• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,663 accessi
  • Categorie

MEGACENTRO DI QUINTANO: A PALAZZOLO NESSUNO LO VUOLE.

Il 5 giugno Palazzolo a 5 stelle ha partecipato e collaborato ad organizzare la manifestazione del comitato contro il centro commerciale  di Quintano. Il primo colpo d’occhio ci ha lasciati molto perplessi (sventolavano bandiere rosse con la falce e il martello e altre bandiere di altri partiti), perplessi perchè era un’iniziativa che è nata dai cittadini e non dai partiti e tale doveva/deve restare. Noi non abbiamo ritenuto fosse il caso di sfoderare i bandieroni da stadio un pò old-style, un pò presenzialisti, un pò da ”noi c’eravamo ricordatevelo”.

Dopo questa breve parentesi acidula bisogna sottolineare alcuni fatti importanti:

1. Politica: i partiti politici palazzolesi tutti (dal pd al pdl) erano e restano contrari al megacentro. L’attuale amministrazione farà anche ricorso al consiglio di stato. E’ stato bello vedere e sentire l’assessore Stucchi (PDL – ex AN), sommerso dalle bandiere rosse, definire il megacentro uno schifo.

2. L’affluenza: l’eco di bergamo dice FLOP, il bresciaoggi e il giornale di chiari parlano di EVENTO RIUSCITO. Noi crediamo che la verità stia in mezzo. Di sicuro muovere un centinaio di persone non è facile in queste zone, poco abituate a scendere in piazza anche quando i problemi toccano da vicino tutti. E quindi crediamo sia stata buona la partecipazione e simbolica la simulazione d’impatto ambientale, che se il centro sorgesse davvero, sarebbe di molto superiore a quello simulato quel pomeriggio da una coda di 50 automobili.

3. Gli interventi: molto significativi gli interventi dei presenti, dai dati precisi e dalle controproposte di Claudio Sala del comitato contro il megacentro all’ex sindaco di Palazzolo Ghidotti che definisce l’iniziativa una ”volgare pazzia”, passando per tutti gli esponenti politici palazzolesi e non, 5 stelle compresi.

Prossimo appuntamento il consiglio comunale del comune di Castelli Calepio a cui sarà importante partecipare numerosi. Vi terremo aggiornati.

Palazzolo a 5 stelle


(Ecco l’articolo dell’ IN(Chiari)Week sulla manifestazione del 5 giugno)

Annunci

20 Risposte

  1. Beh che dire… questa volta non mi trovo d’accordo con voi.. io sono palazzolese odio i centri commerciali e sono stop cemento, ma favorevole a sto ennesima pagliacciata. sala & c. sono contrari contrari xkè non hanno da mangiarci loro ma quella è un altra storia…
    Perchè sn favorevole? per pochi semplici egoistici motivi, primis meglio riqualificare un cotonificio marcio prima di consumare territorio, sul fatto che si viene a crare lavoro precario, ormai è tardi anche i lillipuziani commercianti di paese ne fanno ampio uso, sul traffico pota oh 3000 auto più qua 1500 in meno alle porte 1500 in meno a cortenuova, come direbbero america NOT IN MY BACKYARD, segue

  2. parte 2
    poi ci ritroviamo i contrari a razzolare la domenica alle porte franche o all’orio center perchè c’è l’aria condizionata e il mc donald e a fare la spesa al centro perchè c’è il dixan in offerta, però in fondo all’anima avrebbero preferito giro km 0 in castrina per il fresco ma bisognava camminare e comprare dal negozietto sotto casa il dixan, però sai com’è li costava di più, come si sussuol dire CUORE A SINISTRA ma PORTAFOGLIO A DESTRA

  3. parte 3
    vista la caccosa situazione economica e la crescente disoccupazione tanta gente potrebbe lavorare qua invece che andare fino a bg city o all’outlet. non credo sia certo il modo migliore di migliorare l’economia gia stagnante e satura di strotture commerciali, ma nessuno ha ancora proposto di creare in palazzolo la manchester italiana una silicon valley che esca vincente dalla crisi, ma ragazzi miei io le bollette le devo pagare e non sarà certo il piccolo commerciante ad aiutarmi e neppure lo stato, è un rubare lavoro ad un commesso di cortenuova o rovato, però quantomeno non ho l’ipocrisia di fingermi contrario quando in fondo ci spero, fra un anno di andare con la morosa al nuovo fighissimo multisala 3 d che faranno nel nuovo centro di quintano, e al diavolo pure il gemini

  4. parte 4 ed ultima
    chi pensate bonifichi mai quel posto?? sappiamo tutti che con i 40+1 assessori (scusate il riferimento ad alì babà) che ci ritroviamo resterà li per gli archeologi del futuro, resta tutto nelle mani della gente con le propie scelte, le parole poco contano, tutti a dire no adesso, ma resisteranno tutti alle affascinanti lusinghe del wall mart???

  5. Sarebbe interessante capire come i nostri amministratori siano fermamente contrari alla cementificazione di Quintano ed al contempo abbiano sostenuto per anni l’edificazione selvaggia a Palazzolo. Mah…
    FORSE la repentina conversione è avvenuta per convenienza politico-elettorale?

  6. scritto dopo

    vorrei consigliare a tutti questa puntata di south park che pure nella sua grossolanità ricorda la situazione attuale
    serie 8 episodio 9, segue il link x vederla in streaming

    http://www.megavideo.com/?v=4YR3RZA0

  7. io invece continuerò ad andare al gemini, che costa di meno, è più intimo, è più vicino (meno benzina) e non puzza di patatine oliate.

    lo so, è una battuta (vera), ma il principio è che nelle parole di cccp leggo certo molta verità, ma anche molta amarezza. forse ci spera perchè sa che è invitabile, ma del resto, tutto lo è se non si farà nulla.

  8. subbuteo
    lei è da premio nobel

  9. l’assessore stucchi circondato dalle bandiere rosse….

    questo sì che era il vero avvenimento… nessuno l’ha immortalato?

    (se poi ci fosse stato anche il nostro el prim da fotografare in mezzo alle bandiere rosse…!!!)

  10. …sentire un pdl come el prim che mi propone per il nobel mi fa venire in mente l’ultimo candidato avanzato dal pdl per il prestigioso riconoscimento (supersilvio) e… quindo preferisco farmi da parte, poiché non ho ville, mignotte, avvocati e lacché al seguito.
    grazie cmq a lei e… a buon rendere…

  11. @CCCP: onestamente non condivido molto di quel che dici.

    >>Sull’ipocrisia:

    l’ipocrita è il commerciante di Castelli Calepio che invece di fare tutto il possibile per non far sorgere il centro se ne sta rilassato in sala a guardare la tv. E poi magari piangerà perchè sarà costretto a chiudere.

    L’ipocrita è chi dice di essere contrario al cemento e poi dice POTA.

    L’ipocrita è (vero) chi mangia da mc donald e poi fa il brillante parlando di km zero.

    >>Obiezione:

    ma il tuo ”devo pagare le bollette” non ti impedisce di fare scelte responsabili. Non cerchiamo alibi.

    Anch’io pago le mie bollette, ma non vado a mangiare mc donald alle porte franche e non dico ”pota un auto in più o un auto in meno”. E’ un atteggiamento da menefreghisti ed è purtroppo molto diffuso…

    Il cibo schifoso e l’inquinamento sono le principali cause di tumori. Riflettiamoci bene prima di lasciar perdere, prima di dire POTA e lasciar fare ad altri.

    >>Sulla bonifica: chi ha causato quello schifo deve bonificarlo. Punto.

    Non è che siccome deve essere bonificata la zona dobbiamo far sorgere per forza un inutile megacentro.

    Non è mica un ricatto!!

    F.D.B.

  12. il SIGNOR ZERBINI HA ACQUISTATO QUEL TERRENO SOTTOCOSTO IN QUANTO OBBLIGATO A BONIFICARLO, QUESTO INDIPENDENTEMENTE DALLA DESTINAZIONE D’USO DEL SUDDETTO. PURTROPPO MOLTI NON LO SANNO E CREDONO CHE: NIENTE CENTRO COMM. = NIENTE BONIFICA, LE COSE NON STANNO COSI’ E ZERBINI LO SA.

    @SUBBUTEO: SEI UN GRANDE!

  13. Allora ragazzi ci sono i pro e i contro.
    Secondo mè i pro sono maggiori :
    1) rivalutazione delle abitazioni di proprietà (vedi Curno)
    2) è impensabile fare la spesa nei negozietti di Cividino e Quintano per non parlare dei Km da fare esclusivamente in macchina per raggiungere Grumello o Palazzolo.
    3) Si vengono a creare posti di lavoro x i nostri ragazzi (e non solo) che per cominciare od abbinare allo studio fanno si che si rendano indipendenti inserendosi nell’ambito del lavoro e confrontandosi con molte tipologie di persone, poi in seguito ognuno farà la propria strada.
    4) si viene a bonificare un sito che da 15 anni (e dico 15!!!) NESSUNO ha mai pensato di farlo o di trovare comunque una soluzione.
    5) Cividino e Quintano sono paesi ISOLATI da tutto e da tutti senza uno straccio di trasporto pubblico (se ti vuoi spostare devi usare la macchina quindi non parlate di inquinamento) e nessuno ha mai fatto niente.
    6) per i ragazzi non c’è NIENTE solo bar e un ORATORIO che continua a prendere i soldi ma non fà partire i lavori di riqualificazione promessi da anni.

    Il nostro caro comune poteva rilevare l’area ,bonificarla e farci qualcosa di interessante per la comunità….ed invece il NULLA !!!
    Personalmente penso che chi come a Palazzolo ha creato solo CEMENTO e SUPERMERCATI dovrebbe farsi un esame di coscienza e pensare ai fatti propri.
    Sono passato durante la manifestazione e sinceramente ho visto 4 gatti e gran pochi di Cividino-Quintano quindi probabilmente questo centro in molti lo vogliono e ho l’impressione che la lotta sia particolarmente ed egoisticamente di 2 o 3 negozietti dove ci vanno solo gli anziani impossibilitati allo spostamento con mezzi propri.
    A questo punto perchè il comune di Castelli Calepio non chiede ai cittadini magari con un bel referendum ?
    Mi risulta che nessuno degli abitanti di Cividino-Quintano abbia mai interferito negli AFFARI edili e non di Palazzolo (visto la differenza di provincia) o sbaglio ?
    Nessuno di voi ha pensato al traffico che già esiste a Palazzolo ?
    Mi sembra ci sia un pò di ipocrisia nelle parole dei cervello ni del comune bresciano che oltretutto continuano a cementificare come dei selvaggi prendendo dei bei soldoni.
    A proposito caro comune di Castelli Calepio intendete lasciare ancora per tanto la schifezza dove dovrebbe sorgere il parco Morosini ?
    Parlate di lotta alle ZANZARE e poi lasciate dei LAGHI vicino alle abitazioni ?
    Sveglia perfavore e non prendete in giro la gente !!!
    Sono e rimarrò Grillino ma scegliamo con cura le lotte da fare e soprattutto se si vuole contrastare una cosa bisogna trovare una controproposta rapida e che vada bene a tutti e finora non ne ho sentita una !!
    Cosa si fà al posto del centro commerciale ?
    Lasciamo tutto così com’è ancora per 20 anni ?
    Sveglia comune….sveglia.

  14. caro Claudio
    non mi rubi le battute.
    subbuteo per il nobel l’ho proposto io.
    mi è piaciuto il forse scritto in maiuscolo.
    poteva anche essere minuscolo, bastava analizzarlo.
    tutto qui.
    In territorio di Palazzolo salendo a nord, sulla sinistra proprio attaccato al confine con Castelli Calepio ci sono altri terreni di proprietà con la stradina carrale che fa da limite comunale e provinciale.
    bisognerà fare attenzione anche lì, credo. li è Palazzolo.
    Per le foto di Stucchi circondato da bandiere rosse mi sembra che sono su fb.
    Facciamoci dire da Gianni cosa voleva la precedente amministrazione di Palazzolo(eh,eh,eh) da questi signori quando lui è andato con delega alla conferenza dei servizi di Milano con il nostro dirigente architetto.
    E tornò in piena notte stanco ma soddisfatto(mi telefonò dall’auto al ritorno) di aver tenuto il piede fermo senza arretrare.
    Io lo so ma è meglio che lo scriva lui.
    Dai Gianni educi come sai fare tu da bravo amministratore.
    Ti sei comportato da eccellente difensore delle esigenze della tua città e del territorio.è giusto che si sappia

  15. per jfk
    una volta, lo confesso, nei primissimi anno 80 andai a Torino ad una festa nazionale dell’unità per pura curiosità con una sezione della franciacorta che sapeva del mio essere nero.
    ma mi trovai bene con loro,che speravano di convertirmi dicendomi che,”suvvia camerata il fascio è nato a sinistra”.
    li mi trovai circondato da bandiere rosse e ascoltai con interesse Berlinguer.
    sono passati 30 anni e tutta la mia esperienza di bandiere rosse finì lì.

  16. @ massimo: http://nocentrocomm.splinder.com/

    qui c’è l’analisi delle conseguenze del megacentro, la controproposta del comitato e tutto quel che ti può servire per capire meglio la situazione…

  17. caro claudio
    leggo adesso il post scritto alle 1,05
    è un grillino che scrive. cosa gli rispondi?
    dico solo che mi pare di aver colto che l’amministrazione nuova di Castelli Calepio ha vinto le elezioni dicendo il contrario di ciò che porta innanzi ora.o sbaglio?
    se sbaglio chiedo venia.
    la strada che collega la rotonda che porta a Telgate alla rotonda che porta a Grumello se pur in territorio bergamasco l’hanno pagata al 70% Palazzolo e la provincia di Brescia. e allora Palazzolo deve star zitta e lasciar fare passivamente che si porti un caos di traffico su una strada costruita con soldi anche suoi?
    come ha detto Cèco e altri politici di Palazzolo si chiuda la viabilità di Palazzolo e poi vedremo dove passa la futura clientela del futuro centro.
    i centri comm. di Palazzolo non scaricano traffico su altri comuni essendo al centro del territorio palazzolese.(qui ci sarebbe altra analisi ma stiamo al tema)
    Dico che secondo me dovremmo vigilare anche sugli scarichi fognari di questi signori che prima fanno un preaccordo con Palazzolo e la sua controllata che passa in consiglio com. da noi per regolamentare le acque nere ed altro sul nostro (di Palazzolo) depuratore e poi non lo portano avanti dopo aver fatto spendere soldi per il progetto. dicendo che lor signori bergamaschi si collegano con il depuratore a nord con italacque. bravi, e a non far perder pempo prima cari orobici?
    vediamo il futuro inquinamento di ulteriore traffico anche(come scrissi qui mesi e mesi fa) pure per la cava che faranno al confine con Palazzolo dietro la rotenda che porta aTelgate in territorio di Telgate ma con traffico e manutenzioni costose su Palazzolo e Brescia.
    Con centinaia di camion che passeranno usufruendo della tangenziale(quella dove sbuca via Prato) tutta di Palazzolo stavolta e della prov. di Brescia per la ghiaia scavata. cosa dici Claudio?

  18. @ admin

    OK letto e non mi ha convinto.Della mia analisi cosa ne pensi ?
    Per 15 anni nessuno ha detto e fatto niente,forse ci si poteva muovere prima visto e considerato che sono anni che si parla di questo famoso centro commerciale……
    Anche a Curno all’inizio si lamentavano ,adesso il centro commerciale è frequentato soprattutto dagli abitanti e lo ritengono un buon servizio.
    Non capisco cosa vuol dire DORMITORIO spiegami perfavore perchè Cividino-Quintano già DORMONO.
    Ripeto la proposta di fare un referendum tra gli abitanti poi si vedrà, mi sembra abbastanza democratico come è nello spirito dei Grillini.
    La soluzione si poteva trovare prima e non lasciare un area piena di schifezze x tutti questi anni.

  19. @ A proposito l’EX Presidente dell’ASCOM di BG Sig. Malvestiti (adesso presidente della camera di commercio) lo conosco personalmente e ha svariati negozi …nei centri commerciali.
    Stezzano,Orio,Curno etc etc. dà lavoro a parecchia gente e a sentire i suoi dipendenti si comporta bene, il suo intervento si riferiva alle aperture Domenicali che vanno limitate al minimo possibile per una migliore vita sociale dei dipendenti .
    Le piazze del paese Cividino Quintano sono convinto che verranno ugualmente frequentate da tutti noi nonostante il centro commerciale,i bar , il tabacchi,la farmacia,la posta,ed altri servizi che siano essenziali o no non chiuderanno e chi ha i clienti affezionati continuerà ad averli.
    Forse spariranno 2 o 3 negozietti o forse no dipende dalla merceologia proposta e dai prezzi offerti alla clientela.
    Per quanto riguarda il traffico e l’inquinamento stà alla giunta comunale trovare soluzioni valide per sviare dall’entrata in paese e perfavore mettiamo un bel pò di mezzi pubblici (a metano) anche a Cividino-Quintano e magari proponiamo l’istallazione di pannelli solari al centro commerciale per un impatto ambientale meno inquinante possibile.

  20. @massimo:

    io ho già espresso prima come la penso. Siamo un pò distanti.

    Referendum? Che dirti, durante l’ultima assemblea un cittadino lo ha proposto e personalmente mi trova d’accordo a un patto però: si dia a tutte le forze politiche e cittadine pari spazio e opportunità per spiegare le loro ragioni. Non la escludo come soluzione, ma il punto è che certe cose vanno fatte prima di firmare e non dopo. La gente va sentita prima di dare a Zerbini carta bianca e cosi’ non è stato fatto.

    Sono pienamente d’accordo con piovanelli quando ricorda le promesse dell’attuale sindaco di castelli calepio. La sua vittoria fu anche frutto di molti che lo votarono perchè si era detto contrario al megacentro… e poi???

    In assemblea Claudio Sala ha spiegato molto bene il perchè dei no e sopratutto ha sottolineato che il comitato non è contrario a priori ai centri commerciali, ma a questo che (statistiche di Zerbini alla mano) porterà alla chiusura, se non ricordo male, di 19 negozi, svuoterà i centri e inquinerà (Zerbini alla mano) con le sue 3mila auto all’ora.

    Il controprogetto c’era e c’è ancora, ma credo non interessi a nessuno…

    Se è questo l’interesse per il territorio, andiamo bene…

    ps. Io non do mai per scontato nulla. E spero che il centro per come è stato progettato lì non sorga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: