• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 304,253 accessi
  • Categorie

I PIRATI DELLA SOMALIA

Oggi pubblichiamo un articolo interessante scritto da un nostro lettore. Il tema è la Somalia e i suoi pirati. Buona lettura…

“La Somalia, un paese di cui si parla e si sa poco, è  teatro di una rivendicazione popolare attraverso i cosiddetti “pirati”.

In un paese dove la povertà estrema riguarda il 50% della popolazione, dove lo stato non c’è e non controlla nulla (sin dal ’91 quando cadde l’ultimo governo più o meno decente, spinto dalle corporations s’intende), e dove le transnazionali occidentali e medio orientali fanno i loro porci comodi scaricando di tutto e di più, rifiuti tossici per capirci.

E oltre al danno la beffa, perché visto che si scarica, non si può tornare vuoti… sarebbe un peccato! Allora si pratica la pesca a strascico, che porta via illegalmente 450 milioni di dollari annualmente fra pesce e frutti di mare.

E’ in questo contesto che vengono fuori questi famigerati “pirati” (loro però si definiscono guardacoste volontari) per cercare di fare quello che dovrebbe fare lo stato, ossia, cacciare via i criminali.

Ed è appunto questo che mi fa più tristezza: com’è possibile che di questo non parli il mondo, nessuno di quelli che contano?!

Perché tutti all’unisono dicono che i “pirati” sono dei criminali, senza raccontare la loro verità e, senza nemmeno dire che i veri pirati sono le multinazionali che sporcano le loro coste con merda tossica, e rubano il loro pesce, che poi mangeremo comodamente a New York, Londra, Parigi, Roma, Il Cairo, etc..??

In realtà lo so perché non vien fuori questa cosa, è ovvio: non conviene perdere quella enorme discarica mondiale, altrimenti dove si butterebbero tutti i rifiuti?!

Certamente i mass-media non diranno nulla a favore della verità, staranno sempre sul vago, raccontandoci d’intrighi complicatissimi a livello geopolitico per creare il consenso nell’opinione pubblica e così poter dire che i “pirati” sono i cattivi, non che stanno difendendo il loro mare, il loro pesce, la loro nazione, la loro vita. E verranno definiti criminali opulenti e protetti da eserciti ben armati (NATO e alleati).

Un po’ come la storia del “terrorismo”: «Crea confusione che le pecore ti seguiranno…»”

a cura di Carlos Julio Valdivieso Velez

Annunci

10 Risposte

  1. Vorrei ringraziare il sig.Carlos Julio Valdivieso Velez per l’articolo scritto che a parte la specificità dell’argomento mette in evidenza il principale problema dell’informazione quasi totalmente assoggettata al PENSIERO UNICO.
    Noi semplici cittadini non abbiamo più (o quasi più) gli strumenti per farci un’idea con la nostra testa ,non ci vengono più comunicate vere notizie ma informazioni volte ad orientarci verso una sola direzione.
    In questo modo ,senza il controllo critico dell’opinione pubblica perde di significato la DEMOCRAZIA stessa.
    E’ per questo motivo che va salvaguardata la libetà della “rete”, perchè è l’unico strumento che ci permette di scovare anche ALTRE VERITA’.

  2. Complimenti Carlos, veramente un bell’articolo.

    Saluti da Claudio C.

  3. A mio avviso qui c’è un errore di fondo.
    E cioè che nello stesso momento in cui si boccia in toto l’informazione ” ufficiale “si accetta acriticamente come qualificata di senso, la posizione di una voce ” fuori dal coro ” delimitando così in due campi inesorabilmente distiniti il modo di essere della informazione. Quella cattiva , ufficiale e quindi menzognera per interessi di parte,poi l’altra , quella che in quanto poco nota, non ufficiale ( se scrivo “alternativa ” mi viene l’orticaria ) è intrinsecamente giusta,veritiera e quindi buona.Non ci si limita ad accettare come voce da aggiungere, e magari verificare e approfondire,una notizia o altra fonte di conoscenza, ma le si dà subito una patente di attendibilità,magari solo perchè rimarca o conferma nostre idee preesistenti.Ma allora qui non siamo più nel campo della ricerca ” distaccata ” della notizia che abbia in sè quegli elementi di verità utili a ricostruire una realtà o un aspetto di una data questione,ma semplicemente alla ricerca ( inconsapevolmente o meno , pilotata ) di ciò che possa confermarci in una nostra idea o presa di posizione.
    Un ‘ultima notazione : il controllo critico dell’in formazione da parte dell’opinione pubblica si presta,per come è espresso, a diverse interppretazioni che possono avere esiti diametralmente opposti. Urge specificare il concetto ( come dicevano i vecchi compagni dirigenti al tempo del P.C.I. )

  4. sulla sostanza sono d’accordo con malic:

    magari la verità sta nel mezzo, magari ci sono davvero pirati cattivi, magari 8 su 10 difendono realmente la loro terra o magari chi diffonde la notizia del pirata-guardacosta diffonde balle. tutto può essere.

    su questo personalmente non ho nulla da eccepire.

    quello che invece mi perplime è che i media nazionali la versione dei pirati-guardacoste non la passano mai. (è già tanto se parlano di Somalia. ;))

    la domanda è perchè?

    F.D.B.

  5. per qualsiasi informazione viene letta è necessario spiccato spirito critico e basi culturali solide!
    altrimenti si sarà sempre in balia del vento!
    la questione è un altra: intere notizie che non vengono date per scopi politici.

    (frase della riunione dei giornalisti rai nel documentario citizen berlusconi)

  6. dire ” i media nazionali ” significa dire tutto e niente. Alcuni giornali ne hanno parlato, e ,seppure superficialmente , anche un paio di canali nazionali,sotto forma di intervista a persone informate della questione. Tant’è che io non ho avuto nessuna sorpresa nel leggere il l’intervento da voi pubblicato,in quanto questo aspetto della questione mi era noto essendomi arrivato proprio dai media,o meglio da alcuni di loro.
    Come vede lei si è , guzzantemente , lasciato perplimere inutilmente.

  7. X enrico
    Ha presente la famosa acqua calda ?
    lei rischia di affogarci,dopo averla scoperta in tale quantità

  8. 1. dire media nazionali significa dire media nazionali.
    2. mi dice dove e chi ne ha parlato e dove e chi ha sostenuto la versione da noi pubblicata?
    dire “ne hanno parlato superficialmente” significa dire tutto e niente.
    3. se sia utile o meno perplimermi, lo lasci almeno decidere a me.

  9. è interessante sentire l’associazione dei giornalisti rai al minuto 5.15

    ho fatto la ricerca nella pagina su “media nazionali” e l’ho trovata scritta solo da maliclavelli.

    a me l’altra faccia della pirateria non era arrivata.

    prego l’admin di continuare a perplimersi continuamente, più le cose vengono dette più gente le sente

    se tutti scoprissero l’acqua calda del punto critico e delle solide basi culturali il rischio di accettare acriticamente come qualificata di senso, la posizione di una voce ” fuori dal coro ” viene a mancare.

    ma il problema è un pò diverso, perchè molti notano che i media non danno le notizie? perchè?

  10. http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/giustizia-14/firme-tg5/firme-tg5.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: