• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 311.763 accessi
  • Categorie

ECCO PERCHE’ LA TAV E’ INUTILE E COSTOSA

CLIKKA PER SEGUIRE IN DIRETTA LA MANIFESTAZIONE IN VAL DI SUSA

Perché la TAV della Val di Susa non è un’opera prioritaria e strategica lo ha spiegato in una trasmissione radiofonica ilprofessor Marco Ponti del Politecnico di Milano. Basterebbero pochi dati ufficiali per approdare ad un’analisi costi-benefici che renderebbe questo progetto non solo inutile, ma anche molto costoso per la collettività.

Tratto da Qualenergia

di Leonardo Berlen

I numeri sulla bontà del progetto TAV della Valle di Susa sono spesso acriticamente valutati dalla politica e dalla stampa. Si parla troppo poco di costi-benefici (così come degli impatti sull’ambiente locale), e pochi dei fautori dell’opera ribattono con efficacia sui dati che i contrari impugnano. L’argomentazione ripetuta dai favorevoli, come uno disco rotto, è che questa è un’opera prioritaria per il Piemonte e per la nazione intera e che non possono certo essere gettati al vento le risorse messe a disposizione dall’Unione Europea.

In una trasmissione radiofonica di Radio24, solitamente di parte, ma spesso capace di fornire interessanti spunti al dibattito su varie vicende nazionali, come è quella curata da Oscar Giannino, mi sono imbattuto in un lucidissimo, semplice e per certi versi ineccepibile ragionamento economico di Marco Ponti, docente di Economia dei Trasporti al Politecnico di Milano, sulla questione TAV della Valle di Susa. Un’analisi non certo nuova in questo più che decennale confronto-scontro, ma stavolta possiamo dire che non veniva dai No TAV (vedi comunque: www.notavtorino.org).

Il professor Ponti in estrema sintesi ha spiegato perché non considera per nulla strategicamente prioritario questo progetto tutto incentrato sul trasporto-transito delle merci, snocciolando alcuni dati che potrebbero approdare ad una differente analisi costi-benefici rispetto a quella che potremmo chiamare “del pensiero unico” vigente.

Ponti spiega che la linea attuale ‘porta’ attualmente circa Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: