• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 302,585 accessi
  • Categorie

LA PLASTICA NEI MARI UCCIDE

A Honolulu si è tenuta la «Quinta Conferenza internazionale sui detriti marini». Scienziati e biologi hanno fatto il punto sull’impatto sulla fauna delle microplastiche. Specie a rischio e sostanze chimiche liberate nei mari. Guardare agli esempi della Corea e del Nordeuropa

Questo slideshow richiede JavaScript.

ll mondo produce ogni anno 260 milioni di plastiche. Buona parte diventa un rifiuto che finisce in mare.
Le pastiche sono materiali di lunga durata e restano nell’ambiente per centinaia d’anni (le cosiddette plastiche«biodegradabili» si frammentano solo più in fretta). E nuovi studi scientifici – citati sempre a Honolulu – mostrano come le microplastiche possono rilasciare sostanze chimiche che disturbano i sistemi endocrini, minacciando la salute delle specie marine.
Alcune specie di uccelli finiscono per nutrirsi accidentalmente di frammenti di plastica. Uno di questi è la procellaria artica, che opola le coste settentrionali dell’Atlantico e del Pacifico con milioni di individui. I frammenti di sacchetti, bottiglie, tappi vengono facilmente scambiati per cibo da procellarie e compagni, che normalmente si cibano di piccoli pesci oppure degli scarti alimentari delle navi. Lo stesso regime tocca ai pulcini d’albatros nutriti amorevolmente dai genitori con i detriti scambiati per cibo – finché muoiono di malnutrizione. «Il 95% delle procellarie artica studiate del mare del Nord hanno decine di pezzi di plastica nello stomaco» si legge nella ricerca, a cura dell’Istituto per le risorse ed ecosistemi marini dell’Università di Wageningen, presentata alla «Quinta conferenza internazionale sui detriti marini» tenutasi la settimana scorsa a Honolulu.
Il punto è che il mondo produce ogni anno 260 milioni di plastiche, ogni abitante dei paesi industrializzati ne usa circa 100 chili l’anno, i paesi in via di sviluppo sono sui 20chili. Buona parte diventa un rifiuto. Come impedire che finisca nei mari? Bandire l’usa e getta. Magari come la Corea del Sud che ha un sistema di responsabilità estesa del produttore: ogni fabbricante o importatore ha l’obbligo di riciclare una parte di ciò che mette sul mercato; nei 5 anni che il sistema è in vigore sono stati riciclati 6 milioni di tonnellate di rifiuti, di cui 70mila tonnellate di plastiche, con un beneficio finanziario che supera 1,6 miliardi di dollari. Oppure si può seguire l’esempio di Germania, Olanda e Paesi scandinavi dove funzionano perfettamente di vuoto a rendere delle bottiglie di plastica.

Fonte: Il Manifesto
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: