• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 304,253 accessi
  • Categorie

PALAZZOLO: UNA MAGGIORANZA SEMPRE PIU’ LARGA?

Pubblichiamo un interessante riflessione del PD di Palazzolo sull’Oglio in merito alla questione “maggioranza allargata” in comune. A voi le riflessioni:

“Esiste un’opposizione “buona” ed una “cattiva” a Palazzolo?

Dalla lettura di un articolo apparso il 26 gennaio sul Giornale di Brescia si è avuta conferma di un sostanziale avvicinamento politico della Lista Civica “Palazzolo Cambia” all’attuale maggioranza.

Pur rispettando la legittimità di una simile posizione riteniamo doveroso sgombrare il campo da diverse ambiguità contenute nelle parole virgolettate, che in maniera grossolana distinguono tra un’opposizione “buona” che, per il bene dei cittadini, cerca il confronto con l’Amministrazione, ed una “cattiva” che osteggia in maniera pregiudiziale ogni iniziativa della maggioranza.

Il PD di Palazzolo, invece, nel rispetto dei ruoli istituzionali ed avendo ben presente che il Partito Democratico nasce proprio per superare pregiudizi ed ideologie, ha dimostrato con gli atti dei primi mesi di legislatura di non volersi rassegnare allo schema stantio e semplicistico, che non prevede alternativa tra le barricate e il consociativismo.

Il gruppo consiliare del PD ha da sempre ispirato la sua azione al solo merito di ogni singola problematica.

Così, ad esempio, ha condotto un’opposizione radicale contro l’incomprensibile scelta della Giunta di sanare gli abusi del Piano di Recupero Marzoli. Mentre ha imposto, lui solo, riflessioni sulla questione Richiedei-Ospedale, promuovendo, attraverso una sua mozione, un’iniziativa accolta all’unanimità dal Consiglio Comunale e, attraverso tale iniziativa, ha impegnato il Sindaco a farsi garante del mantenimento a Palazzolo del presidio ospedaliero.

Negli scorsi mesi di legislatura sono state ben cinque le mozioni presentate dal Gruppo Consigliare del PD, che inoltre ha deciso di sostenerne alcune presentate da altri gruppi.

In conclusione se essere una minoranza costruttiva implica un voto di astensione sul piano di governo, che, a detta dello stesso sindaco Alessandro Sala e proprio durante la sua approvazione in Consiglio Comunale, è l’esatta fotocopia del programma elettorale contrastato aspramente appena sette mesi fa dai diversi candidati sindaci, volentieri il PD intende correre il rischio di vedersi affibbiata la strumentale etichetta degli oppositori “duri e puri”.

Di sicuro non è disponibile a costituire stampelle per maggioranze più o meno traballanti o non autosufficienti.

A non convincere è poi l’assunto che sia più efficace svolgere l’opposizione “dall’interno”. Non si possono, in altre parole, ricoprire ruoli di rilevanza politico-amministrativa, senza di fatto compromettere una seria azione di controllo, primo vero compito di una reale opposizione, e privarsi quindi della necessaria indipendenza.

Se veramente “Palazzolo Cambia” intende in buona fede collaborare costruttivamente con la maggioranza espressa dagli elettori senza particolari ritorni utilitaristici per i suoi esponenti si faccia promotrice delle proprie istanze programmatiche presso la Giunta comunale ed il Sindaco senza però richiedere o accettare per sé poltrone o poltroncine con incarichi di rappresentanza politica presso pubbliche istituzioni. Al contrario se i consiglieri comunali della lista civica “Palazzolo Cambia” ritengono realmente che questo sia il loro mandato politico ammettano almeno in modo del tutto trasparente il loro appoggio esterno alla Giunta e quindi di fatto la loro appartenenza alla maggioranza.

Rigore e trasparenza sono quello che chiedono al PD i cittadini che gli hanno conferito un ruolo chiaro e che, soprattutto, rinnovano tale mandato partecipando con assiduità all’azione ed alla vita del partito. E’ infatti dal confronto quotidiano, anche faticoso, con il proprio elettorato che un partito organizzato riesce ad interpretare in maniera collettiva i desideri ed i bisogni dei cittadini. Questo è appunto uno degli elementi distintivi rispetto ad alcune liste civiche, che si disciolgono dopo i singoli appuntamenti elettorali ed i cui rappresentanti ritengono di poter interpretare la volontà elettorale in modo del tutto personale, quando non personalistico.

Gabriele Zanni

Portavoce Circolo PD Palazzolo sull’Oglio

Annunci

48 Risposte

  1. dalla tessera PD a Palazzolo Cambia al PDL…..

    un bel percorso.

  2. non mi stupisce che Selina ora vada a destra. piuttosto mi pare un coerente ritorno a casa.
    e questa idea dell’opposizione ‘buona’ intendendo ovviamente che le altre sono ‘cattive’ (oltre ad essere un’affermazione terroristica!) è un lasciapassare per poter salire sul carro di chi con questi concetti (bene-male) sta facendo sfracelli.
    Se Selina sta col PDL LEGA vuol dire che sa di non avere un progetto forte, alternativo, credibile e difendibile.

  3. Nulla da aggiungere su quanto dichiarato dal consiglire Zanni al quale faccio i miei complimenti per la chiarezza d’esposizione sull’argomento in questione.

    La concezione espressa sul ruolo dell’opposizione mi trova completamente d’accordo ed ora la sta facendo solo il PD !!

  4. non c’è la destra o la sinistra . Qui c’è solo il buon senso di capire che per una politica di un paese che ha bisogno di cambiare l’importante è essere attivi propositivi e lavorare sodo per riuscire a farsi spazio per inserire i propri progetti e farli approvare. Cosa che visti gli ultimi eventi e consigli comunali al PD non riesce per niente! ma non c’è da stupirsi perchè purtroppo si riscontrano solo parole tanto è vero che i fatti dimostrano che sì ,hanno presentato ben cinque mozioni ma quante ne sono state accolte???? quindi non critichiamo a priori il lavoro sodo che Selina sta facendo da anni , che la maggior parte della cittadinanza apprezza e riconosce!Evidentemente questo DA’ FASTIDIO ma vuol dire che Palazzolocambia ha un PROGETTO FORTE ALTERNATIVO CREDIBILE APPREZZABILE E SOPRATUTTO PIACE PERCHE’ NUOVO e CONCRETO . Palazzolocambia porta a casa ….!!! il giorno che il PD porterà a casa qualcosa di concreto ….forse mi ricrederò!

  5. Cosa abbia portato a casa effettivmente di concreto onestamente mi sfugge !
    Chiaritemi e sono pronto a ricredermi .

    Mi permetto di dissentire sul concetto di critica a priori.
    Un cambio di atteggiamento lo abbiamo notati in tanti, speriamo che come dice Marco sia nell’interesse dei cittadini, per ora questo non lo ritengo ancora chiaro.

    Attendo fiducioso

    Giovanni Barbò

  6. Giovanni , provo a chiarirti alcune cose che forse ti sono sfuggite,nonostante tu segui attivamente le attività amministrative : ecco le cose che ha ottenuto Palazzolocambia:

    1. ripristino tavolo interistituzionale per l’istruzione ( tolto con delibera di giunta nei primi mesi di governo Sala)

    2. tavolo di concertazione per San Pancrazio ( allargato a TUTTI ) i rappresentanti delle forze politiche per San Pancrazio

    3. Commissione Pari Opportunità CONSILIARE PERMANENTE con gettone per i lavori dei membri e adesione alla rete regionale per le Pari Opportunità

    4.Inserimento del centro cottura per le scuole di Palazzolo negli obiettivi quinquennali del governo Sala

    5. potenziamento e aggiornamento del ccr con elezione del sindaco dei ragazzi

    6. emendamenti migliorativi nel regolamento per l’erogazione dei contributi alle associazioni enti

    7.Moratoria cittadina contro la pubblicità offensiva della dignità della donna( insieme con le altre consigliere)

    per ora non mi sembra che quanto sopra sia un traguardo personale della Grasso ma vantaggio dei cittadini e in solo 6 mesi di governo non mi sembra poco!
    un cambio di atteggiamento al quale fai riferimento lo devi notare nel sindaco , Selina sta lavorando per fargli realizzare i progetti che sono di Palazzolocambia e che probabilmente apprezzerete anche voi,questo è il modo di fare politica!

  7. Non metto in dubbio il lavoro e l’impegno profuso e ritengo che l’esperienza maturata negli anni di politica attiva sia comunque un buon strumento per muoversi giustamente nei meandri dell’amministrazione della cosa pubblica, che si stia in maggioranza o all’opposizione.
    Attenzione io non voglio dare addosso a Palazzolo Cambia, ma per ora ho un sentore, che non mi convince.

    Vorrei anche dare il mio parere sui risultati raggiunti .

    1. ripristino tavolo interistituzionale per l’istruzione:
    ad onor del vero il ripristino è stato chiesto da più parti e non solo da Palazzolo Cambia e l’assessore competente Stucchi era ben disposto a questo ripristino dopo aver sentito alla prima commissione tutti gli operatori del settore. Nella delibera sono state tolte molte cose con l’intento di sondarne l’effettiva utilità.Questo è stato detto in commissione.

    2. tavolo di concertazione per San Pancrazio ( allargato a TUTTI ) i rappresentanti delle forze politiche per San Pancrazio NON SONO AL CORRENTE

    3. Commissione Pari Opportunità CONSILIARE PERMANENTE con gettone per i lavori dei membri e adesione alla rete regionale per le Pari Opportunità:

    Quali sarebbero in concreto i vantaggi per i Palazzolesi ?
    Importante si, ma solo simbolico, anzi bella vetrina !
    (a proposito è vero che è l’unica commissione con budget ?
    ho sentito 10000 € ma forse mi hanno riferito male)

    4.Inserimento del centro cottura per le scuole di Palazzolo negli obiettivi quinquennali del governo Sala:
    Per ora sono solo parole scritte su un documento che non garantiscono nulla di concreto , staremo a vedere.

    5. potenziamento e aggiornamento del ccr con elezione del sindaco dei ragazzi.
    Guarda, mio figlio fa parte del ccr è un’iniziativa lodevole,ma non esageriamo a dargli importanza !

    6. emendamenti migliorativi nel regolamento per l’erogazione dei contributi alle associazioni enti :
    Personalmente non li ho ritenuti migliorativi, anzi !
    Questione di punti di vista !

    7.Moratoria cittadina contro la pubblicità offensiva della dignità della donna( insieme con le altre consigliere):

    Parole…parole….parole…. si pensa che questa moratoria, qui a Palazzolo dove peraltro non ci sono stati casi da sollevare possa incidere su questo argomento che avrebbe bisogno di una lunga discussione e confronto ?

    E sull’acqua cosa mi dici ?

    IO o sinceramente questo progetto FORTE ALTERNATIVO CREDIBILE e CONCRETO non lo riesco ancora a scorgere

    Aspettiamo non dividiamoci per puro piacere dello scontro,ma valutiamo TUTTE le cose e soprattutto aspettiamo perchè per ora vedo solo tanta aria fritta .

    Purtroppo sono una persona che mira alla concretezza !!

    Giovanni Barbò

  8. con tutto il rispetto mi sembrano BALLE (avevo intenzione di scrivere minchiate ma mi sono censurato). i problemi importanti sono altri (grazie barbò per l’ottima puntualizzazione). se per queste cosucce uno deve VENDERSI politicamente, vuol dire che è confuso e alla frutta.

    palazzolo ha problemi più grossi delle pubblicità lesive. (mi pare un problema piu’ nazionale che locale e comunque non prioritario e da affrontare diversamente)

    non mi pare che in giro per la città ci siano tutte queste volgarità. è più volgare ciò che la lega scrive nella bacheca in piazza roma.

    mi pare più che altro l’ennesima stelletta che la grasso vuole mettersi addosso. l’ennesimo traguarduccio da esporre nella bacheca cittadina e nel suo curriculum. vada davvero in giro a sentire i REALI problemi della gente!

    non condivido come si minimizzi l’opposizione portata avanti dal Pd. e questo mi fa pensare che a palazzolo in consiglio non esiste opposizione.è un peccato che le forze di opposizione siano cosi’ divise e si facciano la guerra. e capisco perchè il pdl qualsiasi candidato proponga vinca sempre. e continuerà a vincere.

    dove stia andando palazzolocambia mi pare che sia chiaro. non prendiamoci in giro.

    onestemente (e non voto pd, quindi mi costa molto difendere il pd SAPPIATELO) la mozione per l’acqua pubblica era una proposta OTTIMA e da appoggiare.

    e poi: come si può pensare che l’unico modo per cambiare le cose a palazzolo (i 5 stelle hanno ottenuto dall’esterno e senza ‘calarsi le braghe’ l’autorizzazione permanente a riprendere tutti i consigli!!!!! e non è una cosuccia.) sia quello di far inserire 4 VIRGOLE nel programma del PDL ?

    programma a cui la grasso si è astenuta dal ”bocciare”. e chissà perchè.

    peccato che in campagna elettorale dicesse tutt’altro.

    dal pd al pdl attraverso una civica. indubbiamente un bel percorso. ma la gente non è cretina.

    F.

  9. Ora, va bene! palazzolocambia non è una lista politica, è una lista civica, che guarda più all’aspetto amministrativo, che politico.
    E’ una scelta.
    Una strategia.
    Una civica solitamente non ‘guarda nè a destra nè a sinistra’ (vabbè, anche Casini lo dice…) e vede di contribuire alla crescita della città indipendentemente da CHI governa.
    E’ una posizione legittima, e criticabile…soprattutto di questi tempi e con questi governi.
    Però Marco poi si smentisce da questa sorta di ‘verginità politica’ quando si anima un pò troppo nei confronti del PD e questo un pò mi lascia perplesso.
    Così come mi lascia un pochino (non troppo) perplesso il fatto che su questo blog palazzolocambia interviene solo quando è chiamata ‘a rapporto’…

    5stelle, siete gli unici qui a Palahol (aldilà delle parole belle di tutti)a dar spazio agli incontri fra cittadini e amministrazione, partiti e società.
    Non lo fa il PD (che si sta chiedendo da anni e per chissà quanto tempo ancora sul ‘come’ deve riavvicinare i cittadini alle proprie idee… MA cominciate anche voi PD a fare un blog perbacco!);
    non lo fa palazzolocambia, purtroppo! mi aspettavo ben altro sul piano della comunicazione….un pò…provincialini insomma, vi credevo un pò più eleganti ed efficaci! (vedesi portale di palazzolocambia ..per esempio…).

    Per cui, insomma, occhio…che la destra ci MANGIA!!
    O si riesce a far passare un’altra idea di vivibilità civica o da questa nebbia ne usciremo sempre più frastornati e arrabbiati. Tutti.

    p.s consiglio a tutti destra-sinistra-ciellini-operai-disoccupati-disorganizzati-grillini-fatine-veline-intellettuali-scienziati-bambini-cani-nonne-ecc.ecc. l’ascolto dell’ultimo MASSIVE ATTACK: Heligoland
    Buon ascolto e ‘occhio’ a tutti.

  10. Volevo inoltre dire: Bravo Giovanni, bella risposta quella data a Marco! Competente-precisa-chiara-aperta.

  11. Io sono piuttosto impegnata sul fronte della pubblicità sessista, sia come donna che come professionista, e nessuno più di me può apprezzare il valore di una mozione del genere.
    Tuttavia, esiste un profondo legame fra obiettivi raggiunti e modalità di ottenerli.

    Le cose ottenute fra i banchi politici e con accordi privati fra le parti, che NON sono il frutto di un percorso educativo che abbia coinvolto tutta la cittadinanza, sono conquiste raggiunte a metà.
    Non so cosa i consiglieri ed il pubblico abbiano compreso della proiezione delle pubblicità sessiste (non c’ero ma me lo domando). Secondo me doveva essere affrontata in luoghi più appropriati e contestualizzata in un dibattito educativo condotto magari da esperti. Così facendo è persino probabile che si sia ottenuto l’effetto contrario: apprezzamenti sottovoce delle scosciate proiettate anziché commenti riprovevoli.

    Il risultato è sì, che a Palazzolo non verranno più affisse pubblicità sessiste ma che la gente neanche se ne accorgerà. Girerà l’angolo e finirà nel territorio di un altro comune adiacente dove ci sarà una donna seminuda appesa al muro, senza accorgersi della differenza.
    E allora, io come donna, di che cosa dovrei gioire? Di una medaglietta da poter sbandierare? Ma quanti degli uomini che hanno votato questa mozione avranno realmente capito il perché della sua necessità? E quanti dei fruitori dei manifesti pubblicitari cambieranno davvero mentalità?

    L’obiettivo (raggiunto?) così sembra quasi una cosa contrattata a tavolino che lascia non tanto il sapore della conquista ma quasi un dovuto applauso a chi l’ha contrattata. La domanda: “a che prezzo?” però poi diventa lecita.

  12. selina dimostra ottima intelligenza politica.
    e bravo a Barbò.
    complimenti per la tu analisi anche al punto 3 tutto giusto.
    gianfry

  13. anche mastella era intelligente. questione di gusti.

  14. Pur considerando il post di Marco sui risultati ottenuti da Selina, mi chiedo anch’io come altri in questo blog, se il cittadino medio lontano dagli ambienti politici se ne accorga….e concordo con Barbò. Condivido quanto postato da Giorgia sul fatto che manchi il PERCORSO EDUCATIVO, e le manifestazioni dell’8 Marzo a mio parere il 9 (marzo) si sono già dimenticate ed ormai anche questa data è una routine.
    Personalmente trovo SQUALLIDO e VERGOGNOSO che le opposizioni (buone o cattive?) anzichè viaggiare compatte sui punti comuni dei rispettivi programmi elettorali, si soffermino a guardare se Palazzolo Cambia è la stampella dell’amministrazione, o se la Grasso si sposta a destra, se Rubagotti fa opposizione di “principio” o se sta conducendo la sua “guerra personale” a Sala, se il PD segue o meno i dettami della segreteria provinciale o se conduca la “vera” opposizione……..
    Mi chiedo: ma noi, Cittadini palazzolesi CONCRETAMENTE quali BENEFICI otteniamo?
    Intanto anche venerdì sera ha nevicato…..

  15. A me (e non sono l’unico) non interessa chi fà la “vera opposizione” o chi “ottiene risultati”, ma il VALORE di questi risultati, l’INDIRIZZO (sociale) di questi risultati, il mio RUOLO di cittadino, non di suddito, nell’ottenimento e nelle finalità di questi risultati.
    A me (e continuo a non essere l’unico) francamente non interessa chi si sia mosso e come si sia mosso nella vicenda “abuso Marzoli”, a me interessa che a Palazzolo NON esistano abusi di nessun tipo, siano essi diretti alla persona, all’ambiente, al patrimonio sociale, culturale, pubblico o privato che sia!

  16. capisco quello che dici ma non si può slegare l’atto da chi quell’atto lo concretizza.

    ora SUA INCOERENZA piovanelli, che non ritengo credibile interlocutore politico, ha comunque e di questo io gliene do atto cercato nel suo piccolo di portare avanti idee dei 5 stelle.

    e vuoi che non lo si riconosca?

    se qualcuno per opportunismo da sinstra va a destra, vuoi che non lo si riconosca???? o critichi?

    perchè quando certi soggetti si ripresenteranno a prendere voti (visto che sono in poltiica da decenni ) col cavolo che li pigliano.

    chi ha bocciato l’acqua pubblica e si bea di aver impedito la pubblicazione di un manifesto di una modella in lingerie per le strade di palazzolo deve sapere che qualcuno lo ricorderà alla gente!!!

    non possiamo slegare le azioni dai soggetti che quelle azioni le compiono. non sarebbe giusto.

  17. tavolo interistituzionale, tavolo per san pancrazio…
    non so perchè, ma a me tutti questi tavoli fan solo venire in mente gente che mangia…

  18. naaaaaaaaaa… trattasi di intelligenza politica, no? 😉

  19. ciao
    ripeto che Selina Grasso per il punto 3 precedente è presidente della commissione pari opportunità(importantissima) votata da TUTTI i gruppi in consiglio comunale e che la costruzione di questa commissione è partita già dall’altra amministrazione.
    e la stessa commissione è composta da tutte la consigliere sia di maggioranza e di opposizione, cioè la stessa Grasso ,la Valli,la Piva, la Sala, la vicesindaco e l’assessora. piu altre esterne.
    non è una vetrina ma una splendida occasione per la parità femminile in tutto.
    Selina è si presidente di un gruppo per cosi dire come “primus inter pares” e non vedo la necessità di criticarla cosi tanto per parlare.
    guardiamo i risultati e gli obiettivi della commissione invece che si stanno delineando con chiarezza dopo la mozione delle pubblicità lesiva.(ottimo inizio)
    quanto al badget che c’è credo che la cifra offrirà piu possibilità alla stessa commissioni di sviluppare idee e concretezze per realizzazioni di indirizzi a tutela del genere femminile che ora è carente.
    saluti
    gianfry

  20. piovanelli l’ha detto 10 volte! abbiamo capito che è bella e brava.

    sappiamo che selina vi serve e ora la difendete.

    in campagna elettorale la guerra per i voti, adesso i violini.

    siete tutti uguali!!!

  21. poi si parla di pubblicità lesive e non c’è un manifesto che sia uno a palazzolo che lede la dignità delle donne!!!

    è questa l’urgenza????

    ma fatela finita. la gente non arriva a fine mese e qua a cavillare per cose che manco esistono a palazzolo. solo per non dire come stanno le cose:

    IO APPOGGIO IL PDL E TU MI FAI PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE.

    non trattateci da deficienti. per favore.

  22. per F.
    mi scusi se mi permetto?
    ma lei dorme di notte?
    ma è così pessimista per natura o la sua è una continua e pervicace sindrome di Cassandra?
    ma non le va mai , ripeto mai bene nulla di quello che si fa?
    vede complotti sempre e ovunque, per favore sia sereno e veda le cose con ottimismo!
    la presidenza di Selina l’hanno voluta TUTTE le donne della commissione.
    hanno fatto tutto loro in buona armonia, e questo è male secondo lei?
    salutigianfry

  23. che fa mi dà consigli?
    lei che ha votato per privatizzare l’acqua?
    lei che si adegua a ciò che decide il partito?

    con ottimismo le dico che ha proprio una bella faccia tosta: la sua continua difesa del cons. grasso è una conferma di quel che tutti hanno ormai capito non solo sul blog.

    ps. ha dimenticato di rispondere a diversi miei commenti: problemi di vista o come sempre non le conveniva rispondermi?

    sempre con ottimismo e gioia nel cuore.

    pps. dica alla sua amica grasso che è lì che legge che

    “Se veramente “Palazzolo Cambia” intende in buona fede collaborare costruttivamente con la maggioranza espressa dagli elettori senza particolari ritorni utilitaristici per i suoi esponenti si faccia promotrice delle proprie istanze programmatiche presso la Giunta comunale ed il Sindaco senza però richiedere o accettare per sé poltrone o poltroncine con incarichi di rappresentanza politica presso pubbliche istituzioni. Al contrario se i consiglieri comunali della lista civica “Palazzolo Cambia” ritengono realmente che questo sia il loro mandato politico ammettano almeno in modo del tutto trasparente il loro appoggio esterno alla Giunta e quindi di fatto la loro appartenenza alla maggioranza.”

  24. F. almeno 5 euro di SIAE potevi inviarmeli visto che mi citi… Scherzi a parte credo che il collega “Gianfry” non possa minimizzare o limitarsi a dire che la presidenza della commissione Pari Opportunità è stata conferita all’unanimità dalle donne della commissione stessa. Sa benissimo che esiste una delibera di giunta (n. 174 del 30.12.2009) che designa la consiliera Selina Grasso come… e cito… “referente politica per il Comune” di Palazzolo nei rapporti con la Rete Regionale dei Centri Risorse Locali di Parità. E’ una scelta legittima…. ma è una scelta della Giunta… Tra l’altro sarebbe interessante anche dire chi aveva sollecitato l’adesione a quella Rete, ma Gianfry di sicuro lo sa…. giusto per dire che non si è sempre “brutti e cattivi”

  25. 😉

    ps. per consigliere zanni: ha fatto benissimo a precisare ma

    abbiamo imparato a conoscere piovanelli e sappiamo (vedi storia via soltani) che in consiglio la bocciano tutti poi viene qui con la sua bella faccia di bronzo a dire IO SONO D’ACCORDO PER VIA SOLTANI.

    sempre con ottimismo gianfry! lo vede che non ero io il pessimista ma lei l’impreciso???

    e visto che ci siamo e che io (e tanti cittadini che ci leggono) non lo sanno, ci dica, SUA INCOERENZA piovanelli:

    chi aveva sollecitato l’adesione a quella Rete???????

  26. per Zanni
    veramente quelli che erano i brutti,sporchi e cattivi eravamo noi di AN.
    ora che il testimone possa essere passato a voi mi rende perplesso e triste perchè cui sentiamo scippati di un nostro titolo.
    con simpatia
    gianfry

  27. per CASSANDRA F.
    stia sereno che io non mi permetto di dare consigli a nessuno.
    confermo cio che ho scritto alle 13,21!
    gianfry

  28. che fa non risponde? consigliere piovanelli le ho posto una domanda…

    SUA INCOERENZA, le ho chiesto chi ha sollecitato l’adesione della Grasso a quella Rete?

    lei dice “confermo cio che ho scritto alle 13,21!”
    ma cosa conferma se nel commento delle 13,21 ha sparato balle? gabriele zanni le ha dimostrato che non sono state le donne a volere selina ma la giunta.

    NON VENGA QUI A RACCONTARE BALLE PIOVANELLI, PERCHE RISCHIA FIGURE DI M**** A RIPETIZIONE.

  29. Invito F. e gianfry alla calma e al rispetto reciproco. Sforziamoci di ricondurre la discussione su un binario di educazione e onestà reciproche.

    Grazie.

  30. per tutti
    allora se mi permettete faccio qualche puntino.

    dopo le discussioni nei consigli comunali che hanno espresso la volontà di tutte le forze politiche di avviare la commissione,a inizio novembre 09 la giunta delibera di far diventare la commissione pari opportunità come commissione consiliare permanente.
    il 20 -11-09 il sindaco che per statuto deve convocare la prima seduta, la convoca (la commissione).

    in tal sede e momento vi è l’ordine del giorno che prevede l’elezione del presidente della stessa.
    si propone il nome della Grasso e dopo un giro di pareri e consultazioni si vota a scrutinio segreto:
    i votanti sono 11. Risultato!
    Grasso Selina 10 voti — astenuti 1.
    volete i commenti???
    et voilà:
    dice una consigliera “Selina è una tosta, lavora sodo e va bene,
    un’altra consigliera : Io non c’ero la scorsa legislatura ma so che Selina ha lavorato bene e quindi è la persona piu adatta per fare la presidente.

    Poi altri commenti di altre consigliere sulla stessa falsariga.
    e la commissione finisce li.

    Poi riunione della commissione il 1-12-09
    dopo vari argomenti
    la consigliere Valli propone bando regionale, ma non si può perchè il nostro comune non è iscritto alla rete regionale per le pari opportunità.
    Poco male; sono presenti due assessore (Bertoli e Turra ) e di comune accordo da brave consigliere si sollecita la giunta per agire in tal senso.
    dopo qualche titubanza di corridoio (vero consigliera?)
    e di precedenze non richieste di richiesta (sic!) mal interpretate e risolte, la presidente Grasso Selina (eletta dalle consigliere il 20 -11-09)(come io ho detto alla 13,21) chiede al sindaco di fare una delibera di giunta (spetta alla giunta tale atto!).
    il sindaco preso atto della volontà unamine della commissione pari opportunità e la giunta approva il 30-12-09.
    il referente politico resta la nominata presidente che ottiene con una decisa azione persuasiva da lei (la Grasso)voluta che la referente tecnica sia la signora(o signorina ,non so) Silena Baitelli.
    Ergo!:
    la presidente è stata nominata dalla giunta come referente esattamente 40 giorni DOPO la sua elezione ottenuta all’unanimità e a voto segreto.
    Non vedo dove sia l’oggetto della discussione!
    Nomina in cambio de chee?
    quindi cara CASSANDRA f. questa è la vera storia dell’accaduto.
    Le piaccia o no!

    PS,per Zanni
    informazione di servizio.
    anche se abiti sotto di me e sei il nostro amministratore, non ti vedo mai!
    quando fai potare le betulle in giardino? guarda che è adesso ilmomento della potatura.dopo è troppo tardi.
    scusa ma approfitto della gentilezza degli amministratori del blog!!!
    gianfry

  31. per la cronaca
    io sono sempre calmo e rispetto tutti anche i residenti di via Andrea Doria e di via Magellano di via Bottego e limitrofe.
    gianfry

  32. sempre per f.
    io ho solo risposto alla sua precisa considerazione scritta in maiuscolo il giorno 1-2-10 alle ore 21,18 dove lei scriveva di “presidente” e null’altro.
    non si parlava di referente politico o tecnico di sorta.
    quello l’ha sollevata l’amico Zanni, legga bene!
    la risposta alla SUA CONSIDERAZIONE è; la presidente è stata votata il 20-11-09 all’unanimità a voto segreto. punto!
    la referenza le ripeto l’ha sollevata Zanni e NON lei
    e per l’adesione è scritto con CHIARIzza il nome della consigliera che l’ha proposto!
    contèt giornalista!!!
    sta calmo chè tà è l’infarto!
    è tutto cio che so e per me è la verità
    tuo gianfry

  33. pardon un refuso
    volevo scrivere chiarezza non “chiarizza.
    gianfry

  34. “presidente è stata nominata dalla giunta”. appunto. grazie per la conferma di quanto si diceva prima.

    nomina in cambio di appoggio esterno. non faccia lo gnorri, che è navigato. funziona cosi’. mastella insegna.

    SUA INCOERENZA, il tempo (già l’astensione di palazzolocambia sulla mozione ultima del pd e l’aver compreso che zanni e sala dicessero la stessa cosa la dice lunga sui nuovi equilibri e sull’intelligenza politica della grasso) dimostrerà se lei è uno sparaballe che viene qui a dire il falso come sostengo io o se sono io, come afferma lei, a vedere nero dove nero non c’è.

    ps. se vuole le riporto i commenti dei miei amici e delle mie amiche sul consigliere grasso. ma evito, non vorrei si offendesse. non scadiamo nel ridicolo.

    pps. guardi che è più probabile che l’infarto venga a lei.

  35. Visto che non comprendete invito F. e Gianfry, se vogliono approfondire l’argomento e prolungare all’infinito ogni discussione, a farlo privatamente. Sono sicuro che sboccerà l’amore.

  36. Vado ripetendomi…col copia-incolla sono più veloce…

    Cari tutti,
    non so più su quale post scrivere.
    Voglio solo dire a chi sta all’opposizione (mi ci metto per primo) di prestare attenzione a dei particolari, per me non irrilevanti, che riguardano la sfera dello stile. Stile nella comunicazione e in tutto il resto.
    Credo veramente che ci siano in ballo, qui sul blog ma non solo, delle idee di democrazia e di partecipazione sostanzialmente diverse.
    Io credo che l’opposizione debba far passare un suo stile, che io credo debba essere fatto di educazione, di rispetto, di determinazione certo e anche di contrasto, fermo, deciso, ma deve essere bello!

    Per ’stile’ intendo la coerenza fra come vorrei io il mondo e i miei comportamenti.
    Se voglio un mondo bello, dovrò esercitare la bellezza.
    Anche là dove sono i conflitti più forti.
    Bellezza non significa essere beoti, ma … non lo so dire cos’è…molti lo sanno dire meglio di me.
    Giorgia che è anche poeta forse mi potrebbe aiutare….

    Però insomma, vediamo se la nostra avversione a questo modello populista di destra e avvolto in una coltre xenofoba, si può trasformare per noi in una contraria testimonianza di bellezza. (é bello accogliere una persona che sta male, un immigrato. Per me è un gesto bellisssimo questo! e questo mi differenzia dalla destra! )
    La bellezza ecco, sta nell’accoglienza, sta nell’apertura, sta negli operai a Termini e in Neda Soltani. Sta nei 5stelle. E in tutti quelli che ci credono
    A volte la bellezza sta anche nelle cose che ci diciamo qui. A volte un pò meno…..
    A volte (io per primo) devo stare attento al Piccolo Leghista che c’è in me e anche al piccolo nano che c’è in me. Attento a quello che non mi piace!

    Le proposte e lo stile delle proposte stesse, secondo me, per chi vuole stare all’opposizione si devono differenziare e molto dallo stile di chi è a destra, qui in Italia e a Palazzolo.

    Questo stile di destra, lo vediamo ripetutamente in Tv, vedi La Russa, vedi le reazioni alla satira dei diversi schieramenti politici (Bersani se lo tirano in giro ride…vedi Ghedini che fa, o il Berlusca stesso…), vedi come non ti lasciano fiato per parlare, vedi come ti aggrediscono, vedi come decidono, vedi come utilizzano il loro potere mediatico.

    Non facciamo come loro!

    Film consigliato: Miracolo a Milano

  37. per occhio: bellezza è onestà?

  38. Volevo solo precisare che con quanto ho scritto intendevo proporre una riflessione politica e non fossilizzarmi sulle persone che sono tutte rispettabilissime.
    E poi volevo tranquillizzare Gianfry che il giardiniere è già stato chiamato….

  39. grazie gianfry per aver esposto la vera cronaca dei fatti, anche se purtroppo non serve a nulla perchè come è dimostrato dai continui noiosi commenti degli “abbasso la Selina” ,non c’è niente da fare. Solo loro hanno la verita’ in tasca.Qualsiasi cosa si scriva risponderanno sempre allo stesso modo . E’ ………….pura noia.
    Però è incredibile come una Civica e la Grasso riescano a ravvivare le giornate politiche , evidentemente avere stile, rispetto per le persone e capacità di lavorare sodo per concretizzare i propri obbiettivi a favore dei cittadini come Palazzolocambia sta ben facendo, da molto fastidio.E’ troppo facile criticare standosene lì… senza rischiare niente ,è un atteggiamento vecchio ,non vincente e i fatti lo dimostrano ampiamente.

  40. Marco, la Selina fa delle scelte precise. Possono essere criticate? Non è che sono qui a ‘criticare’ senza rischiare niente. Si rischia eccome. I cittadini rischiano!Ora ad esempio si rischia di perdere il diritto all’acqua come bene pubblico. Selina ha fatto la scelta di astenersi? Bene! Posso non essere d’accordo? Certo!
    E poi ‘….standosene lì…’ tu dici. Bè il mio ruolo è di cittadino, non devo far altro, non mi metto in politica e voglio far bene il cittadino. Devo proprio starmene qui, da cittadino che ha delegato qualcun altro per interessarsi alle cose. E il cittadino fino a prova contraria può osservare ciò che succede nel palazzo, Può e deve criticare e stimolare.
    Un altro passo che hai scritto ‘ Qualsiasi cosa si scriva risponderanno sempre allo stesso modo E’ ………….pura noia,…’ ma sai che mentre ti leggevo stavo facendo lo stesso commento su di te?

  41. – rischiare qualcosa equivale a ‘vendersi politicamente’? per me no.

    – lavorare sodo confluendo nel PDL? ammazza che fatica.

    – la noia è uno stato di disinteresse, qui di disinteresse per le cose ce n’è assai poco.

    e ”l’accanimento” che può arrivarvi, almeno da parte mia, è delusione per come palazzolocambia si era mossa in campagna elettorale e nel post-campagna elettorale e per come si muove ora. credo si possa comprendere.

    – se vogliamo fare gli ultras facciamolo marco; qui, in questo blog, non danno fastidio le cose (almeno a me) che possono migliorare il comune ma i DISONESTI e GLI INCOERENTI. e a me non conviconco tante cose di questa vicenda. posso dirlo?

    se per te la discusione sta diventando noiosa, beh ci siamo capiti. chiudiamola qui. a me stufa ripetere gli stessi concetti ma c’è sempre qualcuno che la riapre (gianfry).

    per te palazzolocambia ha stile, concretezza etc.. per me no. pazienza.

    – le critiche ci sono e so che danno fastidio. ma ripeto come ho detto in precedenza: il tempo dimostrerà se questo allargamento del pdl è tutta fuffa (come sostenete voi) o è reale come sostengo io (e qualcun altro). e poi ne riparliamo.

    ps. a parte le ultime ‘sbandate’ seliniane io ho apprezzato tutto quello che inizialmente come opposizione si stava facendo. ad esempio la conferenza stampa sulla stampa locale palazzolese (sn state dette cose sacrosante). poi a me è sembrato che abbiate mollato la presa e questo confluire nel programma PDL a me non è piaciuto per niente. a casa mia il fine non giustifica i mezzi. i’m sorry.

  42. ciao a tutti
    quello che avevo dire sull’argomento l’ho scritto ieri sera.
    se qualcuno non vuole leggere le cose che ho scritto prendo atto.
    ma ripeto per l’ultima volta e poi ,scusate non ci ritorno piu;
    la presidente è stata votata dalle consigliere come presidente a voto segreto e all’unanimità.
    per favore leggete bene ho detto e
    anche chi l’ha proposta alla regione.
    piu chiaro di cosi.
    come mi suggeriscono i detentori del blog
    (suggerimento accolto)
    francescanamente” PACE E BENE A TUTTI”
    Gianfry

  43. Caro Marco, ti stai comportando alla stessa maniera dei criticoni che tanto ti danno noia.

    La critica è un DIRITTO ! O Palazzolocambia deve esserne esente ?

    Io non condivido tutti i commenti del blog, ma ognuno ha il diritto di pensarla come vuole e noi diamo la possibilità di espimersi.

    Tu qualche commento fa mi hai detto che alcune cose mi erano sfuggite, io ti ho risposto.

    Hai qualcosa da dire in merito alle risposte che ho dato ?

    Cordiali Saluti
    Giovanni Barbò

  44. si punto per punto avrei molto da dire ma…..non mi interessa piu’ farlo .
    cordiali saluti a tutti

  45. prima critica i criticoni e quando uno si dimostra interessato ad ascoltarla non le interessa più discutere?

    PalazzoloPermalosa.

  46. @ marco.

    credo che il vostro sito un pò ti-vi rappresenti.

    http://www.palazzolocambia.it/

    Nato per comunicare coi cittadini a giugno 09 e già bellechemorto, appena finite le elezioni. AMEN!

    Dov’è la vostra voglia di confrontarvi coi cittadini?

  47. Scusi f. ma che problemi ha con la grasso? premetto che non sono un suo elettore(della grasso), e che non mi stà manco simpatica, ma se politicamente ha ritenuto di appoggiare anche trasversalmente la giunta, anche e soprattutto per ottenere dei benefici per le donne, non ci vedo niente di male..la politica è fatta anche di compromessi per ottenere a volte un bene comune. Se poi lei f. sà di cose che vanno al di là della politica, di favori personali e/o di fatti disdicevoli, abbia il coraggio di denunciarli, senza nascondersi nella retorica dell’incoerenza….perchè si ricordi che solo gli stupidi non cambiano mai idea…P.S. complimenti agli amministratori perchè con questo blog danno l’opportunità a tutti i cittadini di parlare liberamente di politica palazzolese

  48. l’ho già scritto sthil, ma lo ripeto

    per me il fine non giustifica mai i mezzi. nemmeno in politica.

    io ho votato 5 stelle perchè loro hanno (pur restando fuori di poco) portato avanti con COERENZA le proprie idee. hanno detto niente alleanze, e lo hanno fatto. e sopratutto non si sono dissolti dopo le elezioni ma hanno anzi aumentato il loro impegno. e ottenuto dall’esterno (e sono convinto che ne otterranno ancora) piccoli e costanti risultati SENZA CALARSI LE BRAGHE.

    quello che io, forse troppo focosamente, ho cercato di evidenziare (aldilà dei tecnicismi che i membri della giunta sanno meglio di me) è IL MODO in cui quello che lei afferma essere APPOGGIO TRASVERSALE ALLA GIUNTA è avvenuto.

    ovvero non attraverso proposte che tutte le opposizioni fanno dall’esterno alla giunta ma dall’interno:

    ci si è intrufolati all’interno del programma del PDL+LEGA tanto osteggiato in campagna elettorale per fini di lista.

    io, vede, non ritengo che chi VIVE solo di politica sia un buon politico perchè alla lunga finisce per FARE (e magari fa realmente) perchè ne ha bisogno per le future elezioni e per un futuro RE-RE-RE incarico. non so se rendo l’idea.

    chi fa politica per me come dice grillo non lo deve fare per piu’ di 2 mandati e poi far andare avanti altri trasmettendo loro le cose imparate. per me questo è un modo serio di fare politica. ma è solo un mio parere.

    non ho pregiudizi sul cons. grasso ma è una mia idea. e come ho gia’ scritto spero che il tempo smentisca questo pensiero. visto che sono palazzolese e sono soltanto felice se questo comune migliora.

    in merito al cambiare idea, ho una mia idea:

    fare la tessera del PD, evitare le democratiche primarie per crearsi un FEUDO personale con alleanza UDC, andare DIVISI alle elezioni comunali e ora APPOGGIARE TRASVERSALMENTE LA GIUNTA (dopo averne dette di tutti i colori sul sindaco e company) a me non pare, ripeto un atteggiamento intelligente ma opportunista. e un pò di confusione ce la vedo anche.

    nulla di personale. sono un libero cittadino che in base alle sue informazioni e al suo modo di vedere le cose esprime pareri che non vogliono offendere nessuno ma che forse possono far vedere sotto un’altra luce le cose.

    spero di essermi spiegato una volta per tutte in manera. e maggioranza larga o non larga mi concentrerei su altri porblemi ben più SERI che questo comune ha.

    sono d’accordo con lei a proposito del blog. non mi era mai capitato di vedere discussioni anche accese tra politici e cittadini.

    F.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: