• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,946 accessi
  • Categorie

DA SEMPRE ESPORTIAMO “DEMOCRAZIA”

Il 15 febbraio, Obama ha annunciato  che la Cancelliera tedesca Merkel (insieme ad altre 14 personalità tra cui Bush padre) riceverà la Medaglia della Libertà, la più alta decorazione civile Usa, conferita a chi dà un contributo «per la sicurezza o gli interessi nazionali degli Usa, la pace nel mondo, la cultura o altre significative imprese pubbliche o private»       Poche settimane fà  13il discorso di Obama sullo Stato dell’Unione ha scatenato in Europa un fiume di elogi.
Nelle televisioni, nelle radio e nei giornali gli analisti della borghesia hanno reagito con entusiasmo alle parole del presidente  USA. Hanno identificato in Barack Obama lo statista della provvidenza che al timone della Casa Bianca salverà l’umanità. Hanno sottolineato che è stato interrotto 75 volte dagli applausi dei congressisti e che la bozza della sua nuova strategia ha impressionato favorevolmente l’opposizione. E’ comprensibile la soddisfazione dei repubblicani che dispongono ora della maggioranza nella Camera dei Rappresentanti. E anche gli elogi dei magnati di Wall Street e della grande impresa.  Il bilancio e le promesse del presidente giustificano il timore che nella seconda metà del suo mandato non solo rinunci ai progetti sociali  che avevano generato speranze in milioni di cittadini del mondo , ma favorisca più apertamente il capitale finanziario e una politica estera votata all’aggressività e dalle ambizioni di egemonia planetaria.

I  punti più importanti del discorso di Obama :

– Conservare  gli USA come la  guida, ” la luce del mondo” – Euforia perché  “la borsa ha recuperato con fervore e i profitti delle grandi imprese sono più elevati”.- Il desiderio di “fare degli USA il migliore luogo al mondo per gli affari”.- Molta preoccupazione per il fatto che la Cina ha costruito “il più veloce computer del mondo” e fabbrica “treni più rapidi” di quelli americani.- Paura dello sviluppo economico di India e Cina.- Intenzione di ridurre le imposte pagate dalle grandi imprese.
Scalata delle aggressioni nel mondo  . Il concetto degli USA come “luce del mondo” riprende il mito della nazione predestinata, l’unica capace di salvare l’umanità.Obama, nella sintesi  della politica internazionale chiarisce bene questo concetto, manifestando orgoglio per la missione compiuta in Iraq “da cui quasi 100.000 nostri uomini e donne sono usciti a testa alta”. Ha dimenticato ovviamente il fatto che decine di migliaia di soldati americani continuano ad occupare quel paese saccheggiato e vandalizzato.
Da non perdere un breve ma significativo filmato su come si esporta la” democrazia” .

1° parte http://www.youtube.com/watch?v=NK_c9YC7s74

2° parte http://www.youtube.com/watch?v=2u9J_T9khUs&feature=related

Identico orgoglio ha manifestato per l’andamento delle cose in Afghanistan, una delle priorità della sua politica estera, paese aggredito dove un esercito di più di 100.000 soldati e mercenari americani (appoggiato da 60.000 della NATO) è impegnato in una guerra genocida responsabile della morte di decine di migliaia di civili afghani.E’ di soddisfazione anche il sentimento del presidente per “aver rivitalizzato la NATO e aumentato la nostra cooperazione su tutto, dall’antiterrorismo alla difesa antimissilistica”.Tradotto nel linguaggio comune, che non distorca la realtà, Obama si rallegra per il nuovo concetto strategico della NATO che gli permette di agire su scala planetaria dove e quando Washington voglia. Militarizzare lo spazio sotto l’egemonia nordamericana è per lui l’altro obiettivo che considera progetto meritevole della gratitudine dei suoi compatrioti.

Non ha parlato delle sette nuove basi che gli USA installeranno in Colombia né della presenza della 4°  Flotta di US Navy nelle acque sudamericane, respinta dai popoli della Regione.Ha annunciato per marzo di quest’anno viaggi in Brasile, in Cile e in El Salvador per “forgiare nuove alleanze in tutto il continente americano” ma non ha chiarito che tipo di alleanze, ed ha espresso soddisfazione per gli accordi bilaterali firmati con Panama e Colombia, due paesi semi-colonizzati dagli USA.La lettura del discorso sullo stato dell’Unione conferma che il presidente Obama darà continuità a una politica estera meno rumorosa, ma non meno pericolosa per l’umanità di quella di George Bush.israel-icke_7 Ispirato ai padri della patria, Barack Obama, invocando il loro esempio, afferma la sua convinzione che è “grazie alla nostra gente che il nostro futuro è pieno di speranza”. E ha concluso:

“Grazie, che Dio ci benedica e che Dio benedica gli Stati Uniti d’America”.

A Cosa servono più di  cinquecento basi militari USA sparse in tutto il mondo?……..per farci sentire meno soli?

Speriamo ci sia un Dio e che li benedica sul serio,…. altrmenti siamo fritti!

di    Claudio   Salogni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: