• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,941 accessi
  • Categorie

MAGGIORANZA ALLARGATA

per Selina e Belotti l’avevo già scritto mesi fa
che la maggioranza si era allargata,
ma nessuno mi ha dato retta.

(G. Piovanelli – PDL)

MAGGIORANZA ALLARGATA

Inciucio è un termine comune per riferirsi ad un accordo informale fra forze politiche contrapposte che mette in atto un una vera e propria spartizione del potere.

Non so se quello che è successo negli ultimi tempi tra Palazzolo Cambia e l’amministrazione Sala sia definibile come inciucio ma di sicuro la tesi che la collaborazione tra questa lista civica di minoranza e coloro che hanno vinto le scorse elezioni comunali rientri unicamente nell’ottica di cercare sempre un confronto sulle iniziative importanti per la nostra comunità in coerenza col proprio programma non regge, perché questo dovrebbe essere già il dovere di ogni minoranza. Ciò che stride in questa collaborazione è la spartizione di incarichi, che in qualche modo rappresentano una forma di potere decisionale, e nulla importa che non siano stati assegnati veri e propri assessorati a Palazzolo Cambia, il significato di queste azioni non muta.

La maggioranza è spaccata dalle proprie correnti interne e quindi la sua azione amministrativa sta procedendo in modo un po’ zoppicante: lo abbiamo visto subito durante il suo insediamento col caso Beghetti e lo abbiamo rivisto nelle ultime sedute consiliari per l’approvazione del bilancio di previsione. E’ molto probabile che per procedere un po’ più spedita abbia bisogno di una “stampella” e questa stampella, stando ai fatti recenti, potrebbe proprio essere Palazzolo Cambia.

E’ possibile che questa collaborazione sia in preparazione da tempo. A fine agosto Palazzolo Cambia indiceva una conferenza stampa per portare il suo attacco contro il sindaco Sala, ma poi la sua azione di opposizione si è fatta sempre meno incisiva ed il cambio di atteggiamento si è fatto sempre più palese nei vari consigli comunali. Dopo qualche tempo viene istituita la commissione permanente pari opportunità, la cui presidenza viene in seguito data alla Grasso. Di recente, inoltre, abbiamo assistito all’assegnazione – unicamente a questa commissione – di 10.000 € con una procedura che ad alcuni è sembrata un po’ forzata. Ultima notizia, l’assegnazione ai due consiglieri di “minoranza” di Palazzolo Cambia le deleghe per le politiche giovanili e per l’agricoltura.

Una maggioranza che vince ha il diritto e dovere di amministrare con le proprie forze e se non ne è in grado se ne deve tornare a casa. Viceversa, una minoranza che fornisce il bastone alla maggioranza per poter reggersi non dimostra interesse per i cittadini ma rischia di dimostrare interesse più per l’occupazione di posti di comando e di visibilità.

I cittadini con il proprio voto hanno assegnato dei ruoli precisi ed ora questi ruoli non vengono rispettati. Con queste azioni, a mio avviso, si sta pertanto mancando di rispetto ai cittadini.

Sarei molto curioso di sapere come e se questa strategia di Palazzolo Cambia sia stata condivisa con il proprio elettorato… Ma esiste ancora una base di Palazzolo Cambia?

di G. Barbò per Palazzolo a 5 stelle

Annunci

29 Risposte

  1. barbò el prim ha scritto così.
    el prim non vede dove sta l’inciucio, se per inciucio come scrivi intendi spartizione di potere.
    potere di che?
    gli incarichi ai due consiglieri non sono inciucio ma condivisione di un percorso su temi specifici facenti e rispondenti al sindaco su temi di importanza e rilevanza particolare del vissuto palazzolese.
    el prim ha scritto anche che ritengo che è stato molto intelligente da parte dei due consiglieri di palazzolo cambia interagire con la maggioranza e lo ritengo un modo esemplare di rapportarsi concretamente con la comunità palazzolese per aiutare a risolvere le problematiche che possono esserci, senza ideologie e contrapposizioni sterili ed inutili.
    la maggioranza è e resta quella che ha vinto le elezioni ma allargare gli orizzonti e vedere oltre i muri con ottimismo e volontà di fare lo trovo importantissimo.
    il sindaco ben ha operato in tale operazione e sicuramente la collaborazione è aperta a tutti i cittadini di buona volontà dentro e fuori il consiglio comunale.
    capito ragass?
    non vediamo sempre complotti orditi ovunque e da chiunque!
    la maggioranza è salda,concreta e pronta a governare per tutta la legislatura con la collaboraqzione di tutti.
    ciao s’cècc
    da el prim(questo è il mio nome)

  2. Nessuno vede complotti !
    Ho forse scritto di complotti ?
    Ho detto che il voto popolare ha assegnato dei ruoli e questi ruoli vengono disattesi.
    Durante la campagna elettorale non sembrava proprio che ci fosse questa unita di intenti e questa predisposizione a collaborare.
    La domanda che faccio è : cosa è cambiato ?
    A chi giova tutto questo ?
    Viene rispettato il mandato elettorale ?
    E’ possibile avanzare delle critiche senza passare per coloro che vedono complotti ?
    La politica mi insegna che dietro ogni decisione c’è sempre un motivo, ed io vorrei capirlo.
    Non ho mai visto maggioranze salde con i numeri dalla loro parte che si aprono in questa maniera alle minoranze.
    Le fette di salame dagli occhi è un pò che le ho tolte e quindi non mi venga a raccontare delle banalità.
    Una minoranza che si rispetti a mio modo di vedere può sempre essere collaborativa e propositiva, ma l’accettazione di incarichi è una mossa che sottintende anche altro. La maggioranza cosa ha chiesto in cambio ?
    La risposta è : niente ,prima però ha voluto vedere un’altro tipo di opposizione, più morbida e più accondiscendente.
    Questo è quello che personalmente penso e sinceramente questo modo di gestire la politica non mi piace ! O mi deve piacere per forza ?

  3. no non ti deve piacere per forza,ci mancherebbe!
    durante la campagna elettorale è stao detto tanto e di più.
    Ora, a bocce ferme, con ponderati e secondo me giusti pensieri, per il bene della città, qualcuno ha pensato di avere una propensione alla collaborazione fattiva e concreta,(non è servile opportunismo per me).
    appunto perchè la maggioranza è salda è maggiormente meritevole la collaborazione da parte dei due consiglieri.
    Bravi e auguri per il lavoro che si apprestano a svolgere con spirito civico degno di encomio.
    nella vita rivedere o aggiustare le proprie aspirazioni pel bene comune è da premiare non da criticare.
    ma il tempo saprà dare la giusta rilevanza a quesyto.
    ciao s’cècc

  4. La rana che si arrampica sugli specchi, dopo questa risposta, ha più senso.

    per giovanni barbò: mettiti l’anima in pace non ti risponderà nessuno. 😉

    FDB

  5. vi ho risposto
    ho esposto in modo piano e chiaro la realtà dei fatti.
    ma voi,cari amici,purtroppo non accettate le semplici verità.
    è così credetemi e siate ottimisti per favore!
    vi ammiro per il vostro spirito battagliero, puntuale e stimolante ma, la collaborazione è aperta a tutti gli uomini(e donne )di buona volontà.
    l’ho scritto prima su dai ragazzi..avete le mail di tutti anche del sindaco.
    se gli parlate non vi mangia, è una brava persona e vi può ascoltare.
    ciao s’cècc

  6. Ma che bravo il nostro sindaco che con una maggioranza salda si apre alle minoranze !!

    “ma che c’ho scritto Joe condor?” (pronunciato giocondo)

    Fonte: Una vecchia pubblicità

    Saluti

  7. Ah ah ah

  8. Abbiamo esposto in modo piano e chiaro la realtà dei fatti, ma voi cari dipendenti-amministratori non accettate le semplici verità.

    E’ ovvio che abbiamo un concetto diametralmente opposto di verità.

    Le proposte utili le abbiamo sempre fatte e continueremo a farle senza alcun timore nei confronti di alcun dipendente, stia tranquillo.

    ps.

    In teoria un sindaco una volta eletto diviene rappresentante di tutta la cittadinanza e non solo di una parte. In pratica i consigli comunali dimostrano l’esatto contrario: le proposte utili avanzate da IMPEGNO CIVICA e PD vengono costantemente bocciate.

    E’ questa l’apertura alle minoranze? O vi aprite solo a chi sottobanco poi vi garantisce stabilita’?

    Buoni si, ma fessi no!!!

    FDB

  9. Non credo che una minoranza collaborativa abbia bisogno di accettare alcun incarico per lavorare con la maggioranza come non credo che nessuna maggioranza debba per forza conferire un incarico alle minoranze per accettarne le proposte.
    Non prendiamoci in giro. La collaborazione e l’impegno a fare non devono prevedere per forza un’assegnazione di incarichi.

  10. Per chiarire fin d’ora ogni equivoco che può sorgere dalle cose che scrivo, io non intendo attaccare personalmente nessno, ma entrambe le parti, maggioranza e Palazzolo Cambia per quello che è per me il concetto di etica politica sono stati eticamente scorretti.
    Si prendono voti da come ci si presenta nella campagna elettorale, nella quale il cittadino percepisce le intenzioni dei candidati e da questo esprime il suo voto.
    Quest’impegno è la stella polare che deve guidare un amministratore/dipendente.

    Saluti

  11. caro Giovanni
    dunque sempre brutale contrapposizione eh?
    non fare così che poi non giova a nessuno.
    mi sembra che avete consegnato una buona proposta per i rifiuti a Lancini che sicuramente in parte ne terrà conto. è un sincero ecologista come voi da sempre.
    ciao s’cècc

  12. appunto perchè
    in campagna elettorale si presentano proposte,se parte di queste collimano con le nostre che vogliamo fare, si dice di no solo per partito preso e ci si mutila da soli così per gusto di farlo. ma dai ragass!
    ah, così per informare:
    avremo un dibattito/incontro(forse un consiglio ad hoc solo per questo) sulla Richiedei e vedrete e saprete le buone proposte novità che ci saranno.
    come apprenderete il sindaco sta lavorando alacremente per la città dotandola di nuovi servizi ed implementando quello che già c’è
    ciao s’cècc

  13. Non ” brutale contrapposizione”, ma etica politica diversa !

    La coerenza per me rimane un valore !

    O erano palle quello che si diceva prima o sono palle ora !

    Gli elettori condividono ?? O la pratica che si prende il voto per un certo tipo di mandato e poi si fa quello che si vuole e il modo corretto di agire ?

    I due rappresentanti del moVimento 5 stelle dell’ Emilia Romagna consegneranno ogni sei mesi le loro dimissioni in bianco, coloro che fanno parte del movimento giudicheranno COSTANTEMENTE l’operato di coloro che hanno eletto.

    Mi perdoni, ma io approvo questo modo di agire e quindi, mai apprezzerò equilibri diversi da quelli usciti dalle schede elettorali, soprattutto se i nuovi equilibri sono gestiti dagli amministratori/dipendenti e non su spinta delle rispettive basi elettorali.

  14. x G.Barbò:
    Loro sanno che ciò che stai dicendo è la verità e che ogni scusa e inutile. Si attaccano sui vetri.
    Penso che la Sig.ra Grasso alla prossima tornata elettorale dovrà pensarci bene prima di ricandidarsi.
    L’allargamento è necessario anche perchè sanno che un alleato come la Lega cercherà di pretendere qualcosa in più dal Sindaco Sala e……. i ricatti fanno perdere la maggioranza!!!
    (Se ci fate caso, Leghisti sono sempre gli stessi, sempre le stesse persone da anni).
    L’allargamento è una precauzione per stare lì tutti belli e felici il più possibile a prendere gli stipendi ogni mese.
    Un saluto

  15. Perfetto, Giovanni. Perfetto.

    ps. per cicci: temo che tu abbia ragione.

  16. per cicci
    pensa che la grasso non debba candidarsi alla prossima? semmai lo deciderà la stessa grasso,credo.
    io da parte mia ho, già con questa, due legislature e poi avanti gli altri (io la penso così)
    la lega non predenderà qualcosa.ha già, non crede?
    siccome contano i numeri in democrazia, pensa che due consiglieri di Palazzolo Cambia possano sostituire cinque consiglieri della Lega? non penso proprio!
    cinque consiglieri per una maggioranza sono insostitiubili, due o tre invece si (faccia un po i conti e vedrà)
    errore, in consiglio su cinque della Lega ,tre sono di nuova nomina.
    gli stipendi li prendono solo gli assessori, non i consiglieri, si informi
    stì bè

  17. « La vita di un popolo non consiste nel diritto di eleggere i propri rappresentanti, ma nell’invogliarli, nel dirigerli sulla via, nel trasmettere loro la propria ispirazione. Nelle piccole repubbliche antiche, il popolo era chiamato a decidere intorno le leggi proposte. Nei grandi Stati moderni, l’associazione deve supplire all’esercizio impossibile di quel diritto. L’opinione del Paese dovrebbe legalmente, normalmente rivelarsi al governo intorno a ogni cosa che tocca i più. »

    (Aurelio Saffi)

  18. x el prim,
    Mi dispiace che si sia arrabbiato così.
    Ma …..lo sappiamo come funzionano le cose.
    Ovviamente parlavo della giunta ( stipendi) e lei non può non aver capito a cosa mi riferivo scrivendo nel messaggio precedente la parola pretendere………..(sostituzioni…. aggiustamenti……)
    Su , dai , non avremo la sua esperienza in politica ma non siamo stupidi del tutto.
    Se non succederà avrò sbagliato, vedremo!
    Comunque continui pure ad arrampicarsi, le scivolate prima o poi le prenderà anche lei come molti di voi.
    Un saluto

  19. appunto
    Aurelio Saffi
    non qualche capopolo di nostra conoscenza.
    pensate pure al nome che volete io so chi è e non mi riferisco al capo del governo.
    stì bè

  20. capopopolo, pardon

  21. si è venduta punto e batsa che si acolta uno come el prim??????si sa che tipo è..si sa che sn abituati a vendersi..guarda scaiola…guarda verdini..guarda l’agenda di memole……sn venduti…e coi venduti e meglio non averci a che fare,,,a poi sogeim..che strano nel consiglio fanno parte tutti quelli della lega dal presidente nee al resto..che mangeria di soldi..e poi le poltrone sono solo a roma ??

  22. SELINA è sempre stata una prima donna e stare 10 anni all’opposiziane proprio non poteva. del resto anch’io postando questa risposta contribuisco al suo Ego. Io l’ho votata perche pensavo che in un ipotetico ballottaggio, potesse essere catalizzatrice di un numero di voti che senza la Lega , contrastassero il sindaco. Mi sono sbagliato…..sicuramente ha perso con questa manfrina un elettore. la devo smettere di pensare che la gente puo cambiare…..o meglio se lo fa , si CAMBIA IN PEGGIO.

  23. Ma nessuno ha pensato che attribuire a Grasso le politiche giovanili abbia costituito un piattino di faglioli (in termini di sacrificio del potere decisionale) per quanto riguarda la mggioranza ma certamente per la Grasso costituirà un bel sistema per accaparrare voti alle prossime elezioni.. Di cui ovviamente il Sindaco chiederà l’obolo..Altrimenti, siamo sicuri che la tanto sbandierata “compenza” della Grasso sui giovani e le loro problematiche non potesse averla nessun altro elemento già in maggioranza ( ad es. Francesco Beghetti uno che sa parlare ed è sempre “sul campo”..) così è sembrato che la parte della magg. fosse impreparata a gestire tematiche che fra l’altro rientravano a pieno titolo nel loro programma elettorale…

  24. @ Ale: a nessuno frega un cavolo della gente. questo è è poco ma sicuro. voti, interessi personali, presenzialismo nauseante, strategie per non dimettersi, strategie per i dissidenti interni, uno schifo!

    e poi:

    si finisce in fretta e furia un parco prima delle elezioni per la gente o per i voti? (non raccontiamoci balle)

    si allarga la maggioranza a chi in campagna elettorale ha preso voti attaccando Sala per la gente o per tornaconto personale? (non raccontiamoci balle)

    si accettano incarichi per il bene della città o per poi presentare brochure e spillette per avere voti “altro giro altra corsa”? (non raccontiamoci balle)

    chi fa promesse per salire in consiglio lo fa per il bene della città o per tornaconto personale? ( non raccontiamoci balle)

    e mi disgusta allo stesso modo la gente che pensa che il buon politico sia “quello che ti fa i favori”.

    mi piacerebbe sapere quanti dei consiglieri eletti hanno promesso qualcosa per avere i voti.

  25. Bisogna anche capire che la Grasso politicamente è finita… così come lo è la sua credibilità; non esiste che possa ripresentarsi come sindaco per la terza impietosa volta.. anche perché chi la seguirebbe certo di non trovarsi domani pugnalato alla schiena? quindi doveva trovare un sistema per entrare in maggioranza.. quello del PATTO CIVICO le deve essere sembrato l’unico modo per avere la botte piena e la moglie ubriaca..do you??!

  26. e con la vergine in prima fila, cantava Fabrizio de Andrè, chissà se si riferiva ad un fato vero e visto o una fantasia, ma tant’è…
    eppure domenica non pochi palazzolesi hanno assistito con curioisità alal processuione del Corpus domini. Dietro al baldacchino il sindaco in fascia tricolore (ma quanto è devoto) al suo fianco la Selina con dorati tacchi a spillo (da dodici cm almeno) ad esaltare il portamento delal consigliera addetta, unica a scortareil sindaco… la Lega non c’era, mancava il crocifisso (li ha messi tutti nelle aule e nel cda di Sogeim), il Pdl era assente neppure quel il devoto consigliere di Marco d’Aviano
    i soliti maligni dicono poi che dopo il chilomettro sui tacchi il consigliere per le poltiche giovanili abbia tenuto a piedi a mollo per qualche ora, purtroppo le salite sono dure fatte a piedi,
    forse è per questo che il consiglio comunale non si sa più quando si riunisce

  27. altri maligni (maligni?) dicono che ha tentato piu’ volte di infilarsela lei la fascia. ma il sindaco ce l’aveva incollata col superattack sul corpo e per questa volta è andata male.

  28. c’è un problema
    la maggoiorazna s’allarga ma Sellina non vuol mantenere la linea: ecco scoperto il motivo per cui va in processione con i tachci a spillo su via Sgrazzuti…
    ah il potere… il potere…
    chissà che ne penserebbe Dante che secoli fa scriveva

    ed un Marcel diventa ogni villan che parteggiando viene

  29. errore …
    Selina vuol mantenere la linea, la sua e per rispamiare invece che in palestra va in processione…
    a lei piace così manche perchè è difficile scollare il fondo schiena di Sala da una poltrona, se lo fa deve mettersi a lavorare ma adesso lo sanno tutti che non è un veterinario…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: