• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,663 accessi
  • Categorie

CFP, ALCUNE DOMANDE…

Buongiorno a tutti.

Ho letto su questo blog della lodevole iniziativa dell’amministrazione di riportare a Palazzolo il Centro di Formazione Professionale (CFP) con sede nell’attuale scuola media KING di via Dogane, vi segnalo alcuni “si dice” che mi auguro vengano smentiti da chi di competenza:

1) Si dice che, insieme al CFP, nella scuola media pubblica troverà ospitalità quella sorta di “diplomificio” che è la scuola privata “Pitagora”, attualmente ubicata nei locali soprastanti (più o meno) l’autoscuola dell’assessore all’istruzione, dott. Stucchi. Si metterà cioè una scuola superiore privata di dubbia qualità – peraltro – nella stessa sede dell’ottima media pubblica King. E’ vero?

2) Si dice che il CFP verrà collocato nell’ala della scuola media attualmente occupata da alcuni laboratori (musica, arte, …), che non verranno rimpiazzati, poiché le aule attualmente agibili sono sempre meno a causa delle infiltrazioni d’acqua dal tetto che rendono insicure alcune classi chiuse ormai da tempo; suddette infiltrazioni furono – lo ricordiamo – anche causa del crollo dell’intonaco della mensa, avvenuto fortunatamente di notte, come già sottolineato in questo blog. E’ vero?

Assenzio

Annunci

17 Risposte

  1. La scuola media statale darebbe ospitalità all’istituto privato “Pitagora”, celeberrimo tempio del “paghi uno prendi tre” (intesi come anni scolastici)…??! E’ uno scherzo, immagino…spero…

  2. Attendiamo che qualche addetto ai lavori ci dia informazioni in merito Assenzio. Se non dovessero arrivare, ricorreremo alla mail dell’assessore di riferimento per saperne di più.

    Abbi fede,
    Fabio D.B.

  3. Gli alunni delle scuole private sostengono gli stessi esami di stato degli alunni delle scuole pubbliche. Sono utili a ragazzi che di giorno lavorano o hanno degli impegni personali. sono corsi pagati dal privato di tasca sua per poter prepararsi a sostenere l’esame che solo se preparati potranno superare, dato che ripeto è un esame identico per tutti.
    Non critichiamo sempre situazioni che, magari nemmeno si conoscono!

    è comunque difficile darvi una risposta alle domande poste, dato che sono argomentazioni ancora tutte in cantiere.
    Certo è, che bisogna iniziare ad ottimizzare gli spazi e far rispettare le convenzioni con i corrispettivi pagamenti.
    Ciò equivale non a ospitalità, ma a pagamenti d’affitti o di energie utilizzate (luce-gas ecc).
    Non si può pretendere che tutte le associazioni a Palazzolo (+ di 100) possano avere una stanza indipendente e gratis!
    e non bisogna nemmeno fare una distinzione a priori fra le varie associazioni.
    Bisogna lavorare per aumentare i servizi e diminuire gli sprechi!

    cordiali saluti

    OF: Se realmetne ci fosse del marcio, come mi è parso di leggere fra le parole di Assenzio nel 1°quesito, vorrebbe dire che l’ass., Presidente associazione dei Fanti che vanta più di 60 iscritti avrebbe una sede per la sua ass….
    ad oggi non è cosi e non l’ha mai avuta, lui e i suoi soci si sono sempre arrangiati sia a pagarsi le spese sia a trovarsi una stanza… al contrario di altre associazioni con meno iscritti (alcune <10)….
    Qst OT era per mostrarvi la trasparenza del nostro ass. Stucchi che lavora sul territorio a contatto con i cittadini in maniera pulita,limpida e trasparente!

  4. x aleminga

    scusa, ma è meglio se lasci perdere la difesa delle scuole tipo pitagora. è vero che esistono quelle serie dove ti fai (e ti fanno) il mazzo, è vero che il privato le paga di tasca sua, però… esistono anche le altre scuole private (anzi, istituti) e se vuoi ti spiego come vengono fatti gli esami di ammissione ai vari anni fino alla quinta e di come si passa l’esame di maturità in quinta.

    citazione modificata da “la fattoria degli animali” di george orwell: tutti gli studenti di quinta sono uguali, ma qualcuno è più uguale degli altri…

    butto lì a caso: una volta c’erano verona e torino (poi li hanno ingabbiati), oggi ci sono nettuno, firenze, foggia, palermo… più scendi, più paghi, meno rischi… (come lo so? diciamo che conosco molto bene qualcuno che ha pagato per il famoso pezzo di carta…)

  5. una curiosità: visto che aleminga fa riferimento ad associazioni con meno di 10 iscritti e che, mi par di capire, godono di benefici comunali (sede? contributi?) e visto che il nuovo regolamento comunale, se non sabglio, prevede criteri più selettivi su questi benefici ad associazioni:

    quali sono???

  6. Buonasera, Sig. Aleminga.
    Non la conosco, ma le chiedo scusa per non essermi ben spiegato, poiché dalla sua risposta credo che Lei abbia compreso poco delle due o tre questioni che io ho posto.
    Anzitutto non so quale conoscenza Lei abbia del Pitagora, ma se ha almeno 30 anni, sa per quali reali scopi è nato questo istituto, quali metodi abbia adottato per catturare iscritti e le relative rette, che tipo di docenti vi insegnino e a quali condizioni, …. Se non lo sa (non è tenuto a saperlo), creda a me che ci ho lavorato per mantenere i miei studi universitari (così come al celeberrimo CEPU): diplomifici legalizzati dietro corrispettivo di denaro. Nulla di illegale, come non è illegale il videopoker o il bingo; ma la scuola seria e formativa è un’altra cosa, come sono un’altra cosa le scuole serali a cui lei fa riferimento e che vengono organizzate dalle scuole pubbliche che hanno anche i normali corsi diurni.
    Mi sfugge il nesso tra il mio intervento e le questioni che Lei pone circa le associazioni. Io ho scritto che l’arrivo del CFP, si dice, toglierà gli attuali laboratori di musica, arte, …, agli alunni della scuola media. Voce confermatami da una docente. Non ho scritto nulla circa le associazioni.

    La sua accorata difesa dell’assessore Stucchi è condivisibile, ma non la ritenevo necessaria sia perché lo reputo persona capace sia perché non vi è stato nessun attacco alla sua persona. Potrei aggiungere “Excusatio non petita, accusatio manifesta”, ma farei il suo gioco, sig. Aleminga, ed io preferisco farla giocare da solo. Così vince di sicuro.

  7. io nn voglio “giocare”, solo uno stupido potrebbe farlo con questioni cosi importanti…
    le associazioni sono parte integrante del suo discorso, poichè quelli che lei chiama Labaoratori in realtà sono associazioni che occupano aule all’interno della King gratis (sino ad oggi) …Queste aule in un futuro potrebbero rientrare nel progetto CFP. è importante tutelare le associazioni che lavorano e aggregano i nostri cittadini ma bisogna farlo in maniera coerente e senza distinzione.
    Da qui nasce la frase: “ottimizzare gli spazi” e tto il resto

    Buona serata

  8. Spiace che io sia a tal punto criptico da non farmi da Lei comprendere. I laboratori didattici di cui io ho scritto – facendo chiaro riferimento alla penalizzazione che subirebbero gli alunni – sono aule allestite nel corso di anni dalla scuola media e dagli insegnanti al fine di svolgere in modo più adeguato ed in spazi idonei le lezioni di arte e musica.
    Il personale della scuola è stato allertato affinché, al massimo entro la fine dell’anno scolastico, vengano dismessi. Almeno così mi è stato riferito e – da genitore – ne chiedevo conferma nella mia lettera. Lei ne sa qualcosa?

    Altro sono i laboratori a cui Lei fa riferimento in cui trovano alloggio le associazioni; ma questo è un discorso diverso e io poco ne so. Magari qualcuno delle associzioni in questione potrebbe dirci qualcosa in più…. io no.

  9. Buongiorno,

    visto che siamo una delle associazioni che ‘occupano gratis’ la King, ci farebbe piacere dire la nostra sebbene temi così importanti, crediamo necessitino di altri spazi e tempi.
    Invitiamo fin da ora quindi, tutte le persone interessate, a contattarci così da eventualmente approfondire la nostra esperienza in merito.

    e-mail info@teatroflautomagico.org
    sito: http://www.teatroflautomagico.org
    cell. 3398908269
    presidente Modesto Modi Messali

    Teniamo comunque a precisare alcune cose:

    – la nostra associazione è presente sul territorio dal 1985.;

    -solo dal 2007, grazie all’interessamento dell’allora assessore alla cultura Romana Turra, abbiamo a disposizione gli spazi dell’ex appartamento del custode annesso alla scuola King;

    – dividiamo tali spazi (3 stanzette a testa, per noi di vitale importanza anche se insufficienti per le ns attività) con l’associazione ‘ Anche noi nel terzo Millennio’ che si occupa di disabilità.

    -solo dopo il ns insediamento ci è stato detto che l’operazione avrebbe avuto un costo (40 euro mensili)

    – IN ACCORDO con la signora Turra e il sig. Scoccimarro abbiamo pattuito un ‘baratto’: i 40 euro mensili (480 annui) da noi dovuti all’amministrazione per poter usufruire della ‘nuova’ sede, sarebbero stati ‘barattati’ con ns interventi teatrali in particolare presso la biblioteca ragazzi e adulti;

    -così andò per gli anni 2007-2008-2009

    – la settimana scorsa (marzo 2010) ci chiama il dr. Scoccimarro, dicendoci che ora le cose sono cambiate (assessorato alla cultura e competenze diverse dall’amministrazione precedente) e che avremmo dovuto pagare il debito creatosi dal 2007 ad oggi. in teoria dovremmo pagare circa 1.500 euro

    -facciamo presente al dr Scoccimarro che gli accordi erano altri e che il ns gruppo, proprio in virtù degli accordi presi, ha realizzato gratuitamente in questi 3 anni 7 attività teatrali presso la biblioteca-ragazzi e 1 spettacolo (‘Giovane Per sempre’ dedicato alla poetessa Antonia Pozzi) all’interno dell’Open Day del maggio 2009, per un valore economico che si aggira sui 3.500 euro (come minimo); crediamo quindi, non certo per il ns gruppo, ma per la cittadinanza, molto più conveniente il nostro vecchio baratto’. Porteremo in settimana al dr Scoccimarro, al sindaco e all’assessorato alla cultura una lettera che riguarda la questione apertasi.

    – certo 400 euro all’anno per 100 associazioni fa 40.000 euro che il comune potrebbe ricavare dall’operazione, ma questo significherebbe forse rischiare di penalizzare ancora una volta la cultura e chi se ne fa portavoce.

    Inoltre:

    – Usufruiamo (da ottobre a dicembre circa per 6-7 appuntamenti) dell’auditorium della King per ‘Saltuaria’ Una rassegna di teatro giunta alla quarta edizione e che vede la presenza di artisti riconosciuti a livello mondiale e la presenza di realtà più sotterranee e territoriali.

    – Utilizziamo la suddetta sala il sabato pomeriggio per ‘La Piccola’ una scuola di teatro per bambini, che vede una forte partecipazione di famiglie palazzolesi e non.

    – abbiamo l’autorizzazione, come per altre associazioni’, di utilizzare l’auditorium per il nostro studio sul teatro (laboratori, prove spettacoli, seminari) in tempi e modalità di volta in volta concordate;

    – In genere viene chiesto l’auditorium della king, perchè non ci sono altri spazi in Palazzolo.

    – Sollecitiamo i cittadini, le associazioni culturali, l’amministrazione comunale, ad affrontare il tema ed i problemi delle associazioni e della cultura con sempre più attenzione, cura ed efficacia.

    -ribadiamo la nostra assoluta disponibilità per ulteriori informazioni e chiarimenti e vi aspettiamo nella nostra sede.

    Cordiali saluti

  10. “certo 400 euro all’anno per 100 associazioni fa 40.000 euro che il comune potrebbe ricavare dall’operazione”, scrive l’ottimo Messali dell’ottima compagnia Flauto Magico…. 40.000 EURO…una cifra non nuova, soprattutto ai frequentatori di questo blog… quindi ecco dove si conta di trovare i famosi 40.000 euro già brillantemente investiti in tappetini, luminarie e impianti sonori nello scorso Natale…

  11. Per Assenzio:

    Mi permetto di tranquillizzarla, poichè qst allarmismi sono frutto della disinformazione che aleggia nel paese.
    Ai ragazzi delle medie non verrà tolto alcun genere di servizio, anzi ci sono proposte per integrare cn attività nuove le ore pomeridiane.

    Per Teatro Flauto Magico:

    Essendo un gruppo teatrale sono sicuro che sia l’auditorium o un qualsiasi spazio consono alle vostre esigenze (teatrali) li o da qualche altra parte l’amm. lo troverà. Io personalmente non condivido la scelta usata sino ad oggi del ‘baratto’ come lei pocanzi ha citato.
    Pensiero personale: preferire mettere a bilancio 500e per iniziative teatrali dell’ass. FlautoMagico(2spettacoli annui per la popolazione). Non siamo un privato, siamo un ente pubblico.

    La cultura è fondamentale, rappresenta una risorsa per ogni paese/persona!
    Cordiali saluti

  12. La cultura la si deve incentivare e non affondare.
    Non mi stupisce un atteggiamento ostile da parte di un amministrazione che promuove le gite agli studi televisivi di Striscia La Notizia… Sempre per la cultura… dei Gabibbi, delle Veline e delle tette….

    Scusate lo sfogo ma quando ce vo, ce vo!

  13. per AleMinga, rispetto alla questione ‘baratto’ io potrei essere d’accordo anche con lei, però gli accordi con l’amministrazione di prima quelli erano. Il baratto poi è per noi una idea ecologica e più economica. Sicuramente una idea più difficile. Comporta collaborazione, vedersi, incontrarsi e scambiarsi dei progetti. A seconda dei punti di vista può essere un’occasione per tessere reti oppure una perdita di tempo.
    Per il nostro gruppo il baratto come le abbiamo sopra descritto, non è per niente economico, (in 3 anni 8 interventi significa ore e ore di preparazione e di studio. I nostri interventi costano sul mercato circa 500 euro l’uno in media. facciamone i debiti conti.)
    Riteniamo comunque indispensabile che le regole si stabiliscano insieme e auspichiamo davvero dei momenti dove ci si possa parlare ed ascoltare. In questo senso stiamo tuttora aspettando un appuntamento con l’assessore alla cultura previsto per gennaio e puntualmente rinviato.
    Infine, volevo sottolineare che lo spazio della King per La Piccola (scuola di teatro per bambini) ci è stato concesso grazie anche all’interessamento dell’assessore Gianni Stucchi. Per la nostra Piccola scuola di teatro questo è stato motivo per fare un bel salto qualitativo. Veniteci a trovare sabato alle 16 e potrete così vedere ciò che facciamo.

  14. Ringrazio il sig. Mingardi per le rassicurazioni circa le aule e per la copertura delle carenze finanziarie e d’orario scolastico generate dalla riforma Tremonti-Gelmini per l’a.s. 2010/11; per quest’ultimo problema ritengo paradossale che le amministrazioni locali del PDL debbano tappare le lacune causate daile decisioni del governo nazionale del PDL stesso… è forse questo il federalismo tanto atteso??!

    Appena possibile mi recherò alla King e chiederò ulteriori informazioni. Vi terrò aggiornati…

  15. so ècc ma mia scemo
    prima dè parla e scrif dè tot sa poderèss mia domandaga a l’asesur come sta i laùr.
    ma somèa che nusù ga le idee ciare.
    Oter dei grillini ghis fat mitì le mail dei asesur, è proà a scriiga a l’asesur?
    Ma gherei mia dit chè chèi de la scola chè gnia det a nsègnà sto cfp i pagaa èl fet al cumù?
    sè chèsce che, i paga è i oter no, come ma la met?
    a me ca sè sa fa en sbaglio na olta, en va mia aanti a sbaglià. prima o dopo bisogna mitiga rimede.
    me la ede isè,
    ma me so ècc è, i ma sculta nusù.
    me ma somea ch’el sindec l’è la stesa persuna de l’asesur a la cultura.
    el ma l’ha dit giù del cumu quando l’è gnit a troam è a portam i ciacolatìì.
    poderess mia mangiai perchè gò el polistirolo alt.
    ma i ma piass tant fess.
    ciao scècc. gnì a troam na olta che ma purtì i ciacolatìì

  16. Aggiornamento basato su quel che si dice visto che gli amministratori competenti nulla dicono pubblicamente.
    1) Presso la media King da molti anni ha sede la scuola d’arte intitolata al compianto A. Kupfer e gestita dall’associazione culturale CACP; la scuola dà lustro e prestigio a Palazzolo, ha iscritti da tutta la provincia e vanta insegnanti assai qualificati, basti citare i maestri Ghidotti e Formenti; circa un mese fa questa scuola ha trovato i sigilli alle porte delle aule utilizzate da tempo per i propri corsi ed ha ricevuto perentorio e brusco ordine di “sloggiare” poiché i locali sarebbero stati adibiti a nuova destinazione d’uso. Ovvio che i membri del CACP non l’abbiano presa bene e si siano sentiti trattati da appestati; si sono dunque opposti e pare siano volate parole grosse tra i rappresentanti del Comune e quelli, allibiti, del CACP.
    La mattina seguente alcune ore in municipio attorno ad un tavolo a cui erano seduti Sindaco, un paio di consiglieri, la vedova Kupfer e i rappresentanti del CACP sono per fortuna bastate a far sì che l’inopportuna e maldestra decisione venisse revocata e rivista.
    2) Il celeberrimo Pitagora – attualmente ubicato in locali non più idonei situati sopra l’autoscuola Stucchi – troverà sede nella media King; come? Gestendo, tra l’altro, anche i corsi del CFP di cui menan gran vanto i nostri amministratori.

    Questi i fatti secondo la popolare vulgata, i si dice, i parechesiaandatacosì…
    In attesa di smentite, conferme o ulteriori particolari dai protagonisti, saluto.

  17. Grazie assenzio. Attendiamo risposte e chiarimenti…

    FDB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: