• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 303,338 accessi
  • Categorie

LUCI SEMPRE ACCESE, TANTO E’ TUTTO PAGATO: IL CATTIVO ESEMPIO DI PALAZZOLO SULL’OGLIO.

Dopo la nostra segnalazione in merito alla questione luminarie accese 24 ore al giorno a San Pancrazio e alla celere ‘riprogrammazione’ delle stesse da parte dell’amministrazione (così almeno ci era parso), ieri sera ci giunge una mail firmata Feriani sulla medesima questione che pareva parzialmente risolta (parzialmente poiché la ‘riprogrammazione’ non riguardava Mura, ad esempio, che fino a pochi giorni fa continuava a splendere con le sue luminarie sin dal mattino) in cui ci rassicura, in sintesi, che l’accensione diurna non comporta oneri aggiuntivi all’amministrazione. (???)

Di seguito la mail da noi inviata a scopo informativo a Sala e Lancini e le considerazioni di Giovanni Barbò, in merito alla risposta dell’ing. Feriani, che Palazzolo a 5 stelle condivide e sottoscrive.

>>QUESTA LA MAIL INVIATA<<

Alla c.a. del Sig. Sindaco e dell’ assessore Lancini Roberto

Facciamo presente che le luminarie di San Pancrazio sono rimaste accese ininterrottamente dal giorno della loro posa (fine novembre!) e che ancora oggi non vengono MAI spente.

Vorremmo cortesemente spiegazioni in merito.

Cordiali Saluti
Barbò Giovanni per Palazzolo a 5 stelle

>>QUESTA LA RISPOSTA<<


>>ALCUNE CONSIDERAZIONI <<

Nella richiesta di spiegazioni da noi inviata non si fa riferimento allo spreco di soldi e questa mancanza è voluta.

A me (noi) non interessa se costa allo stesso modo sprecare energia o non sprecarla, a me interessa che nella cultura generale si diffonda l’idea che sprecare è MALE a prescindere che abbia un costo o meno!

Il messaggio educativo dei comportamenti è fondamentale, soprattutto per coloro che dovrebbero amministrare con la diligenza del buon padre di famiglia.

Tutti coloro che hanno tariffe “flat” telefoniche o altro utilizzano gli stumenti per quello che servono e dopo l’utilizzo si spegne il pc o si riattacca il telefono.

Le luminarie accese di giorno (per oltre un mese intero) sono un cattivo esempio,  fanno cattiva pubblicità all’amministrazione e vanno spente a prescindere che abbia un costo o meno!

Giovanni Barbò per PALAZZOLO A 5 STELLE

Annunci

9 Risposte

  1. Certo Ing Feriani, la scuola è pubblica, non si paga ( almeno direttamente)….
    ecco perchè molti la devastano!

    razza uomo italicus!

  2. come dire siccome vado in villeggiatura con la formula tutto compreso…lascio scorrere l’acqua dal rubinetto per tutto il tempo!
    ma va la!!!!!!!

  3. Se quello che Feriani scrive è vero,

    io non capisco:

    a) perchè le hanno spente dopo la segnalazione dei 5 stelle se ‘era tutto pagato’?

    b) ma Lancini non sapeva delle spese forfettarie a cui fa riferimento Feriani? San Pancrazio e’ il quartiere di sua competenza!

    c) cosa si intende nel concreto per spese forfettarie? si possono consultare questi contratti? sono documenti pubblici credo.

    d) che senso ha illuminare di giorno Feriani?

    L’amministrazione, a mio avviso, deve sempre dare il buon esempio ai cittadini EVITANDO INCIUCI per intitolare le vie, EVITANDO di chiudere attività o parchi senza fornire un briciolo di spiegazione e cercando di coinvolgere e informare la cittadinanza il più possibile.

    Concludo sperando che la risposta alla prima domanda sia: “ABBIAMO SPENTO PERCHE’ ANCHE SE TUTTO ERA PAGATO ABBIAMO COMMESSO UN ERRORE. ”

    F.D.B.

  4. dopo la bellissima risposta che vi hanno dato..mi balenga in testa un idea: quindi se non controlliamo assiduamente i nostri amministratori loro tendono a spendere e spandere come meglio credono, tanto se nessuno glielo vieta!?!?!?

    ps: per oner di cronaca, quando si paga a forfait, il venditore include quelli che sono i costi nel prezzo forfaittario….se ha previsto che il medesimo costo, con la possibilità di lasciare accese le luci tutto il giorno, ciò significa che limitando l’accensione a 12 h al giorno il prezzo sarebbe stato minore…il venditore si sarebbe potuto rifiutare, ma a questo punto vado da qualcun altro….perchè sono un comune che non vuol spendere i soldi dei cittadini in sprechi….abc del markenting o dell’economia domestica che si fa all’elementari!!!!!!!!!!!!!

    mi associo alla richiesta dell’admin, di voler vedere il contratto!

  5. Anzitutto credo vada ringraziato l’ing. Feriani perché è l’unico (o quasi) tra gli amministratori o tra gli esponenti dei vertici comunali che, se DIRETTAMENTE interpellato, risponde, non limitandosi ai “si fa così perché lo decido io/noi”.
    Il contenuto della risposta fa poco onore a chi l’ha scritta, che è certamente persona capace e assai qualificata. Forse la fretta di rassicurare i portafogli dei cittadini ha tradito l’ing Feriani; aspettiamo (sollecitiamo) una rettifica accompagnata dal documento con i costi forfait sostenuti dalla collettività.

    Altra domanda per l’ing. Feriani: il nuovo parco giochi attiguo alla zona ex-cinema Life è terminato ormai da mesi, ma non vi è esposto nessun cartello che indichi se e quando aprirà al pubblico; è un peccato perché ai bimbi che lo guardano dalle reti di recizione pare assai bello e…sprecato, lì vuoto e desolato! Non sarebbe possibile, lo chiediamo ancora una volta, informare adeguatamente i cittadini? Si eviterebbero polemiche o voci, le più diverse, di dubbio fondamento.

  6. sussidiario, quali polemiche o voci, quelle che apriranno sotto le elezioni? … HOPSSS….

  7. la frase chiave è tutta lì:
    “non comporta alcun onere aggiuntivo per l’amministrazione scrivente”.
    cioè:
    ci vediamo un bel pomeriggio tra noi e decidiamo che 40mila euro sono una cifra ragionevole (!), che magari non importa se ne aggiuggiamo altri 62mila (ho letto bene???) per i ponti e li togliamo dalle casse per aiutare le famiglie in difficoltà, perchè per noi, ridente amministrazione di palazzolo sull’oglio, 100mila euro per un bel natale tutto luci tutto il giorno NON E’ UN ONERE AGGIUNTIVO!!!
    perchè noi di soldi ce ne abbiamo da buttare!!!
    cercate di capirmi: non è che non ho compreso la loro risposta, anzi mi è chiarissima. hanno fatto un preventivo (così pare, no?) e si son detti che era una cifra ragionevole e che siccome non aumentava nel tenere le luci accese forever and ever, allora non valeva neanche la pena di fare quel piccolo “sbattimento” di andarle a spegnere di giorno.
    tutto chiaro.
    ma è lì il dramma!
    sono soldi spesi bene? no!
    la cittadinanza è soddisfatta (fatevi un giro nei bar e ascoltate le chiacchiere della gente)? no!
    perciò dire: “40 mila euro erano e 40 mila son rimasti anche con luci accese sempre” non è una risposta ragionevole! è da pazzi!
    a parte il fatto molto giusto che fa notare cichino che se il consumo fosse stato minore, anche il forfait sarebbe stato minore (e uno!), ma che senso diamo, che messaggio diamo mostrando luci inutilmente accese, mentre c’è gente che sta male, mentre l’inquinamento sale (e due!)? ma cosa vogliamo essere, cosa vogliamo fare???
    ed è molto vero che l’amministrazione deve dare il buon esempio: ho conosciuto una ragazza, coinquilina di amici, che, quando era il suo turno di fare le pulizie, apriva il rubinetto del bagno, poi se ne andava in giro per ore e lo lasciava aperto. alle rimostranze dei coinquilini ha risposto che non gliene fregava niente, tanto l’acqua nel condomionio la si pagava un tot fisso ciascun appartamento, non a consumo (forfait, appunto) e che non le rompessero, perchè al paese suo facevano tutti così e figurati se lei doveva pensare all’acqua al momento di rispondere al telefono.
    (evito i punti esclamativi di indignazione, perchè credo sia una cosa che si commenta da sè).
    è anche nelle piccole cose che si insegna la civiltà, 40mila euro (pochi o tanti che siano) non hanno senso in quanto tali, ma per come li si spende! insomma, comune di palazzolo.. sveglia!!!

  8. Per Angelo.
    Le voci dicono che – come per altri esercizi programmati in aree verdi – ci sono difficoltà nel reperire gestori dei bar previsto nel parco…
    La tua informazione mi induce ad una riflessione amara: in vista delle elezioni è meglio l’apertura di una struttura finita e chiusa al pubblico, che la posa di prime pietre per opere fantasma (tipo l’asilo di Mura, maggio 2009)…

    Ripeto, a mio avviso il dato più sconcertante è che non ci siano notizie pubbliche e pubblicizzate adeguatamente in merito ad un opera così importante per il quartiere.

  9. probabilmente è come dici tu, la mia non è una informazione ma una supposizione indotta da coppioni già visti, anche a me si stringe il cuore pensare che l’apertura per fini elettorali di una struttura chiusa sembri più importante di un asilo, del resto 44.000 euro per chi non lo sa ha fatto apparire il comune più benestante in barba ai servizi sociali….
    il cittadino grossomodo non è informato e ha la memoria corta, vede solo ciò che gli si mette davanti….
    per fortuna non tutti, quantomeno qui si discute….
    la cosa difficile è portare fuori da un blog di discussione certe tematiche, spesso quando se ne parla si viene guardati con diffidenza del tipo:”chissà che tornaconto avrà quello li” senza pensare che si può avere del senso civico.
    i nostri dipendenti queste cose le sanno e le sfruttano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: