• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,946 accessi
  • Categorie

IN NOME DELLA VERITA’ per VITTORIO ARRIGONI

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sull’omicidio di Vittorio Arrigoni avvenuto a GAZA alcuni giorni fa: un volontario che aiutava la popolazione palestinese a sopravvivere alla pulizia etnica attuata dallo stato di Israele. Dopo il suo omicidio la maggior parte dei commentatori e giornali nazionali – che non hanno mai detto una parola contro i massacri di civili disarmati per opera di Israele – hanno eseguito un’operazione  ignobile di sciacallaggio. Come iene si sono avventati sul corpo di Vittorio per insozzarne la memoria; Né pietà né dolore nei loro commenti ma una vera e propria opera di killeraggio. Numerose  risoluzioni ONU  intimano da anni allo stato di Israele di abbandonare i territori palestinesi che da 60 anni vengono occupati brutalmente dal loro esercito (uno dei più potenti del mondo). Una delle operazioni “più riuscite” è stata sicuramente l’operazione  piombo fuso   dove la popolazione è stata bombardata per giorni anche con ordigni al  fosforo bianco.

 Nessuna delle potenze ( Stati Uniti – Europa )  è mai intervenuta a difendere i civili con  le cosidette“operazioni umanitarie“… meglio non disturbare il “lavoro” del loro alleato e maestro. Gli articoli e reportage di Vittorio denunciavano quotidianamente tutto questo. A quei giornali e commentatori che dicono che a far uccidere Vittorio sarebbe stata  solo una cellula impazzita di  integralisti islamici, consigliamo di cambiare mestiere o  di interessarsi  solo di cronache sportive, o ancora meglio: si facciano un esame di coscienza, se ne hanno una!

La famiglia Arrigoni  ha chiesto che il  corpo di Vittorio tornasse in Italia  via Egitto, senza  nemmeno  sfiorare il suolo israeliano.

Di seguito un breve estratto di un articolo e due filmati di Vittorio Arrigoni .

 Dialogo tra Vittorio e alcuni amici palestini –

“Hai visto che strage di vittime ha mietuto Mubarak? E pensa che ha dovuto limitarsi perché è la sua gente. Israele stenderebbe migliaia palestinesi in un solo giorno, se solo innescassimo una rivolta del genere”. Hussein così razionalizza il mio auspicio di una rivoluzione palestinese sull’onda di quella non ancora doma in Egitto. Mahmoud, studente universitario come Hussein, incalzato da me, continua: “Già ci sono ribellioni non violente contro i nostri dittatori, anche qui a Gaza. E ogni volta finisco stroncate nel sangue . Con la scusa della lotta al terrorismo, del diritto alla difesa, guarda in che macerie hanno ridotto Gaza, e ancora ci strangolano.”

 Obama che adesso chiede le dimissioni di Mubarak, non muoverebbe un dito dinnanzi allo sfociare di fiumi di sangue innocente palestinese, puoi scommetterci”. Nel bombardamento di Tuffah, è rimasta seriamente danneggiata una fabbrica tessile, una scuola e soprattutto è stato ridotto in cenere un magazzino di medicinali del ministero della Sanità.
Il magazzino conteneva grandi quantitativi di medicinali e forniture mediche, molte della quali grazie alle donazioni delle delegazioni internazionali come Viva Palestina e Road to Hope.  .

Nonostante le denunce delle organizzazioni per i diritti umani Israele continua impunemente a violare il diritto internazionale in chiave di punizione collettive ad una popolazione civile, e con l’assedio imposto su Gaza a  negare il diritto alla sanita’ sancito dell’articolo 56 della Quarta Convenzione di Ginevra.

In comunicato del Ministero della Sanita’ si legge: “I pazienti continuano a morire per via dell’assedio.
La comunità internazionale che i primi giorni ha balbettato e ora si mobilita dinnanzi agli efferati crimini compiuti dalla polizia egiziana di Mubarak, è impegnata in una sorta di congiura del silenzio se si tratta di marcare i crimini di guerra e contro l’umanità’ dell’esercito israeliano.

Lunedì il migliore amico israeliano di Roberto Saviano, il presidente Shimon Peres, si e’ complimentato pubblicamente con il comandante in capo dell’esercito Gabi Ashkenazi.


Peres ha definito Ahsknazi,  “Il migliore Capo di Stato Maggiore della storia d’Israele”  Ahsknazi è  responsabile dell’operazione “Piombo Fuso“, dell’assalto alla Freedom Flotilla e di innumerevoli altri crimini di guerra.  Il premio Nobel per la Pace assegnato al presidente israeliano non è Gomorra, è Sodoma.

Restiamo Umani.

Vittorio Arrigoni

Vedi anche reportage di Riccardo Iacona   +  http://guerrillaradio.iobloggo.com/1857/giornata-dell-amnesia

Claudio Salogni per Palazzolo5stelle

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: