato che voglio andare a divertirmi, a conoscere ragazze o ragazzi ecc… prendo l’auto e ci vado. Il che significa avere sempre più ragazzi che fanno più strada per divertirsi, che magiri bevono un pochino e poi guidano per più chilometri. La verità è che non puoi mettere le restrizioni perchè saranno comunque abbattute da chi non le vuole, solo che così facendo crei più danno, più rischio e meno sicurezza per tutti. I centri abitati dovrebbero essere sempre vivi e le persone civili, perchè i casini succedono per questo… gente che piscia in giro, che fa schiamazzo ecc… dovrebbero imparare ad auto sorvegliare gli incivili evitando che creino danno, senza trasformarsi però a loro volta in incivili.
    Penso che una buona cosa sarebbe estendere l’ora del coprifuoco almeno fino le 2… poi ragazzi diciamocelo chiaro… se voglio stare in compagnia e non posso al bar… una taverna a casa, un garage con qualche seggiola e un frigorifero…. posso farlo comunque ovunque, senza nemmeno usare l’auto o dare buttare soldi. Nessuno vieta di sedersi vicino al fiume, sul lungo oglio, di continuare a usare la città… penso che è da queste cose che possono nascere nuovi approcci per l’uso della città… sempre nel rispetto civile delle cose.

    e, prima di concludere, avendo letto il commento precedente che fa riferimento al sindaco fumoso, confermo che l’inciviltà del sindaco e della sua segretaria sarebbero da evitare. In modo particolare durante uscite pubbliche con i bambini che assistono a stabaccate indegne e valzer di mozziconi a terra…o sulla neve!

    ma è la solita storia, si fa la morale con la mano sporca di miele!

    Elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: