• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 302,902 accessi
  • Categorie

PARCO LE ROBINIE, LA DISCUSSIONE DEL BLOG FINISCE SUL GIORNALE DI TREVIGLIO

Ringraziando Alessandro B. per la segnalazione e l’ing. Feriani per l’immediata risposta, pubblichiamo con gioia l’articolo del Giornale di Treviglio che ha approfondito le osservazioni e il dibattito che si è svolto su questo blog, sempre piu’ punto di riferimento e di congiunzione tra cittadinanza e istituzioni.

Nei prossimi giorni interpelleremo anche la cooperativa palazzolese per approfondire la questione responsabilità in merito alla gestone/manutenzione del parco. Questo a dimostrazione ulteriore della correttezza dell’associazione e della volontà di andare fino in fondo alla questione.

Clicca sull’immagine per la versione in PDF dell’articolo

!!!IMPORTANTE!!!


Annunci

26 Risposte

  1. quindi il lunedi si fa cacca e pipi’ nella natura? ah però…

  2. … i disabili anche gli altri giorni, se hanno urgenze…

  3. scècc scècc
    i la fa pò i cà da per tot
    alura i pol fala pò i cristià.
    scècc el problema l’è la carta can dè l’oà, na olta i dopràa i scarfoi la zet!
    mèress diga a i guardià dè tecà la carta a le rùbine per el lunèdè quando ghè sèrat l’osteria.
    ciao gnari

  4. hai ragione subbuteo, hai ragione…

  5. A proposito di parchi……..un paio di settimane fa sono andata con il mio moroso e il mio cane a fare una passeggiata nel parco dell’Oglio partendo dalla ex filatura Ferrari…. non potete immaginare cosa abbiamo trovato……
    Cestini forse due su un tratto di 5 km,ma sottolineo forse due,e immondizia,ma tanta di quella immondizia che non appartiene di sicuro ai ragazzi che fanno i rave party e inoltre le palizzate lungo il canalino sono tutte o quasi smontate in quanto usate x bruciare suppongo,ho fatto anche delle foto….ma aihmè non so come caricarle :-((

  6. Due fotine le hai fatte per caso?

    FABIO DI BENEDETTO

  7. posso chiedere una cosa pubblicamente? potremmo parlare tutti in italiano? tanto per dar modo a TUTTI di capire? grazie 🙂

  8. si ho fatto ben piu di due foto…in tutto sno sette…ma nn so cme caricarle qui sul blog

  9. Girale come allegati a questo indirizzo lella:

    palazzoloa5stelle@gmail.com

    Ci penso io a pubblicarle…

    FABIO DI BENEDETTO

  10. ok….ci avevo pensato anke io e ve le ho mandato appunto all’indirizzo che mi hai appena indicato…dovrebbero essere gia arrivate e grazie mille

  11. cari i me scècc
    me scrie come so bu.
    l’è pal’sol a ciq èstèle, mia canicattì a ciq èstèle.
    sarèss el colmo chè podèrèss mia scriv come parle.
    per la lela,
    pò ò me sò pasat dè lé è gò est el disastro, ta ghe rèsù. i brusàa i bastu de le ringhiere de la zet foresterà per fa dè mangià col fugarì.
    so pasat fò è go dit negot perchè i era en tance , è ghera mèzo dè ciapàle.
    a proposit cara la me lela set rigordada de portà el sachèel è la palèta per nètà la càca del tò cà?
    ciao scècc

  12. vi posso mandare pure io delle foto?
    stamane passando per il centro città ne ho scattata una molto bella.
    lasciamo scrivere a “el prim” in dialetto povero diavolo che presumo anziano che pigia sui tasti per essere in contatto con il mondo.
    sarà un piacere conoscerla di persona e imparare il dialetto
    come si dice fragole in dialetto?
    baci a tutti

  13. Dialetto arcaico : moole

  14. me scrie come parle.
    gala capit cara la me emy!
    ègnela le a dim come go dè scrif?
    me so bù iseno
    lela
    la strada l’è longa se la dis che i è 5 chilometri dai fèrari al baritì dè l’Oi.
    se no la ga el contapass che el va mia bé.
    i è 3 chilometri scarss dal put dè l’autostrada che l’è più en so amò.
    a proposit gherela le el sachèt è la paleta per la caca del ca?

  15. me so mia en poer diaol
    caro el me sciòr. ciape na bèla pensiù.
    staghess atènto a ufindì la zet!
    fragole en dialèt sa dis Moele. co la e en del mèss disida strèta come i francéss.
    gal capit n’teligèntù.
    ciao scècc

  16. caro il mio el prim,
    io porto sempre il sacchetto e la palettina per pulire i bisogni del cane con me e sono contenta di non essere stata l’unica a vedere cio che ho visto

  17. @ El prim: non se la prenda, Emy ha cortesemente espresso una richiesta.

  18. @ el prim:

    האיבה אינה פחות קלת דעת מאשר האהבה

  19. @Prim
    Io sono bresciano e ti capisco ma a volte faccio fatica a leggere i tuoi post. A Palazzolo non tutti sono bresciani e non tutti i giovani sanno bene il dialetto.
    Se continui a scrivere come parli, per me fai pure come vuoi, sappi che chi non ti capisce non legge e c’è il rischio che i tuo commenti, anche se buoni, vengano ignorati.

    Gigio.

  20. ciao gioan
    arcaico o mia arcaico me le fragole le ciame amò isè.moole!
    brao lela sè i fèss isè tuc come te.
    è le foti le o fade po o me
    è i mia 5 chilometri.
    adess endò al mercat podopo va mande le me de foti.
    occ ta manca la virgola ala terza parolo.
    ciao scècc

  21. gigio
    faccio un’eccezione.
    in dialetto mi esprimo meglio in quanto è il mio essere che pensa prima in dialetto e poi lo traduco in italiano
    poi se i giovani non conoscono il loro dialetto, male,male perchè si perde la nostra lingua e il nostro modo di pensare.
    la filosofia del dialetto è un modo di vivere e traslarla in italiano non è la stessa cosa no è una semplice traduzione letterale in italiano dal dialetto.
    è puro piacere di sentimento e di appartenenza territoriale e sentimentale.
    tutto quì.
    te lo dice uno che da piccolo e fino a dieci -dodici anni non conosceva il dialetto in quanto in casa si parlava solo italiano.
    ciao scècc

  22. per farmi capire da chi conosce poco il dialetto.
    quando scrivo – tocc – la o si pronuncia come -eu- francese.
    in dialetto bresciano -bergamasco che è lingua parlata piu che scritta(ci sono però testi di dialetto) si mutua dal francese a volte.
    poi noi bresciani diversamente dai bergamaschi abbiamo la quasi o finale.
    tipo “parola” la pronuciamo quasi “parolo” con la o sfumata che non è ne a ne o.
    poi bisogna sempre accentare le parole per rendere il senso alla stessa.
    tipo “signore” in dialetto “signùr” con l’accento sulla u altrimenti la parola senza accento non ha quasi significato.
    ciao scècc o gnari(affettuoso) o matei o putei con la u pronunciata alla “eu” francese.

  23. “me scrie come parle.
    gala capit cara la me emy!”

    quel cara la me emy se lo può tenere, senza offesa.
    lei può andare anche con le mutande in testa, e parlare aramaico. qua si tratta di una discussione aperta a tutti. e che tutti hanno il diritto a capire.
    non ho mica vietato niente, non sono nessuno per farlo. la mia era una cortese richiesta.
    se proprio non ce la fa a trattenersi dal scrivere in dialetto, ci metta almeno i sottotitoli in italiano.

    e si, purtroppo non lo so, faccio fatica a capire il dialetto, e molti come me.
    e anche io spesso mi esprimerei meglio in inglese o nella mia lingua madre polacca. Ma che senso avrebbe scusi? capisco solo io e altre 3 persone?

    concordo sul fatto che è un peccato perdere le lingue locali, ma purtroppo la vita non ci permette di fare tutto. chi non ha più la fortuna di avere i nonni o i parenti che lo parlano in casa non ci può fare molto.

    comunque se le sta tanto a cuore il discorso del dialetto, invece di far stampare migliaia di copie di non si sa quali tesori palazzolesi per le sole persone del comune, faccia stampare un centinaio di copie di grammatica dialettale per la cittadinanza ed i giovani. sarebbe più utile.

  24. p.s.

    @ el prim

    “staghess atènto a ufindì la zet!”

    questa è una sua frase.

    un consiglio: si ascolti di più.

  25. la gà resù
    ga diserò al poeta me amico chèl scrif le poèsie en dialet brèsà dè stampan en pito è pò fale stampà è daghèle ai zuègn chè i capess mia.(el dialèt)
    ha ragione
    dirò al poeta mio amico che scrive poesie in dialetto bresciano di stamparne un poco e poi darle ai giovani che non capiscono(il dialetto).
    Contenta?
    la me lengua mader l’è el dialèt è che en sè en Lombardia gnè a Londra gnè a Varsavia.
    ciao scècc

  26. BENE MA…

    Bene ma… era il titolo su un articolo del foglio informativo di Palazzolo a cinque stelle, dove giustamente si chiedevano e si portavano alla luce alcune diciamo “mancanze” all’interno del parco le Robinie.
    Avendo visto nella mia vita parecchi parchi, mi chiedo semplicemente cos’è e a cosa serve un parco.
    Un parco, secondo me, è un grande spazio verde dove i cittadini possono svolgere alcune attività; o che non riescono a svolgere normalmente nella città o attivià che abitualmente svolgono nelle città ma che vorrebbero poter svolgere all’aperto o lontani dalla propria casa.
    Nel parco che vorrei, innanzitutto esistono zone dedicate all’attività fisica, tipo calcetto, basket, pallavolo , tavoli da ping pong, calcetto ed atrrezzature varie. Ovviamente queste zone sono ben distanti da altre; dove la gente legge studia, o semplicemente si gode il silenzio.
    Ci sono sentieri che collegano le varie zone e che possono essere percorse da passeggiatori del parco ed altre adiacenti per chi pratica jogging o vuole godersi il parco in bicicletta.
    Nel parco poi, si potrebbero inserire all’interno del percorso alcune zone dove mettere periodicamente in mostra quadri, fotografie, oggetti artigianali, progetti realizzati da artisti o dai nostri figli nelle scuole. Altre zone potrebbero ospitare, in alcuni giorni della settimana, iniziative come letture o corsi di pittura o moltre altre iniziative.
    Se aggiungiamo qualche laghetto e ruscelletto con dei ponticelli e fontane l’armonia del parco e la sua bellezza aumenterebbero ancora.
    La sera un parco o si chiude o si lascia aperto.
    Nella seconda ipotesi deve essere possibile sfruttarlo altrimenti sta aperto a fare? e qui non voglio dilungarmi perchè lascio libera fantasia a voi lettori per come renderlo vivibile.
    Ovviamente perchè un parco funzioni occorrono cestini, manutenzioni bagni e tante altre piccole cose che hanno portato i ragazzi del Movimento a scrivere quel “… ma…”.
    Secondo me non esiste nessuna visione programmatica di creare un parco a Palazzolo ecco perche contesto la parola ” Bene” prima di del “…ma…”.
    Se nessuno si fosse mai accorto i cittadini Palazzolesi hanno la fortuna di aver già un parco enorme attravesato da un fiume con una propria flora e fauna; basterebbe allora aggiungere realizzare e realizzare qualche opera per creare un parco come ho sempre voluto. Avrei Proposto un altro titolo per il foglio informativo tipo;
    ” ci spacciano una aiuola per un parco”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: