• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 311.954 accessi
  • Categorie

EX SINDACO DI ROVATO CONDANNATO IN PRIMO GRADO PER STUPRO

Roberto Maroni a Brescia e Mario Borghezio a Rovato. Entrambi sono attesi per venerdì. Il primo in Prefettura, l’altro alla fiaccolata delle 20 promossa dalla Lega. Sono giornate che si preannunciano davvero calde, in Franciacorta, dopo l’episodio di aggressione e stupro perpetrato da un 24enne marocchino ai danni di una coppia che si era appartata. Sale l’intolleranza tra i cittadini in questa parte del Nord dove si moltiplicano le iniziative di controllo sugli stranieri.

L’ultima in ordine di tempo è quella attuata dal Comune di Coccaglio e denominata ‘White Christmas’ (riportata anche sulle colonne del quotidiano inglese The Indipendent) per fare piazza pulita degli stranieri privi di permesso di soggior no. Questa sera davanti al consiglio comunale di Coccaglio gli immigrati insieme alle associazioni distribuiranno dei volantini per la grande manifestazione contro l’iniziativa “natalizia” in programma sabato. Ma solo un paio di ore più tardi, però, a pochi chilometri di distanza Forza Nuova, il partito di estrema destra fondato da Roberto Fiore, scende in piazza Cavour a Rovato per ribadire “la propria opposizione all’immigrazione e alla tanto incensata società multietnica, negative a priori in ambito identitario ed economico”. A Coccaglio e Rovato (giunta di centro sinistra dove i vigili operano quasi 24 ore su 24) la gente dice che “non tutti gli immigrati sono cattivi” ma c’è anche chi afferma che “gli stranieri sono troppi”. Tanti, soprattutto, nelle fabbriche o nei vigneti per la vendemmia che ha reso famosi gli ottimi vini della Franciacorta. Eppure il tema della sicurezza viene usato e strumentalizzato a volte per alimentare l’esasperazione della gente a danno della convivenza. La Lega, infatti, qui non smette di fare notizia.

NEGATA LA SEPULTURA DI UN BAMBINO MAROCCHINO

Nel bresciano, più esattamente a Pompiano, nega la sepoltura al corpo di un bambino nato da genitori marocchini (in Italia da 13 anni e da 4 residenti nel comune con regolare permesso di soggiorno) mentre ad Adro un’ordinanza comunale ha escluso dalla mensa i bambini i cui genitori (di origine magrebina) hanno pagato in ritardo la retta. Ma c’è anche chi scheda gli stranieri che fanno volantinaggio. Il tribunale di Brescia ha poi giudicato “discriminatorio” il comune di Ospitaletto che con un atto del sindaco aveva inserito fra i documenti necessari per richiedere e ottenere la residenza anche il certificato penale.

Sulla questione prostituzione in strada si invoca il pugno duro. Come nel caso dell’ex sindaco, proprio di Rovato, condannato in primo grado a 6 anni e 8 mesi di reclusione e interdizione ai pubblici uffici per stupro di gruppo ai danni di una prostituta rumena. L’ex primo cittadino leghista aveva anticipato a modo suo la stagione delle ordinanze creative proibendo, ad esempio, ai musulmani di avvicinarsi alle chiese e naturalmente aveva stabilito sanzioni per chi esercitava il meretricio sul “territorio di Rovato”. Peccato però che una sua foto pubblicata su di un quotidiano locale gli sia costata la condanna inferta dal Gup di Verona per una serie di brutali violenze di gruppo ai danni di una giovane lucciola liberata dai suoi aguzzini durante un’operazione contro il racket del sesso sul Lago di Garda.

All’epoca dei fatti (era il 1999) la ragazza aveva 19 anni. Alle forze dell’ordine che l’avevano liberata fece i nomi dei suoi sfruttatori che furono arrestati e in particolare raccontò di alcune violenze di gruppo subite a ripetizione nei mesi precedenti. Nel maggio del 2000 la giovane vide su un quotidiano di Brescia la foto di Manenti, proprio in un articolo in cui si annuncia un giro di vite contro la prostituzione. “È lui uno di quelli che mi stuprava assieme ai miei aguzzini” affer mò la ragazza. Il fascicolo rimase fermo per anni, finché nel 2006 la procura ne chiese l’archivia – zione. Il Gip di Verona sollecitò ulteriori indagini arrivando così al processo di febbraio di quest’anno e per il quale Manenti aveva scelto il rito abbreviato: procedura che dà diritto allo sconto di un terzo sulla eventuale pena. Ritenendo la testimonianza della vittima sufficiente, il giudice, ha condannato l’ex sindaco leghista che si è sempre dichiarato innocente. Roberto Manenti, uscito dalla Lega, oggi è consigliere di minoranza a Rovato con una lista civica.

(fonte: bresciapoint.it)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: