• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,923 accessi
  • Categorie

STASERA ALLE 20,30 IN SALA CIVICA: “TRASPARENTI COME L’ACQUA”

L’invito che estendiamo a tutti i cittadini palazzolesi è per questa sera in sala civica alle ore 20,30.

Titolo della serata è TRASPARENTI COME L’ACQUA – Tutta la verità sulla privatizzazione del servizio idrico. Una serata organizzata dal Pd che avrà come ospite il senatore Lumia (componente della commissione parlamentare antimafia) e a cui Palazzolo a 5 stelle parteciperà con un contributo video sulla realtà palazzolese e sull’opinione dei cittadini in merito al tema PRIVATIZZAZIONE ACQUA.

Come abbiamo piu’ volte detto il tema non ha etichette di partito e riguarda tutti i cittadini. In attesa della commissione del 7 aprile in cui si ridiscuterà la mozione è importante incontrarsi e partecipare alla serata per continuare a tenere alta l’attenzione sul tema.

Per la cronaca ricordiamo che la mozione fu bocciata da tutta la maggioranza (assenti esclusi) e da Impegno Civica di Rubagotti con l’astensione di Palazzolo Cambia.

———————–

ps. Domani sera, in seguito al caos che si è venuto a creare nell’ultimo consiglio comunale,
alcuni di noi seguiranno la seduta straordinaria del consiglio.
Cos’era successo il 22?

Non c’era il numero legale per procedere alla votazione del bilancio di previsione: il sindaco Sala (PDL) criticato da Beghetti (PDL) ha abbandonato improvvisamente  l’aula,  il vice sindaco non c’era, Marini (PDL) ha attaccato Beghetti (PDL) e quando tra i banchi della maggioranza non ce n’è rimasto uno, Zanni (PD) ha dovuto svolgere le funzioni del Presidente del Consiglio ed è stata dichiarata deserta la seduta e rinviata a questa sera!! Un autentico patatrac.

Le conseguenze di questa crisi della maggioranza?

Domani vedremo se saranno nulle e la maggioranza si ricompatterà o se si paleseranno nuovi scenari politici.

A breve pubblicheremo il video e il resoconto del consiglio di ieri sera

Annunci

19 Risposte

  1. guardate che il 1° aprile è giovedì prossimo…
    …perchè questo è tutto uno scherzo vero?

    ah ah ah ah ah…….!!!!!!!

  2. Purtroppo è tutto vero. Se avessimo eliminato le sigle e non conoscessimo i protagonisti sembrerebbe una delle classiche litigate a cui ci ha spesso abituato la sinistra. E invece succede anche a destra. Un papocchio. Palazzolo merita di più, questo è fuori discussione.

    FDB

  3. Consigliere Piovanelli dov’è finito? Non era salda la maggioranza????? Le solite bugie.

    VERGOGNA!

    ANDATEVENE A CASA SE NON SIETE CAPACI DI AMMINISTRARE.

    E meno male che la maggioranza allargata era la fissazione di un lettore che CRITICA SEMPRE!!!

    Ci avevo beccato eh?

    AH AH AH

  4. i ma dit chè l’è nà roba dè negot.
    ènsoma nà tempèsta en dèn bicier dè acqua.
    saràl vera o no?
    starà a edèr, pècat chè i ma dit chè quando comandaa i so soci dèl consiglier Bèghèt i faa isè poo lur a mia infurmà i cunsiglier dè prima.
    Ma alura l’è en vèsè dè famia dè sto zet.
    Va risulta po a oter chèsto che scrie?
    ciao scècc

  5. (fonte: repubblica.it)

    per me è una cosa patetica (per non dire altro sulla qualità di questa campagna elettorale e dei suoi esponenti)

    Cerchi un treno e spunta Formigoni
    così il governatore ha sbancato Google

    Spot online per il presidente della Regione Lombardia sul principale motore di ricerca. Grazie a un servizio (a pagamento) che gli consente di promuovere il suo sito quando si parla, per esempio, di trasporti o sanità. Ma solo in Lombardia. E fra le proteste degli utenti che vedono in lui una sorta di Grande Fratello
    di GIANNI MESSA

    Una sorta di Grande Fratello sui computer degli utenti. L’ultima frontiera della campagna elettorale è la pubblicità online per far comparire il proprio nome in cima alle ricerche effettuate dai navigatori lombardi. Roberto Formigoni, presidente uscente della Regione Lombardia e attualmente in corsa per il suo quarto mandato al Pirellone, ha puntato anche su Google, il più cliccato dei motori di ricerca online, per promuoversi.

    Basta inserire la stringa orari treni Lombardia, per esempio, e in cima alla ricerca compare il link al sito formigoni.it, quello ufficiale del candidato del Pdl, che rimanda ai contenuti ai suoi programmi elettorali, ma anche ai video e alle foto degli eventi a cui partecipa (con un ritmo impressionante) in questi giorni e addirittura alle suonerie telefoniche con la sua voce, che possono essere scaricate gratuitamente.

    Tanto è bastato per scatenare le proteste degli utenti per quel link che compare in testa alle ricerche (sia pure con l’indicazione che si tratta di un “link sponsorizzato” e con una banda color senape che lo differenzia dagli altri). E così qualcuno ha perfino paragonato Formigoni a una sorta di Grande Fratello in grado di apparire a proprio piacimento nella Rete.

    In realtà lo staff del governatore ha utilizzato uno strumento che si chiama AdWords e che consente – è scritto nella sua pagina di presentazione del servizio – di “entrare in contatto con milioni di potenziali clienti proprio nel momento in cui sono alla ricerca dei tuoi prodotti o servizi, mostrando annunci pertinenti sul lato destro della pagina dei risultati di ricerca”. O, come nel caso di Formigoni, “quando un utente esegue una ricerca su Google con una delle parole chiave che hai specificato, il tuo annuncio può essere pubblicato in corrispondenza dei risultati di ricerca”. Il servizio è a pagamento, come si è detto, ma consente di pagare solo i clic ricevuti – quelli su formigoni.it, per intenderci – e non la mera pubblicazione dell’annuncio.

    Fatto sta che il meccanismo presenta, nonostante le avvertenza, qualche ambiguità di fondo: basta digitare elezioni Lombardia per ritrovarsi ancora una volta il sito formigoniano. E la stessa cosa accade con sanità Lombardia. Ma non dappertutto. A Roma o a Bari non accade, in realtà, mentre succede solo per gli utenti che vivono (o meglio, votano) nella regione del governatore: anche questa opportunità rientra nel pacchetto di AdWords.

  6. L’incontro di ieri è stato FANTASTICO.
    come al solito penso le cose a metà e non ho pensato di portare la fotocamera, così abbiamo ripreso l’intervento di lumia solo fino a metà. E il suo intervento si è fatto fantastico dalla metà in poi. Non che prima non sia stato bravo, ANZI. Ma dalla metà in poi ha tirato fuori diverse tematiche, e si vedeva quanta passione e quanta tenacia, e quante battaglie ha fatto per quello di cui parlava. Mi sono quasi commossa. Vedere che esistono ancora (poche purtroppo) persone come lui capaci a trasmettere tutta quella voglia di combattere, e il fatto di vedere che c’è gente che NON HA PAURA DI DIRE QUELLO CHE PENSA, che non ha paura delle conseguenze, che mette a rischio la propria vita dicendo quello che dice, e combattendo l’illegalità, la mafia come fa lui. CE NE FOSSERO DI PIU DI PERSONE, NEI NOSTRI PICCOLI PAESELLI. Gente che PER AMORE DEL PROPRIO PAESE NON HA PAURA DI DENUNCIARE CHI LO ROVINA. Questa frase l’ha detta ieri Lumia, niente di più azzeccato per la nostra Palazzolo. Dove le persone MILLANTANO di sapere chissà quali magagne ma MAI nessuno ha il coraggio di denunciarle. SIAMO PEGGIO CHE IN SICILIA! Siamo più omertosi a Palazzolo che a Palermo. Qua non è mai nato nessun Peppino Impastato, o un Paolo Borsellino, o un Giovani Falcone, o un Antonio Ingroia, o un’Anna Puglisi o un Giuseppe Lumia.
    Dobbiamo prendere esempio da queste persone, e dalle tante altre che come loro difendono la propria terra da qualsiasi esproprio illegittimo, che sia di un bene fisico, come l’acqua, o di un bene “astratto” come la DEMOCRAZIA, LA LEGALITA’.

    Dobbiamo lottare affinché il luogo in cui viviamo non diventi terreno fertile per la logica clientelare e affaristico – mafiosa. Perché questo processo è GIA’ IN ATTO, anche Lumia ci ha avvertito: la mafia qua, in Lombardia, a Brescia, in provincia c’è! E uno dei loro obiettivi è L’ACQUA. Un business che oltre a far gola alle multinazionali, fa gola anche alla mafia.

    Gente insomma, come si dice dalle nostre parti:

    Fà balà l’oc’ !! e soprattutto DATEVI UNA MOSSA!! Non abbiate paura di parlare, di denunciare, di discutere e di dire la vostra. SEMPRE.

    Emanuela Salogni

  7. Tutto giusto emy.

    Aggiungo che mentre in consiglio il sindaco Sala non era presente (???), la sala civica era gremita.

    A breve pubblicheremo il video trasmesso il 24 con le testimonianze dei palazzolesi sul tema acqua.

    Evento riuscito.

    FDB

  8. Lumia?
    si ok, ma cosa ci fa allora nel PD?
    non dimentichiamoci che molte privatizazioni provengono da governi locali proprio di centrosinistra….
    sarò in po’ “gniucco” ma qualcosa non mi torna….

  9. Mi pare che sul problema dell’acqua il PD si sia espresso contro la privatizzazione della proprietà e della gestione del servizio idrico integrato, proprio perché è un ambito non assimilabile ad altri e di vitale importanza. Quanto a tante privatizzazioni concordo che siano state fatte male anche dal centrosinistra (vd. Telecom), pur non essendo contrario in generale a qualsiasi privatizzazione.

  10. Ciao Gabriele, premetto che ho molto rispetto per l’impegno che avete (Pd di Palazzolo) profuso nella questione tutela dell’acqua pubblica, ma la critica di Angelo è più che sensata e per questo la condivido.
    Un esempio: Pierluigi Bersani è il vostro segretario di partito, senti queste dichiarazioni. http://www.youtube.com/watch?v=tCULZ48ECk4

    Per quanto riguarda Lumia, tanto di cappello, è una mosca bianca nel Pd, difatti la dirigenza non lo voleva candidare, te ne avevo parlato e me l’ha confermato lui stesso a fine evento.

    A presto.

    Claudio Cominardi

    p.s.:Ti scrivo senza alcun intento polemico.

  11. La posizione ufficiale del PD sul tema dell’acqua è quella che puoi trovare al link qui di seguito:
    http://www.partitodemocratico.it/dettaglio/95587/acqua_pubblica
    che mi pare in linea con quanto stiamo facendo anche a Palazzolo e con quanto detto da Lumia mercoledì. Lui sarà anche una mosca bianca a certi livelli, ma come ben sai ci sono tante formiche operose in tantissimi circoli periferici. Forse bisognerebbe riconoscere di più queste realtà. Io ci credo che si parta sempre dal basso.
    Ciao e a presto

  12. Caro consigliere Zanni, ancora una volta credo che le divergenze di opinioni, nonostante si lavori su tematiche care ad entrambe come l’acqua, sono da ricollegare al diverso modo di vedere la politica in generale.
    In tutte le forze poltiche ed in ogni schieramento esistono moltissime mosche bianche, e non poche come si pensa, il problema è che non contano e non conteranno mai nulla se resteranno attaccate ad un simbolo o ad una leadership politica.
    Infatti voi ricevete, su vari argomenti, le direttive dall’alto, diciamo dai leader, poi scendono in basso passando per le regioni (i candidati vi ricordo li scelgono loro, quindi nessuna opposizione), poi alle province ed infine ai comuni; dove voi al massimo potete non essere d’accordo e contestarle, ed in certi casi siete stati bravi a non farle arrivare ai cittadini.
    Con questo sistema al massimo potete fare questo, con grande sforzo ed impegno, visto i mezzi di comunicazione che hanno i vostri leader, questo non può negarvelo nessuno tanto meno io.
    Purtroppo a noi le cose piace portarle dal basso verso l’alto ed è per questo che noi dai “leader”, che non abbiamo, all’ultimo iscritto portiamo le stesse idee e le stesse direttive. Noi abbiamo un programma condiviso ed è vincolante per far parte del movimento. Purtroppo Angelo ha ragione ed è questo che non capisco, siete persone come noi, impegnate, intelligenti, informate: perchè dovete ridurvi a correre dietro ai partiti? Secondo me le cose che piovono dal cielo le puoi al massimo evitare ma non potrai mai portare niente fin la su.
    Da noi non potrebbe mai succedere che alcuni comuni, amministrati dal nostro movimento, gestiscano l’acqua in un modo diverso, perchè agendo fuori dal programma non faresti più parte dello stesso.
    Comunque vorrei ribadire la massima stima nei confronti di tutte le persone, di qualunque partito esse siano che ogni giorno combattono sul territorio per il bene comune.

  13. @Gabriele:
    il mio intervento qui non voleva essere una critica al pd locale che sull’acqua si è espresso in modo univoco e ne tantomeno alla serata col senatore lumia, e colgo l’occasione per ringraziare di aver ospitato l’associazione palazzolo 5 stelle, ma più in generale, perfino il link che hai postato il contenuto si presta ad interpretazioni, niente di univoco sulle privatizzazioni, tante intenzioni sul “cosa” e molto poco sul come…

    solo per precisare.

  14. Non vivo come critiche quello che dite, Matteo e Angelo, ma come spunti per discussioni interessanti. Devo dire che sarà che è da poco che sto vivendo l’esperienza amministrativa e politica e soprattutto a livello locale. Sarà anche che é un periodo particolare e che forse il PD è ancora in una fase di assestamento, ma devo dire che fino ad ora, almeno a Palazzolo non abbiamo avuto una sola imposizione dalle cosiddette segreterie, né quando si è trattato di scegliere il nostro candidato Sindaco, né i singoli candidati. I candidati della lista provinciale per le regionali poi sono stati scelti consultando i circoli territoriali. I vari congressi si sono svolti con il metodo delle primarie (sicuramente migliorabile) ma di sicuro democratico. Io credo che demonizzare i partiti a tutti i costi sia una scelta sbagliata. Deve essere ricuperata fino in fondo la loro funzione e di certamente a tanti livelli necessitano di affrontare una “nuova questione morale”. Credo che sia però possibile portare le cose dal basso verso l’alto anche nei partiti tradizionali o almeno ci proviamo. Non è questione di correre dietro a qualcuno, ma di dare un contributo di idee e fattivo per realizzare quello che chiamate bene comune. Come movimento a 5 stelle avete sicuramente dei punti qualificanti e forti del vostro programma e vi auguro di avere un grande sviluppo. Spero non vi troverete però ad avere gli stessi problemi dei partiti, quando comincerete ,e ve lo auguro, a raggiungere posti non chiamiamoli di potere, ma di responsabilità si e a dover aver a che fare con percentuali di elettori particolarmente elevate. Comunque ribadisco il mio apprezzamento già espresso anche mercoledì per quanto state facendo.
    Buona serata a tutti

  15. Capisco assolutamente quello che dice il Signor Zanni, che ci siano molte persone nel pd come in altri partiti che lavorano dal basso e fanno qualcosa, assolutamente.
    Credo che il nostro, o forse è meglio che io parli per me, il mio scetticismo è che riformare un sistema come quello dei partiti -ormai radicato- sia un’impresa allucinante.
    Che il pd si stia assestando ? Ho i miei dubbi. Sinceramente senza cattiverie, davvero, ma i dirigenti sono gente che la politica la fa da decine e decine di anni. Mi sembra strano che NON RIESCANO a far assestare le cose. Forse non c’è la volontà di farlò, o forse gli viene impedito. Bisognerebbe cercare queste risposte o per lo meno PORSI la domanda fatidica: PERCHE’? avrò solo ventun’anni è vero, ma ho imparato col tempo che NIENTE accade per caso, o meglio che NESSUNA DECISIONE viene presa per caso. I rapporti all’interno di un gruppo di persone non divengono PER CASO. Tutti abbiamo un certo tipo di influsso e responsabilità in quello che facciamo. E’ la semplice regola della causa-effetto.

    Cerco di spiegare come la vedo in maniera semplice: mettere mani ad un sistema (radicato o meno che sia)è come cercare di ristrutturare una casa vecchia.
    Se le fondamenta sono buone ed i muri portanti anche, si lascia lo scheletro e si mettono su nuovi muri. Quando le fondamenta e i muri portanti sono marciti col tempo e con le infiltrazioni…andarle a togliere è un lavoraccio pesante, ci spacca la schiena, forse diventa anche inutile perchè fare tutto alla perfezione è difficile..sfugge qualche angolo e il problema si ripresenta.
    Meglio buttare giù tutto. Magari la mia è una concezione troppo “radicale”, forte… ma se è vero quel che dice Zanni, cioè che serve portare un contributo di idee e di fatti per realizzare il bene comune, secondo me è anche vero che lo si può fare con un nuovo sistema. La gente deve seguire le idee, le proposte, l’innovazione, non un simbolo, una faccia, una ideologia.

    Purtroppo il sistema che c’è ora è vecchio, la gente che lo rappresenta in alto E’ VECCHIA, nel senso che sono invecchiati nella politica, anagraficamente, mentalmente e ideologicamente.
    Bisogna mettere gente nuova, gente piccola che ha fatto vera “gavetta” dal basso come per esempio voi “piccoli” rappresentanti di un partito in un piccolo paese …e non voglio offendere assolutamente con la parola piccoli 🙂 .

    L’aria fresca fa sempre bene, aprire le finestre e cambiare un pò di aria stagnante di 20-30-40-50-60 anni , non può fare che bene.

    con tanto affetto per chi si impegna e lavora sodo per il bene comune, buonanotte internauti.

    Emanuela Salogni

  16. Assisto quasi sempre ai consigli comunali palazzolesi, e come appassionato di politica in quanto scambio dialettico di diverse idee, sono disgustato dall’attuale situazione politica.
    Situazione che vede la vera opposizione molto morbida nei confronti degli amministratori, mentre un rinnegato p.d.l. delle ultime elezioni (rubagotti) bombardare il sindaco e i suoi assessori, magari, anzi, spallegiato dai consiglieri di maggioranza, per la precisione 3, che guarda caso lavorano o anno a che fare con il signor capoferri, e che sotto campagna elettorale per le regionali, si facevano delle grasse “merende” insieme appogiando la candidatura della peroni. Cosa che del resto tutti sanno e di cui molti lasciano passare come fatto usuale.
    A questo punto mi vien da chiedere e chiedo anche ai lettoi di questo blog, ma questa gente secondo voi ha la dignità di fare politica, anche solo locale.
    Secondo mè potrebbero benissimo fare politica in ARGENTINA. Spero e credo che in futuro in italia ci siano ancora persone che facciano politica per il bene del territorio e con la passione ch serve.

  17. Chi è ”ricattabile” dovrebbe dimettersi. Mi spiego:

    se un sindaco non riesce a lavorare ne prenda atto e invece di cercare accordini per allargare la maggioranza si dimetta per il bene di un comune che merita di essere governato stabilmente e meglio.

    FDB

  18. grasie al Gioan per
    i ciacolatì chèl ma portat.
    Podopo el ma dit chèl ga sait chè la sètimàna chè e chè la comIsiù per l’aqua.
    a la sera el president Beghètt el mèt en discusiù el problema.
    Starà a idì cosa sùcett. Fim saì èrgota.
    Buna Pasqua a tocc!!!
    ciao scècc

  19. chei slarghe o chei strènze
    basta chi faghèss bè per Palasol!
    ciao scècc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: