• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,940 accessi
  • Categorie

MAGGIORANZA SALA-TA E COTTA (prima parte)

RESOCONTO PRIMA PARTE CONSIGLIO COMUNALE DI GIOVEDI’ 22 LUGLIO

Dopo mesi di bagnomaria ecco convocato il consiglio comunale che ha evidenziato il grado di cottura di questa amministrazione sui più svariati argomenti, che incalcazano la vita palazzolese.

Le prime bruciature vengono portate dalle interrogazioni dei consiglieri di minoranza del PD sulle misure per aiutare le attività, che in conseguenza all’attuale crisi mondiale, colpiscono le nostre imprese di piccola e media grandezza, lasciando intere famiglie senza la sicurezza economica.

Giusta interpellanza posta 3 mesi fa, che ad oggi, si ripropone di esaminare se si fosse fatto qualcosa in merito.

Le risposte del Sindaco Sala, lasciano la maggioranza del pubblico più che basito; infatti si difende dicendo che mesi fa ha avuto un incontro con le parti sindacali, ma che da quel giorno nessuno si è più fatto sentire o ha avanzato richieste. Sorge spontaneo chiedersi se sono gli imprenditori locali o i lavoratori che devono venire a pianger miseria al Sindaco o è il primo cittadino che si muove chiedendo un tavolo dove le parti avanzino richieste e suggerimenti, per poi coordinare gli interventi, dopo averli discussi in consiglio. Il Sindaco non è stato interpellato, allora tutto va bene, poi ci sono i finanziamenti stanziati dalla provincia e così si sente tranquillo, ma per aiutare spesso bisogna fare qualcosa soprattutto se si è il primo cittadino.

La seconda interrogazione mette ancora più in evidenza le bruciacchiate intenzioni dell’amministrazione, che su Sogeim inciampa clamorosamente. Il PD chiede conto dell’aumento del numero del CDA, che passa da 3 a 5 teste, dopo le ultime nomine, nonostante; si considera da tempo che il significato della esistenza di Sogeim sia completamente svuotato. Sala esprime la sua grande idea; inserire altre 2 teste per trovare delle nuove idee per Sogeim e comunque se non riuscissero; meglio 5 che 3 teste, per confermarmi se la società va o non va; e se non va, si chiude.

Probabilmente Albert Einstein e Leonardo da Vinci avrebbero fatto comodo, ma purtroppo dubito avrebbero superato i criteri di merito e competenza che il Sindaco richiede oltre alla clausola di apparteneza al partito. Peccato!

L’acre odore di bruciato pervade la sala quando si scopre dalle parole del Sindaco, chi sia il vero responsabile dell’affondamento del bar Controcorrente; il fiume.

Il collaudo della struttura doveva essere effettuata durante la piena autunnale che purtroppo non c’è stata; dice il Sindaco allargando le braccia incurante che dal 5 maggio, giaciono sul fondo del fiume più di 400 mila euro dei nostri soldi.

Stanco di aspettare la piena autunnale il Sindaco “del fare” decide di aprire la struttura al pubblico, nonostante, i collaudi statici e tecnici non fossero ancora stati effettuati. Sala scarica la responsabilità sull’amministrazione precedente, incurante del fatto che Rubagotti fosse presente; forse per colpa del fumo che pervade la sala. Rubagotti rimanda al mittente la responsabilità dell’accaduto e in più rileva la completa o voluta mancanza tecnica, quando spiega che una bozza di progetto non è il progetto e che i collaudi potevano e dovevano essere compiuti prima dell’apertura. PDL e Lega si passano la patata bollente internamente al proprio partito e la cosa palese è che si sono scottati le mani, ovviamente chi più e chi meno.

Preoccupante appare l’interpellanza del PD per quanto riguarda la possibile realizzazione di una cava nel comune di Telgate al confine con Palazzolo e che porterebbe una lunga serie di problemi, anche gravissimi nel tempo, al nostro comune. Apprendiamo con piacere che anche il Sindaco si è espresso in disaccordo con la costruzione della cava e si è mosso per bloccare quest’ultima.

Il piatto si annerisce ulteriormente e appare per quello che realmente è; quando dalla maggioranza si staccano 2 componenti, (Beghetti Francesco e Sala Luisa) dando vita e prima notizia della nascita di Intesa 852; che additano alla maggioranza di aver poca democrazia interna nelle scelte fino a qui portate avanti; e di non aver avuto comportamenti limpidi con i dissidenti. Sarà un caso che uno dei punti del consiglio sia proprio l’ineleggibilità del consigliere Beghetti che magicamente riappare quando fa comodo. Più che magicamente direi dittatorialmente, visto che si pone come epurazione di dissidenti in barba al consiglio, che già si espresse sullo stesso argomento e che non portando nuove cause di ineleggibilità ripropone volutamente la stessa minestra.

….. continua, seconda parte a breve

a cura di Matteo Piantoni per Palazzolo 5 stelle

Annunci

5 Risposte

  1. Siamo alla frutta, anzi, al caffè.

  2. magari… di solito dopo il caffè ci si alza e si va a casa…

    qui non solo devono ancora spartirsi la torta, ma devono decidere anche chi sta seduto a tavola e chi deve alzarsi…

  3. dopo il caffè solitamente inizia il valzer degli ammazza caffè :-\

    è triste come un paese come Palazzolo debba subìre le faide interne di un partito di maggioranza, le premesse c’erano ma non avrei mai pensato che si arrivasse a tanto.
    A questo punto non mi auguro nemmeno che la maggioranza cada in fretta, tanto con lo zoccolo duro della lega alle prossime elezioni rischieremmo di ritrovarceli tra i piedi.
    Posso solo sperare che facciano meno danni possibili e che risaltino le responsabilità per certi scempi, nella speranza che gli elettori aprano gli occhi e realizzino.

  4. Se Zanni o Cossandi si candidassero a sindaco, non ci sarebbe Lega che tenga, secondo me.
    Nomi nuovi, giovani, capaci: finalmente Palazzolo tornerebbe ad essere ben amministrata.

  5. Se Zanni e Cossandi si candidassero a sindaco, prenderebbero 4 o 5 punti in più, nel migliore dei casi.
    La lega qui impazza da anni e non cambierà così in fretta, purtroppo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: