• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 313.739 accessi
  • Categorie

AGGRESSIONE A BERLUSCONI: ECCO IL VIDEO

MILANO – Un colpo al volto. Un viso insanguinato che le televisioni immortalano. E’ appena finto il comizio in piazza Duomo. Silvio Berlusconi ha lanciato il tesseramento del Pdl, attaccato i giudici e avuto un battibecco con alcuni contestatori. Tra gli applausi il premier si avvia verso la sua macchina. Cammina tra due ali di folla dei sostenitori del Pdl. Stringe mani e firma autografi. L’atmosfera è rilassata. Il battibecco avuto dal palco è dimenticato. Poi, all’improvviso, viene colpito da un oggetto. Si saprà poi che si tratta di una statuetta souvenir del Duomo di Milano.

Il premier barcolla e il viso si riempie di sangue. Sono momenti drammatici. La scorta prende il Cavaliere e lo trascina nell’auto blindata. L’aggressore, Massimo Tartaglia di 42 anni, resta come pietrificato. Contro di lui si scatena la rabbia dei manifestanti, gli agenti lo prendono e lo trascinano via. “Ho corso con gli agenti di polizia per allontanare l’aggressore, che rischiava un possibile linciaggio” commenta il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Berlusconi si volta verso la folla per rassicurarla. Un cenno della mano per dire “sto bene”.

Sono momenti di grande concitazione. Le prime ricostruzioni parlano di un pugno al volto, poi si capirà meglio che il premier potrebbe essere stato colpito da una statuetta di ferro lanciata da distanza ravvicinata. La dinamica dei fatti, peraltro, agli investigatori appare più vicina ad un gesto isolato che ad un tentativo di aggressione organizzato.

Tartaglia viene portato in Questura. Non è un’attivista politico, la Digos non lo conosce e si viene a sapere che è in cura da 10 anni per problemi mentali. Berlusconi, invece, va al San Raffaele dove i medici parlano di un’abrasione al labbro inferiore. “Sta bene – dicono i fedelissimi del Cavaliere – aveva una borsa di ghiaccio sul volto ed appariva cosciente”.

Poi arrivano notizie più certe che parlano di una perdita copiosa di sangue con lesione lacero-contusa interna ed esterna, una infrazione al naso e due denti lesi, di cui uno superiore fratturato. Le stesse fonti riferiscono che il premier, rimasto sempre cosciente, è stato sottoposto ad una Tac precauzionale e sarà in prognosi per 15 giorni. Ed è lo stesso premier a tranquillizzare, nuovamente, chi gli è intorno: “Sto bene, sto bene” dice mentre viene portato fuori dal Pronto Soccorso per essere trasferito in una stanza di ospedale. Comunque Berlusconi, riferisce chi gli ha fatto visita, si è detto “amareggiato” per “questa campagna di odio nei miei confronti. Questo è il frutto – ha spiegato – di chi ha voluto seminare zizzania. Quasi me l’aspettavo…”. Berlusconi a tutti ha ripetuto di essere stato nei giorni scorsi nel mirino di una campagna di veleni. “Tutti dovrebbero capire che non è possibile oltraggiare un presidente del Consiglio, questa è la difesa delle istituzioni”. Al di là dell’amarezza, il Cavaliere ha sottolineato di non voler minimamente farsi impressionare dall’episodio. “Sono ancora qui e non mi fermeranno”

(fonte: repubblica.it)

RIVOLUZIONE A 5 STELLE ANCHE A TREVISO

Riporto un articolo interessante direttamente dal blog di Grillo. Un articolo che dimostra quanto siano vincenti e utili le idee portate avanti dal MoVimento a 5 stelle e dalle civiche/associazioni/meet up sparse in tutta Italia. Abbiamo citato diversi comuni virtuosi nei giorni precedenti, ultimo dei quali Capriolo che ha raggiunto, grazie all’impegno di CAPRIOLO A 5 STELLE, l’importante obiettivo di accesso gratuito alla Rete. E a  Palazzolo?

A Palazzolo

  • l’adsl non copre tutta la città (per cui prima di parlare di accesso gratuito alla Rete bisognerebbe garantire la copertura adsl anche a San Pancrazio)
  • i cassonetti sono ancora in bella vista per le strade con un insufficiente 40% di raccolta differenziata (altro che rifiuti zero)
  • la polizia è sotto organico per sua stessa ammissione (ma a febbraio partono le ronde!)
  • si contano sulle dita i privati che hanno deciso di finanziarsi i pannelli solari in ottica di risparmio energetico (iniziative pubbliche non ne esistono se non in senso inverso: 40.ooo euro di luminarie per il Santo Natale, alla faccia della crisi)
  • e il bike sharing è ancora un’utopia

a cura di F.D.B.

Ecco l’articolo dei 5 stelle di Treviso inviato a Grillo:

La rivoluzione verde di Treviso è firmata dalla Lista a Cinque Stelle.

Caro Beppe,

un altro passo avanti verso il completamento del Programma a 5 Stelle di Treviso è stato fatto e in modo condiviso da tutti i consiglieri comunali, ne cito solo alcuni punti:

– Realizzazione di un piano energetico comunale.

– Sportello di consulenza al pubblico per risparmio energetico, bioedilizia e energia rinnovabile

– Costruzione di centraline idroelettriche su chiuse e strozzature di canali e pannelli fotovoltaici su tetti di edifici pubblici. Il progetto vale oltre tre milioni di euro, ma i vantaggi di simili impianti, alla lunga, compensano gli investimenti (coperti in nove anni) e producono utili.

La svolta eco-sostenibile del consigliere David Borrelli è stata accettata da tecnici ed assessori che hanno accelerato rilievi e studi di fattibilità. Il piano operativo prevede l’installazione degli impianti per sfruttare l’energia solare sugli edifici pubblici “con scarsa valenza architettonica” e ampie superfici, e due centraline idroelettriche per sfruttare due “nodi” d’acqua persi. La Lista Civica a Cinque Stelle è dei cittadini e Borrelli è il nostro dipendente. Lo teniamo d’occhio e lui porta le nostre idee dove più conta.”

Maurizio- Grillitreviso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: