• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 312.149 accessi
  • Categorie

LA VERSIONE DI SELINA

Per correttezza pubblichiamo l’articolo a cui la precedente lettera del Pd palazzolese da noi pubblicata faceva riferimento, ovvero l’articolo del giornale di Brescia del 26 gennaio 2010 in cui il consigliere di minoranza Selina Grasso di Palazzolo Cambia motiva alcune sue scelte politiche:

Non ci preoccupano (come lista civica) le voci di una certa sintonia con il sindaco. L’unico nostro punto di riferimento è il programma elettorale che Palazzolo Cambia, con il concorso di tanti cittadini di ogni “sentire politico” aveva steso non nell’interesse di una bandiera politico/partitica precisa ma della comunità cittadina.

Il programma elaborato altro non era che un insieme di proposte concrete, da realizzare per far crescere Palazzolo.

Non abbiamo mai nascosto questa dimensione, l’intenzione di mettere sempre davanti a tutto il perseguimento di obiettivi che non fossero strumentali all’affermazione di una parte ma al miglioramento complessivo della vita dei palazzolesi.

Le elezioni ormai sono state celebrate, i cittadini si sono espressi in un certo modo e che ai consiglieri comunali eletti in consiglio si aprono solo due vie: o quella della contrapposizione senza se e senza ma ad ogni iniziativa amministrativa o quella, in coerenza con quanto affermato in campagna elettorale, di cercare sempre e comunque un confronto sulle iniziative importanti per la nostra comunità cittadina.

Nulla di strano, dunque, che in occasione della discussione sul mandato di programma del sindaco Palazzolo Cambia si sia astenuto. È stata una scelta dettata dal fatto che il sindaco ha saputo cogliere alcune proposte della lista civica facendone obiettivi da perseguire nel corso del suo mandato.

Fino a quando questa maggioranza sarà  attenta alle proposte delle minoranze e non si trincererà con scelte politiche di chiusura, noi continueremo a fare proposte amministrative.

Non riteniamo intelligente dal nostro punto di vista una contrapposizione pregiudiziale o ancor peggio  una contrapposizione basata solo sulla forma  o su cavilli l’opposizione sterile, quella del no, del muro contro muro sempre e comunque non ci appartiene. Se avessimo fatto questa scelta avremmo tradito la fiducia di chi nel giugno dello scorso anno ci ha accordato la propria preferenza non sulla base di una “bandiera” di appartenenza, ma di precisi programmi amministrativi che, come dichiarato allora, avremmo sempre e comunque sottoposto all’attenzione degli amministratori.

Un atteggiamento, questo, che avremmo tenuto anche se le elezioni avessero avuto un esito diverso e se invece di Sala i palazzolesi avessero indicato un altro sindaco.

Quello che muove la nostra azione amministrativa non è certo ambizione personale o voglia di emergere, né  tanto meno, volontà di sovvertire  gli assetti amministrativi usciti dalle urne , ma di mettere a disposizione idee e impegno .

Selina Grasso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: