• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,663 accessi
  • Categorie

ACQUA: COSI’ NON VA. (RESOCONTO CONSIGLIO COMUNALE DEL 28/01/10)

Buona notizia ad inizio consiglio. Il presidente Chiodini fa richiesta ad assessori e consiglieri dell’autorizzazione per la pubblicazione sul sito del comune dei loro  indirizzi e-mail. La richiesta è stata sottoposta dal consigliere Piovanelli (in arte gianfry sul nostro blog) che ne auspica un pieno accoglimento nell’ottica della trasparenza.

Noi tutti sappiamo da dove arriva questa proposta poiché è stata un’esplicita richiesta del presidente della nostra associazione Claudio Cominardi, formulata proprio in questo blog in un confronto con Piovanelli. Merito comunque al consigliere che se ne è fatto carico ed ha portato la richiesta in consiglio. Nessuno si è espresso contrario, anzi sembra che nulla osti alla pubblicazione degli indirizzi e-mail, quindi speriamo di trovarli a breve sul sito del comune (altro piccolo obiettivo raggiunto).

Come da mandato il sindaco comunica in merito alla situazione dell’ospedale la creazione di un progetto sperimentale per dieci posti letto per un reparto di alcologia, di patologie cioè relative alle problematiche legate all’abuso di alcol.

Al primo punto dell’o.d.g., c’è l’interpellanza del gruppo del PD e Impegno per Palazzolo  in merito al ritiro della variante al piano di recupero Marzoli. La questione è di difficile comprensione avendo avuto un lungo percorso che parte dalla scorsa amministrazione. Viene imputata all’assessore Raccagni e all’amministrazione una gestione dilettantistica e superficiale della questione e di conseguenza viene manifestata anche la preoccupazione per quello che sarà il PGT (Piano di Governo del Territorio) che l’amministrazione dovrà approntare. Si difende l’assessore che rimarca tutte le iniziative prese, fa presente che alcune questioni non sono di sua competenza, ma dei dirigenti del comune e che questa situazione è frutto di alcune decisioni prese dall’amministrazione precedente (con la presenza di Rubagotti). Si fa inoltre presente che la variante compensativa agli abusi inerente la sistemazione di Via Matteotti e la costruzione di una via ciclabile che costeggia la seriola è stata ritirata per mancata economicità dell’operazione, sintomo secondo l’assessore di un forte impegno contro il mancato rispetto delle regole.

Parecchio tempo è stato poi speso per la discussione della mozione per una moratoria cittadina contro le pubblicità lesive della dignità della donna presentata da tutte le donne presenti nel consiglio comunale e frutto del lavoro della neonata commissione per le pari opportunità. La mozione è stata illustrata dal consigliere Grasso, con l’ausilio della proiezione di immagini esemplificative delle pubblicità lesive. Unanimità di giudizio del consiglio comunale che vota compatto la moratoria e si esprime con numerosi interventi a favore di questo messaggio positivo.

Niente da dire sulla validità del messaggio, ma atto puramente simbolico, significativo ma sterile. Altro ci vorrebbe per riuscire a contrastare i modelli culturali imposti dalle lobby economiche. Chiaro che non si può chiedere al nostro consiglio comunale di risolvere queste problematiche senza un’adeguata campagna educativa e culturale a monte.

Un forte valore simbolico poteva inoltre avere l’esame della mozione presentata dal gruppo del PD contro la privatizzazione dell’acqua (decreto Ronchi), ma secondo noi si è persa un’importante occasione. S’intendeva con la mozione dichiarare l’acqua bene comune, privo di rilevanza economica. Il sindaco difende in toto il decreto Ronchi, non intravedendo pericoli, dato che nel decreto s’intende privatizzare la “distribuzione dell’acqua”, ma il servizio, nonostane la conduzione manageriale, rimarrà pubblico con partecipazione privata almeno del 40%, adducendo la solita scusante che la concorrenza è a favore dei cittadini.

Intervento su questo punto anche della Grasso che sembra non capire la questione, dichiarando che PD e sindaco dicono le stesse cose (mi chiedo da dove abbia tratto questa conclusione). Abbiamo in Italia ben presente come vengono condotte le privatizzazioni e chi effettivamente alla fine ne trae vantaggio. Relativamente all’acqua ci sono già esempi di dove questa strada abbia condotto e non sono certo positivi. La preoccupazione del PD è anche la nostra preoccupazione e sicuramente il PD non sta dicendo le stesse cose della maggioranza.

Mozione bocciata!!! Favorevoli PD,  astenuti  Palazzolo Cambia,  contrari  la maggioranza ed Impegno per Palazzolo.

La questione per noi però non finisce qui, nelle sedi competenti si cercherà d’inserire nello statuto comunale l’acqua come bene primario privo di rilevanza economica, che possa essere almeno un piccolo scudo contro l’esproprio di un bene così fondamentale da parte di privati che speculano per vantaggi economici sui bisogni primari dei cittadini. Palazzolo a 5 stelle sarà in prima linea su questo fronte!

Si discute poi delle aliquote per l’ICI che rimarranno invariate, ci si promette di apportare in futuro modifiche per avere più equità e si richiede alla società Fraternità, responsabile del recupero tributi, una relazione in merito.

Passa all’unanimità lo schema di convenzione per la concessione di diritto di superficie per la realizzazione della sede del gruppo Alpini di San Pancrazio. Qualche difficoltà ha invece avuto la modifica del piano generale degli impianti pubblicitari che preverà l’aggiunta di nuovi impianti, perché non ne risultava chiara la tipologia. Favorevoli maggioranza, astenuti PD ed Impegno per Palazzolo.

Segue l’approvazione del nuovo regolamento per la concessione di finanziamenti ad enti pubblici, soggetti privati ed associazioni che ha visto la protesta del PD, i cui consiglieri hanno abbandonato l’aula al momento della votazione per via del mancato rispetto delle tempistiche e delle procedure corrette in merito alla sua definzione.

Da ultimo, passa all’unanimità la modifica al regolamento comunale per i lavori, le forniture e i servizi in economia, necessaria per l’adeguamento alle normative europee.

Giovanni Barbò per Palazzolo a 5 stelle

A BREVE ON LINE IL VIDEO DEL CONSIGLIO COMUNALE!

Annunci

6 Risposte

  1. Segnalo per domenica prossima una trasmissione sulla privatizzazione dell’acqua. Presa diretta rai3
    .
    Ecco un anticipo:

  2. grazie mille per il vostro impegno, questi resoconti sono davvero fondamentali per capire il reale andamento dell’amministrazione, grazie!!!

    ps sì, sull’acqua non si può mollare, è la farsa delle farse. l’acqua resterà “pubblica” nell’acquedotto, ma privata quando da lì passerà per un tubo di proprietà dei privati, i quali, per farla uscire dal nostro rubinetto, ce la faranno pagare a peso d’oro! e i politici che si ostinano a dire che non è una privatizzazione vera e che, se anche lo è in parte, il privato fa bene al cittadino, perchè favorisce la concorrenza e l’abbassamento dei prezzi, bene questi politici sono dei BUGIARDI di prima categoria: non esiste il privato senza il profitto (aprite un qualsiasi libro di storia, di economia, di diritto, di filosofia… è il paragrafo uno!), perchè il privato è nato proprio per ottenere il profitto che l’aristocrazia e la nascita non gli davano: il profitto è lo SCOPO del privato! e ci sono dei privati con la testa sulle spalle, non dico di no, gente onesta che ama il suo lavoro, ma il principio non cambia: vi ricordate i compitini delle elementari? se il contadino spende un euro per produrre la sua mela, a quanto la venderà per rifarsi delle spese? e se volesse averne un profitto? e se volesse averne un profitto esagerato??? ecco, ora immaginate cosa può succedere di questi tempi così pieni di speculazione con l’acqua…! ci uccideremo di vino perchè al litro costerà di meno!!!

  3. Adesso ci avete proprio rotto una stella! Quella dell’acqua….
    Su certe tematiche bisogna essere intransigenti, e lo saremo.

    Claudio Cominardi (il quinto)

  4. per la difesa del diritto a un’acqua che non sia ‘di proprietà di…’ serviranno manifestazioni di dissenso e di proposta eclatanti. perchè ormai si fa così. Eclatanti e Belle!
    Chi c’è c’è e chi non c’è non c’è!

  5. completamente d’accordo occhio. stiamo valutando come agire.

    FDB

  6. Si potrebbe salire sulla torre e far cadere bolle di sapone giganti, oppure, si potrebbe occupare il centro e cantare ‘acqua azzurra acqua chiara’ e sotto una mega-doccia ballare ‘singin in the rain’, oppure si cantano delle ninne nanne a tutte le fontane di palazzolo in una sorta di via crucis con orante munito di megafono anni 30, a bordo di un’apecar, oppure festa libera sul fiume, oppure ci ammanettiamo l’un con l’altro alla fontanella lì vicino alla chiesa madre, oppure chiamiamo Obama.
    oppure ci svendiamo: barattiamo il diritto all’acqua e a loro lasciamo intitolare le vie della città a tutti i fascisti martiri e amici per 10 anni di seguito.
    oppure uno di noi dovrà morire di sete su youtube. Ultimo!

    FdB tienimi informato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: