• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,666 accessi
  • Categorie

CI AMMALIAMO PER L’INQUINAMENTO

Dicembre 2010, Brescia tangenziale sud:

Ore 15.00 circa, una delle poche belle giornate serene del periodo.

Nel lento avvicinamento verso la città, già prima di arrivare ad Ospitaletto scorgo in lontananza un ammassso di nubi e con aria scocciata dico a Mirka che mi sta accanto seduta sul sedile dell’automobile: uffa, guarda stà di nuovo cambiando il tempo….

All’ingresso della tangenziale a Castegnato noto subito sotto quei nuvoloni che si ingrandiscono sempre più un cono che va giù fino… fino dove? …a terra?… non saranno le ciminiere dell’inceneritore….

Con grande stupore mi rendo conto che sono proprio loro, le ciminiere hanno creato dei nuvoloni come quelli che si vedono d’estate quando si avvicina un temporale… pazzesco!

Cosa? non è ancora finita, la mia meta mi portava a superare quel luogo e con doppio stupore ho visto anche Alfaacciai contribuire alla creazione delle nuvole.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Peggio ancora è la visione di quella massa (spero solo di vapore) che sospinta dall’aria si posizionava proprio sopra la città, così l’unica giornata buona è stata coperta artificialmente dall’incuria dell’uomo.

Non avrei mai voluto commentare situazioni del genere, esprimo la mia solidarietà riguardano gli amici e abitanti di Brescia, ma questa è la realtà che riguarda tutti.

Forse non è neanche più il caso di dire “meditate gente”, ORA BISOGNA RIMBOCCARSI LE MANICHE… leggi il rapporto di greenpeace.

Angelo Borgogni.

Pubblicato il rapporto di Greenpeace e i Medici per l’Ambiente che indaga la relazione tra inquinamento, cambiamenti climatici e nuove malattie. Colpiti i Paesi ricchi come quelli più poveri.

Aumento di malattie da inquinamento atmosferico, eventi meteorologici estremi, cambiamenti nella geografia delle malattie infettive e delle parassitosi, perdita della biodiversità. Sono solo alcuni deglli effetti dei cambiamenti climatici sulle nostre vite. Lo confermano i dati del rapporto elaborato insieme ai Medici per l’Ambiente.

I dati confermano che la mortalità umana cresce del 3% per ogni grado di aumento della temperatura terrestre. La concentrazione di CO2 in atmosfera è salita da 300 ppm (parti per milione) del 1908 a 389 ppm nel 2010. Il ritmo di crescita 1980-2008 è risultato di 1,6 ppm all’anno ed è stato stimato che con il ritmo attuale (1,9 ppm/anno, media 1995-2005) la CO2 potrà raggiungere in circa trenta anni la soglia delle 450 ppm, limite fissato a Copenaghen per contenere i disastri a un livello accettabile.
Ci aspetta un incremento degli eventi meteorologici estremi quali le “ondate di calore” che quest’estate hanno innescato gli incendi in Russia e nell’agosto 2003 hanno causato in Europa oltre 52.000 morti, dei quali 18.000 in Italia. Chi a Cancun lavora contro un nuovo Accordo vincolante per la riduzione delle emissioni è semplicemente complice di queste stragi.
Il rapporto evidenzia uno degli aspetti più sottovalutati quando si parla di effetto serra: cresce il numero delle malattie da inquinamento atmosferico dovute all’interazione tra aumento di temperatura e inquinamento dell’aria. Le fasce della popolazione più esposte sono bambini e anziani, che soffrono sempre più spesso di allergie o malattie respiratorie.
La biodiversità è un’altra vittima dei cambiamenti climatici: solo in Italia negli ultimi 25 anni si sono dimezzate le specie degli uccelli tipici dell’ambiente agricolo – allodole e rondini in particolare – e sono a rischio dal 47,5% al 68,4% delle specie di vertebrati, il 66% di quelle di anfibi e circa il 15% delle piante superiori e il 40% di quelle inferiori. Di fatto, siamo già in un periodo di “estinzioni di massa”, come quello che portò alla fine dell’epoca dei dinosauri nel giurassico.
Anche la geografia delle malattie infettive e delle parassitosi si sta modificando. Un tipico esempio è costituito dalla comparsa della zanzara tigre (Aedes albopictus) nelle zone climatiche temperate: oltre alle fastidiosissime punture, la zanzara tigre ha già provocato in Italia la trasmissione di malattie infettive.
L’insetto, originario dell’Asia sud-orientale, per lungo tempo si è mantenuto stanziale in una fascia compresa tra il 40° parallelo nord e il 10° parallelo. Nell’ultimo cinquantennio la sua area si è estesa verso est, fino alle Hawaii e alle isole del sud-Pacifico. In Europa, la zanzara tigre è stata segnalata prima in Albania, poi in Italia nei primi anni ’90 dove è giunta in Veneto trasportata con pneumatici usati importati dagli Usa per essere rigenerati.
Secondo Greenpeace è necessaria da subito un’azione forte e decisa per tagliare drasticamente le emissioni di gas serra e “mettere in sicurezza” gli ecosistemi del Pianeta, ad esempio tutelando le ultime grandi foreste e creando ampie riserve marine.

fonte:Greenpeace

Annunci

2 Risposte

  1. Concordo con Angelo,le ho viste anke io quelle nubi…fanno rabbrividire
    E sno tutte cose ke respiriamo noi,e vogliono costruire altri termovalorizzatori?
    In testa glieli dobbiamo dare i termovalorizzatori…basta con l’inquinamento da criminali.
    Buona serata a tutti e a presto
    Lella

  2. visto che l’articolo è strettamente collegato al clima e alla salute, voglio allegare un link relativo ad un documento redatto da greenpeace.
    Si salvi chi può.
    http://www.greenpeace.org/raw/content/italy/ufficiostampa/rapporti/clima-impatti-salute.pdf
    buona lettura e buon natale a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: