• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,940 accessi
  • Categorie

PALAZZOLO. QUESTIONE ”BAR AFFONDATO”, L’EX SINDACO MORESCHI TUONA:”E’ TUTTA COLPA DELLA LEGA E DEL SUO SINDACO”

«Ho inaugurato solo il parco delle Robinie – precisa l’ex primo cittadino – ma il locale lo tenni chiuso perchè non avevo ancora i certificati di collaudo»

A Palazzolo, poco distante dal chiosco giallo che ha sostituito nel Parco delle Robinie il bar «Controcorrente», affondato a maggio nell’Oglio in piena, è quasi finita la costruzione del nuovo bar prefabbricato che ne prenderà il posto.

In attesa dell’inchiesta sul bar affondato, un investimento di oltre 500 mila euro, l’ex sindaco Silvano Moreschi respinge le voci che attribuiscono la responsabilità del disastro alla sua amministrazione. «La realizzazione del progetto del parco con bar galleggiante – spiega Moreschi – scelto dalla maggioranza leghista del primo mandato Metelli, è partita con la bonifica dei residuati bellici, nel secondo mandato Metelli. È toccato alla mia amministrazione realizzarlo. I lavori si sono conclusi nella primavera 2009, ma ho inaugurato solo il parco delle Robinie per renderlo fruibile ai cittadini, che hanno dimostrato subito di apprezzarlo, non il bar che ho tenuto chiuso – precisa Moreschi – non tanto perché non era arredato ma perché l’ingegner Feriani, responsabile dell’ufficio tecnico, non mi aveva consegnato tutte le certificazioni di collaudo.

Quando a settembre l’amministrazione leghista di Sandro Sala lo ha inaugurato ho pensato che erano stati bravissimi, non solo ad arredarlo, trovando le risorse, ma a farlo collaudare nonostante lo stop di elezioni e ferie. Conoscendo da sempre l’Oglio e le sua
disastrose inondazioni, non mi sarei mai azzardato ad aprirlo senza tutte le verifiche tecniche che ne garantissero la sicurezza».


Moreschi, che dopo le elezioni comunali è ritornato nelle regionali appoggiando Margherita Peroni, prosegue: «Sono stato
più di una volta in quel bar, mai pensando che si fosse collaudata una struttura tanto innovativa, non solo per i rischi del
fiume, ma soprattutto per la tutela di chi lo frequentava, ed erano tantissimi». «La mattina in cui il Controcorrente è affondato
– ricorda Moreschi – l’ex segretaria comunale mi ha telefonato ricordandomi quante volte, anche in Giunta, avessi espresso le
mie preoccupazione e le mie perplessità su quella struttura, ricordando l’esperienza delle inondazioni con portate vicino ai
500 metri cubi: Feriani, respingendo qualsiasi osservazione, ha sempre assicurato il sottoscritto e la Giunta che tutto andava
bene, ma alla mia giunta non ha mai esibito i collaudi. L’attuale Giunta leghista ed il suo sindaco hanno tutte le responsabilità:
hanno voluto aprirlo, portandoci anche il prefetto per mettersi in mostra, senza preoccuparsi della sicurezza e questo è uno
dei tanti esempi di approssimazione e superficialità degli amministratori leghisti locali, dal tetto delle ex scuole di Mura al
Municipio, con restauri costati milioni e non ancora finito, dal palatenda alla materna di Mura, ferma da un anno perché i
leghisti hanno deciso di rivedere il progetto, da loro approvato lo scorso anno, per farci un appartamento per il custode».

(fonte: bresciaoggi.it)

Annunci

32 Risposte

  1. Se fosse vero (come veri sono i riferimenti al palatenda o alle materne), l’intera giunta ed il responsabile dell’ufficio tecnico dovrebbero dimettersi (essere dimessi) subito.
    Attendiamo rettifiche o smentite…che ovviamente non ci saranno, secondo costume della nostra amministrazione. Ma proprio questi amministratori ci meritiamo??!

  2. Anche se non ci fossero, quel che ha detto Moreschi ha un valore e va tenuto in considerazione per comprendere quello che è avvenuto. Parla di un collaudo che non c’era, in effetti ricordo che nonostante la fretta di inaugurarlo per le elezioni il bar era chiuso. Quindi in teoria è accaduto tutto dopo.

    Moreschi fa precisi nomi e cognomi. Spero non si utilizzi anche questa situazione per vecchi rancori tutti politici ma la versione dell’ex sindaco possa essere utile per accertare responsabilità ed eventuali incompetenze.

  3. @subbuteo:

    ………..Ma proprio questi amministratori ci meritiamo??!

    Penso che ogniuno ha gli amministratori che si merita dato che sono stati votati ( naturalmente bisogna generalizzare )

    Purtroppo finchè ci recheremo alle urne portando con noi le “bandiere da tifsi”, ci sarà ben poco da fare !!!!
    ……….e intanto “la casta” trova terreno fertile per mettere in atto tutti i loro giochetti di segreterie partitiche e di corrente che nulla hanno a che fare conil nostro interesse (di cittadini). Credo ancora che malgrado tutto dipenda ancora da noi che gli amministratori li eleggiamo !!

  4. @ giovanni
    sono d’accordo, ma non capisco come, ad esempio, i Palazzolesi possano preferire all’assessorato alle attività economiche e produttive la sig.ra Romana Turra al dott. Roberto Ariotti, candidato nelle liste PD, bocconiano e amministratore delle omonime fonderie che danno lavoro ad un centinaio di dipendenti; da una parte una persona di buona volontà e la politica divenuta mestiere (con un debole per il nepotismo ;)), dall’altra un professionista serio e capace – presumo – di proporre strategie adeguate soprattutto in tempi di crisi. E’ solo un esempio, che non ha nulla di personale, ma che dà la misura di come Palazzolo potrebbe avere amministratori migliori, se solo lo volesse.
    Aspettiamo di cambiare.

  5. caro subbuteo.
    di bocconiani e di primissimo livello ne abbiamo anche nel PDL e non ci occorre il dottore da lei citato le ricordo la dottoressa Francesca Gasparini (che mi onoro di conoscere)docente della Bocconi a soli 26 anni ed esperta consulente della Mercegalia e di A2A di cui ha studiato l’iter della fusione per conto sempre della Bocconi.
    preferisco le persone di buona volontà come Romana Turra a dei bocconiani nefasti che fanno disastri con tutti i loro titoli spazzatura nelle banche e ci fanno tutti piu poveri.
    ciao ragass

  6. @el prim
    Non avevo dubbi sulla sua risposta..
    Era un esempio. Potrei citarne un altro, non per farle cambiare idea ma per… vedere l’effetto che fa.
    Assessorato alla cultura: è meglio un insegnante di scuola guida (Gianni Stucchi) o un insegnante universitario (Cossandi, PD)?
    PS. Anche la Turra appoggiando la costruzione del palazzetto ora accademia del tennis fa disastri e ci ha reso più poveri, visto che noi palazzolesi lo stiamo ancora pagando per farne nulla…;)

  7. errore caro subbuteo
    Stucchi NON è assessore allla cultura. legga almeno il sito del comune per favore.
    il sindaco si è tenuto la delega della cultura.
    Stucchi è assessore alla pubblica istruzione, all’edilizia scolastica ed all’energia.
    mi permetto di rammentarle;vedo che lei tieni ai titoli accademici,che è laureato in architettura.
    ma le domando;
    crede proprio che servano i titoli accademici per amministrare una città o altro?
    la saluto

  8. Inervengo per dire che quoto in pieno ciò che dice subbuteo. Già in altre occasioni (vedi questione So.Ge.iM) precisavo che sarebbe indispensabile pubblicare anche le qualifiche personali (attività professionali, titoli di studio) dei nostri amministratori!
    Abbiamo un’Amministrazione livello terza media che dovrebbe sostenere e guidare 20.000 abitanti!!! la laurea non sarà tutto ma per amministrare alcune conoscenze e competenze sono condizone necessaria.

  9. @el prim
    sì, ho confuso cultura con pubblica istruzione, colpa della fretta, poiché sovente si scrive la necessaria calma.
    non servono per forza i titoli accademici, ma potrebbero fare comodo cultura e conoscenza quando si deve amministrare un comune che necessita di idee nuove, proposte valide e alternative (altrimenti che si studia a fare??!). ribadisco: meglio un insegnante di scuola guida o un insegnante universitario? per la pubblica istruzione meglio il secondo, soprattutto se penso che l’assessore alla PUBBLICA istruzione, Stucchi, ha appena favorito l’apertura di una scuola PRIVATA nell’edificio che ospita la media M.L. King…

  10. @subbuteo
    ho parlato or ora con l’assessore Stucchi in viaggio verso Bs per impegno istituzionale con il sindaco ed un funzionario e mi ha detto di riferirle che si è laureato a pieni voti al politecnico con tesi sull Haousimg ed post laurea ha fattivamente collaborato con il Politecnico stesso.

    le rammenta che è un datore di lavoro con 15 dipendenti e non trova nessun fattore sminuente nell esercitare la professione che attualmente svolge
    frutto del lavoro decennale della sua famiglia.

    si rattrista(eufemismo)che noi di centro destra veniamo continuamente trattati con sufficienza classista e razzista da chi non la pensa come noi.

    in aggiunta la invita a usare la sua mail del comune per inviargli richiesta della tesi e del curriculum che sara ben lieto di trasmetterle, con contemporanea (a sua volta) trasmissione del suo (di lei subbuteo) di curriculum per un proficuo scambio di pensieri positivi.

    mi invita a ricordarle che il tanto vituperato CFP offre opportunità di lavoro anche a giovani laureati o laureandi di area opposta alla nostra.
    che noi non trattiamo con sufficienza ma con pari dignità.
    questo le devo da parte di Stucchi, che essendo impossibilitati a risponderle per il mitivo citato,mi ha pregato di prontamente trasmetterle.
    cosa che ho eseguito con piacere e serenità di spirito.
    NB.
    l’apertura del cfp modestamente l’abbiamo suggerita noi al nostro assessore per dare l’opportunita anche a coloro che, sia per sfortunate circostanze di famiglia o di oggettive capacità personali non possono laurearsi ma desiderano qualificarsi professionalmente per crearsi la possibilità di un posto di lavoro dignitoso pur se non intellettuale.
    la visione classista e razzista della società non fa parte del nostro pensiero.
    sicuramente l’assessore si farà vivo.
    ciao ragass

  11. @subbuteo: Il suo classismo e la sua supponenza sono fuori luogo. Il consigliere Cossandi sarebbe piu’ adatto di me a fare l’assessore perche’ insegnante universitario? Puo’ darsi. Ma non per il lavoro che fa, piuttosto per le capacita’ che dovrebbe sostanziare. Io non l’ho mai visto in veste di assessore (per ora) e quindi non mi permetto alcun paragone, io. Lei pensi quello che vuole su di lui e su di me. La sua opinione e’ legittima in ogni caso. Ma consideri che la mia dignita’ personale e lavorativa non puo’ essere oggetto di un dibattito sereno con lei, perche’ rientra nella sfera privata del sottoscritto e non penso interessi altri al di fuori di lei. Saluti.

  12. ……………..Meglio il BUON SENSO ed il RISPETTO per i cittadini ed i loro soldi.
    Come qualcuno di voi aveva previsto, non mi sembra che nessuno stia smentendo l’ex Sindaco e le sue affermazioni.
    E non ho letto spiegazioni date dall’attuale giunta in merito all’accaduto.
    Allora mi viene da pensare : non hanno veramente i collaudi della struttura/ bar ? o meglio, non si sono preoccupati, prima di inaugurarlo che tutto fosse in regola???
    Complimenti…….. Non serviranno i “titoli” accademici per amministrare una città ma almeno la PRUDENZA ED IL BUON SENSO e la consapevolezza che si stanno usando i soldi di tutti.

  13. @ass. stucchi
    spiace che se la sia presa.ma la questione, come avevo precisato in occasione del primo confronto turra/ariotti, non è personale, bensì partiva da una generale constatazione della bassa qualifica “accademica” (per dirla con el prim) dei nostri amministratori. mi domando come mai tutte le aziende cerchino professionisti qualificati per svolgere specifiche mansioni, mentre nella cosa pubblica tutti si improvvisino esperti con i soldi altrui.
    credo che anche lei, nella sua autoscuola, non assumerebbe un istruttore di guida che è laureato in biologia o non ha terminato le scuole dell’obbligo. è classismo? no, semplice buon senso e tutela di sé e della propria impresa. perché dunque non richiedere agli assessori non è altrettanta preparazione? detto questo, siete stati eletti e quindi governate – a mio avviso male, ma conta niente – del tutto legittimamente e facendo, credo, del vostro meglio.
    qunto al fatto che lei si sia prodigato per aprire una scuola privata di dubbia qualità – lei conosce benissimo il pitagora e la sua nomea – all’interno di un edificio che ospita una scuola pubblica, be’, credo si tratti di una scelta assai discutibile; è come se sul retro dell’osteria la villetta si aprisse un mcdonald’s: i fumi maleodoranti delle patatine fritte disturberebbero assai i commensali dello storico locale. non crede?
    saluti e grazie per il tempo che ci dedica; altri assessori non sono così disponibili al dialogo…

  14. @el prim
    lei non risponde nel merito.
    se io devo assumere un cardiologo, poco m’importa se si presenta un laureato in matematica con 110 e lode alla normale di pisa. mi serve un espero di cuore non di numeri. lo stesso per l’assessore in questione, che è certamente stato, come lei riferisce, un ottimo studente, ma che non ha qualifiche specifiche per la pubblica istruzione o le energie alternative, credo.
    nb. voi non siete di centro destra, la destra seria è altro. un vero uomo di destra che sapesse di una parentopoli come quello della sogeim, si sarebbe dimesso denunciando lo scandalo.

  15. @Subbuteo: più dell’indifferenza detesto la viltà, forse perché è una forma di indifferenza consapevole e talvolta connivente nel contesto in cui si sviluppa.

    p.s.: “dico a nuora per far capire a suocera”

  16. ma siete sicuri di parlare di politica? guardate che gli assessorati o i ministeri sono fatti politici, altimenti si parlerebbe i amministraioi tecniche o di governi tecnici…so anche io che se si trova un politico che tecnicamente è preparato per il suo assessorato e un bene, ma non mi sembra uno scandalo se un assessore non abbia la laurea per il campo in cui amministra…..ci sono stati decine di esempi in cui gli amministratori nazionali erano fuori luogo ni ministeri, vedi bindi alla sanità, non era un medico…la russa non è un generale….ecc..ecc..quindi basta con la demagogia…e cercate di concentrarvi sul lavoro che un politico fà, al di la delle competenze scolastiche che ha ottenuto..

  17. @ el prim
    ma dov’era el prim quando il centrodestra ha chiuso il CFP di Palazzolo…
    nessuno lo ha sentito protestare per la chiusura, nè tanto ha sentito Stucchi difendere il CFP, l’antica scuola di disegno fatta nascere dalle fabbirche locali nei primi decenni del 1900.
    e adessonon sapeva di Sogeim,
    non sapeva del palatenda, non sapeva non sapeva, ingorava e ignorava, o forse, come le tre scimiette, per tenere la poltroncina aveva le mnani sugli occhi per non vedere, le dita nelle orecchie per non sentire e una banana in bocca per non parlare

  18. per subbuteo
    vedo che lei con strenua ed indefessa pervicacia appena le si danno risposte esaustive e chiare svia il discorso su temi a latere del precedente ragionamento.
    bravissimo, bella tattica ma non costruttuiva e con paragoni inconsitenti e fumosi.
    pitagora?? e che c’entra con il cfp nella sua intierezza?
    veda la totalità dell’offerta sul piatto non una sola parte.
    e legga il mio intervento con attenzione e ci vedrà risvolti di destra sociale.che non ha bisogno di paternali radical-chic.
    pure io evito come lei i mc donald’s, ma a volte si fa di necessità virtù scucendo per quattro persone ciò che si puo spendere da altra parte per una sola persona in posti di moda.
    sicuramente non collimeremo mai con il pensiero, ma almeno rispettiamoci. io lo faccio con tutti.
    ciao e buone ferie

  19. @la talpa
    concentrandomi sul lavoro fatto dagli attuali amministratori palazzolesi, sono arrivato ad avanzare il dubbio che la cattiva gestione della cosa pubblica derivi anche dall’ impreparazione a ricoprire l’incarico ricevuto. mi pare un discorso molto politico.
    l’esempio da lei evocato, quello di la russa – avvocato – ministro della difesa, è il classico esempio di coincidenza tra inadeguatezza al ruolo e impreparazione. basti ricordare l’equiparazione, da lui fatta in un discorso ufficiale, tra i morti di salò e quelli della resistenza.
    @el prim
    spiace che non capisca mai. forse la colpa è mia che non mi spiego. spero sia così.
    ps. la destra radical chic, come lei la chiama, è quella che 150 anni fa ha fatto l’italia e che oggi si vergognerebbe della sedicente destra che ci governa, a roma come a palazzolo. tra tremonti e quintino sella, mi permetta, io scelgo il secondo. buone vacanze!

  20. ma dove sono le risposte esaustive ? io fino ad ora di esaustivo non ho trovato proprio nulla, le risposte sono parziali e spesso superficiali e sulle questioni politiche si sorvola e svicola in maniera evidente !

    eddai el prim ….va bene tutto ma basta con la storia delle risposte chiare ed esaustive che con questa amministrazione fino ad ora di chiaro ed esaustivo non s’è visto proprio nulla, solo beghe interne, senza spiegazioni a legittime domande in consiglio comunale, continui “non rispondo” del sindaco e vita politica che si apprende solo dalle dichiarazioni sui giornali dove spesso si leggono anche alcune balle.

    Apprezzabile il suo sforzo di fare apparire buona questa amministrazione, ma mi sembra innegabile che ci sono problemi … e problemi seri. Già ammetterlo sarebbe un passo in avanti.

  21. condivido quanto scritto da Barbò. ma c’è tanta gente che vuol vivere nel paese dei balocchi, perchè è più facile. o perchè davvero crede di viverci. ma a questi quq prima o poi le orecchie spuntano…

    faccio una considerazione rivolta ai commentatori desiderosi di risposte e chiarimenti:

    ma davvero cercate risposte ONESTE da un consigliere che ritiene SALDA LA MAGGIORANZA???

    ce lo vedreste voi emilio fede criticare berlusconi?????

  22. caro subbuteo
    mi riferisco alla sinistra radical-chic non alla destra.
    mi spiace che non riesca a farmi capire le sue alte riflessioni.sono una persona semplice e illetterata.

    bene, si riferisce alla destra storica che con Lanza ed il suo Quintino Sella(e altri) fece applicare anche con repressioni dal generale Raffaele Cadorna la tassa sul macinato?
    e che non fu subito abolita dai governi di sinistra(dePretis) che poi succedettero? e solo molto piu tardi fu tolta su pressioni e moti popolari? mantenendo poi i prezzi sempre alti dei cereali che affamarono la gente.
    che faceva votare solo per censo?per reddito?
    dove c’erano la politiche solo per gli abbienti?
    e fecero,anni dopo, arrivare ai fatti di Bava Beccaris?
    bene, non è la nostra destra quella, si tenga Sella che noi ci teniamo Tremonti.
    appunto remember
    siccome qualcuno decise di chiudere il centro professionale ,senza condividerne la scelta con gli altri alleati,(ci sarebbe da dire tanto ma un blog non ha lo spazio) sbagliando.
    lo vogliamo riaprire sempre nel solco della tradizione che cita anche lei che riteniamo fondamentale.
    come vede la pensiamo esattamente come lei, su questo.
    giovanni
    l’amministrazione è buona, credimi.
    Problemi, e dove ,nella vita non ci sono piccole problematiche?piccole rettifiche o aggiustamenti?
    se ci sono problemi si lavora per risolverli, diamine!

    se poi i giornali scrivono alcune balle(lo scrivi tu Giovanni) che c’entra l’amministrazione?
    ti dissi una sera dopo un consiglio mi sembra che i tempi sono lunghi per risolvere i problemi, anche per i lacci e i lacciuoli della burocrazia amministrativa.
    saluti e buone ferie

  23. Spiegazione di balle sui giornali: Dichiarazioni alla stampa di amministratori non corrispondenti al vero o spesso volutamente parziali per sminuire forti responsabilità politiche :vedi questione bar controcorrente

    Che l’amministrazione sia buona deve ancora dimostrarlo e non basta certo lei che lo viene a dire in questa maniera per certificarlo.

    Sentiamo anche il parere di Beghetti Sala e Chiodini, mi sembra di aver letto tutt’altro sui giornali e non sono certo esponenti di opposizione che lo fanno per ruolo politico.

  24. @el prim
    mi permetto di dissentire sulla sua ricostruzione della storia d’italia, assai discutibile; anche montanelli, per dirne uno a lei caro, sarebbe in totale disaccordo con la sua versione. mi limito a segnalare che sella, come altri veri uomini di destra, cedette proprietà e rinunciò a parecchi denari prima entrare in politica per evitare qualsiasi conflitto d’interessi. a palazzolo l’amministrazione sedicente di destra recluta parenti. mi pare ci sia un abisso morale. tutto qui.
    quanto al commercialista tremonti, se lo tenga pure (attento però, è anche lui uno di quei bocconiani terribili che lei teme tanto!); nessuno credo, verrà a rubarglielo né dall’italia né dall’estero.
    buone vacanze!

  25. subbuteo
    assai discutibile è una sua opinione.
    rispettabile ma sua che non collima con la mia altrettanto rispettabile ed ognuno si tiene la sua.
    eppur la mia…..
    giovanni, giovanni
    non resti in tema della conversazione.
    per i tre amici pdl vediamo…
    ciao e buone ferie
    ci vediamo al prossimo consiglio a breve

  26. E passarono dieci mesi…

  27. @el prim
    forse scrivo troppo chiaro e lei ha un po’ gli occhi chiusi e fatica a leggere:
    lei era ed è con la maggioranza che ha sperperato forse più di dieci milioni di euro: le faccio l’elenco tanto per essere precisi
    palatenda, costruito da Metelli e finito da Moreschi … costo 2,1 milioni di euro,
    restauro vecchio municipio, oltre 4,1 milioni di euro…
    Controccorrente … 534 mila euro…
    tetto vecchie scuole di mura: oltre 1 milione di euro

    questo solo per restare allle grandi spese
    passando al personale: aumento degli operai comunali invece che dei vigili ..risultato aumento spesa corrente degli ultimi dieci anni stimabile in 1,5milioni di euro e ci mancano i vigili…
    aumento compensi amministratoricomunali: fatti i conti con l’iflazione gli attuali amministratori percepisc ono, nonstante la riduzione 2,3 volte quando percepiva lì’ultima amministrazione di centro sinistra Gamba percepiva circa 700mila lire al mese,
    passando a Sogeim: il contratto di servizio che era stato stipulato dal comune con Sogeim (partecipata al 40% da Cogeme nel 1996) prevedeva che Sogeim versasse al comune circa 700 milioni all’anno, regfolarmente versati con l’amministrazione Gamba,
    il che significa che senza nmeppure considerare la svalutazone avrbbe dovuto versare dal 1999 ad oggi 7 miliardi i vecchia lire cioè 3,5 milioni di euro, invece Sogeim perde, continua a perdere e paga i suo amministratori che fanno buchi
    le ricordo che era in maggiorazna quando a Palazzolo per la prima volta nella storia è stata deliberata l’addizionale Irpef che riduce a tutti stipendi e pensioni.. l’assessore era il buon Roberto Pagani quelo che diceva che mai il centrrodetsra avrebeb messo le mani nella tasche dei palazzolesi
    quell’addizionale in sei anni di applicazione è costata a tutti e lei si ostina dire che tutto va bene..
    faccia uno sforzo: risponda ad una domanda per volta
    forse ci capiremo meglio, magari partendo dall’ultima domanda…

  28. intervengo per la prima volta in questo blog causa la mia scarsa capacità informatica e l’ altrettanto scarsa possibilità di seguire con costanza i temi da voi mirabilmente trattati.cercherò in seguito di fare del mio meglio per intervenire.
    @ remember
    ti ho sempre ritenuto un blogger serio e onesto che esprime i dubbi e le perplessità di tantissimi come molti degli altri che qui scrivono ma nonostante questo a volte pecchi di poca informazione e mi riferisco alla questione del personale comunale.
    tante cose vengono dette e spesso per sentito dire ma la “vera verità” la sanno solo gli addetti ai lavori(non intendo i politici) .
    per quanto ne sò io negli ultimi dieci anni per pensionamento o per licenziamento se ne sono andati quasi 10 operai e sono arrivati parecchi vigili soprattutto nell’era Opizzi con tanto di cani, mute da sub, mezzi super attrezzati, ecc.
    spero che in questa sede si faccia più chiarezza anche perchè sembra che siate rimasti l’unica opposizione di Palazzolo.
    “e se mi sbaglio mi corriggerete”

  29. i vigili di Palazzolo, 20 mila abitanti quasi,sono dodici,
    quelli di Rovato, 15 mila abitanti, sono diciotto e da luned’ e sabato coprono 18 ore con una pattuaglia sempre sul territorio e la domenica pure ma solo, si fa per dire, 12 ore
    a Rovato i lavori di mantuenzione vengon appaltati, con risultati discreti e risparmi in bilancio
    a Palazzolo vengon fatti, quando e come lo si può capire dal blog sui parchi, solo dagli operai che negliultimi 15 anni risultatno l’unica catgoria di dipendenti comunali in aumento, forse per la bassa qualifica, come l’attuale sindaco e i suoi assessori per non parlare dei consglierii di Sogeim scelti dal sindaco Sala in funzione del minore titolo di syudio possibile (l’unio laureato che si era fatto avanti è stato scartato per dare il posto al marito della capogruppo della Lega, che credo abbia la licenza elementare e forse quella dell’avviamento)

  30. in realtà la manutenzione dei parchi non esiste. c’è solo la manutenzione del verde presente nei parchi ed è affidata alla cooperativa palazzolese; giochi, panchine e segnaletica subiscono il degrado del tempo e gli scempi dei maleducati senza nessun intervento pubblico. eventuali riparazioni sono effettuate una volta l’anno, più o meno, e solo per i primi anni, dalle aziende costruttrici dei parchi.
    chi frequenta “le robinie” avrà notato che nelle ultime settimane la fontana nella zona dello scivolo era rotta e perdeva abbondantemente acqua nell’indifferenza dei “guardiani” della cooperativa.
    gli stessi amministratori non danno il buon esempio in merito a buona educazione. in occasione della giornata dell’ambiente, tenutasi a maggio presso il parco le robinie, il sindaco ed il fido lancini fecero bella mostra di vasche con fauna ittica locale; ebbene, tali vasche (vuote) e relativi sostegni in cemento rimasero per settimane (i sostegni per un paio di mesi) accatastati in qualche modo nel parco prima che qualcuno si decidesse a rimettere tutto in ordine.
    La spesa per una vera manutenzione di tutti i parchi esistenti a palazzolo, delle tre ville e dei nascituri nuovi parchi, sarebbe insostenibile per qualsiasi amministrazione locale senza il contributo di privati, volontari, associazioni o scuole. Da qui si deve partire, ma per ora si preferisce stare fermi, pare.

  31. Secondo il mio parere i parchi pubblici hanno vita breve. La manutenzione ordinaria ha bisogno di forza lavoro e la forza lavoro costa e anche tanto.
    Per mantenere vivo e bello un parco come quello delle robine o quello incluso nel piano Life bisognerebbe far pagare l’ingresso, anche uno o due euro a persona escludendo i bambini aldi sotto del metro di altezza.
    Il privato se non ha un riscontro economico difficilmente investe.
    Siete mai stati al parco Sigurtà?

  32. non capisco da dove vengano presi i dati da voi riportati.
    la manutenzione del verde a palazzolo è affidata per la maggior parte alla cooperativa palazzolese per un appalto che supera abbondantemente i 200 mila euro annui per effettuare tagli costanti (anche quando non ce ne bisogno come la scorsa estate ) e senza quasi un euro per gli imprevisti come abbattimenti o ripiantumazioni così da riempire i parchi di piante rotte o del tutto morte, i tagli oltretutto vengono fatti al “minimo indispensabile” e cioè senza tagliare o diserbare i cigli o i cordoli delle aiuole. oltretutto se qualc’uno vuole informarsi altre cooperative vicine applicano prezzi molto più convenienti che permetterebbero al comune di gestire meglio e un maggior numero di spazzi alla stessa cifra. perchè nessuno si chiede il motivo di tali scelte.
    per quanto riguarda gli operai mi sono informato da un interno e sono in 7 tra verde, manutenzioni, strade ecc.
    non sono più un giovincello e onestamente alla mia età sono stanco di giudizi e critiche fatte per seminar zizania e sempre rivolte al ceto più basso dei lavoratori pubblici oprivati che siano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: