• Iniziative

    INCONTRI 5 STELLE Tutti i venerdi verso le 20.45 ci troviamo al "Sampa Bar", a S.Pancrazio (fraz. di Palazzolo) in via Firenze n.141. Passate parola! ---------------------------------------
  • Network

  • M5S: Camera e Senato

  • La palazzolo virtuosa

    consumo critico, volontariato, arte... Leggi gli articoli
  • BATTAGLIE

  • Proposte

    FOTOVOLTAICO 5 STELLE
    - fotovoltaico per tutti, le proposte...



    EMERGENZA CONTROCORRENTE
    - Bozza di progetto alternativo al bar galleggiante


    RIFIUTI
    - Documento RIFIUTI ZERO consegnato all'assessore all'ecologia Lancini


    ENERGIA
    - Sportello per il risparmio energetico


    TRASPORTI
    - Bus navetta comunale


    OBIETTIVI RAGGIUNTI
    - Autorizzazione permanente ripresa consigli comunali

    - E-mail pubbliche di consiglieri e giunta

    - Data di convocazione commissioni on line e sui pannelli elettronici in p.zza Giovanni XXXIII

    - Mobilitazione cittadini per mozione acqua pubblica bocciata da tutto il consiglio comunale

    - Risolte alcune segnalazioni cittadine (problema luminarie san pancrazio accese per oltre un mese 24h/24h, rimozione manifesti abusivi M. Peroni, questione parcheggi san pancrazio, vicenda ''famiglia West'' etc...)

    (Leggi tutto)

    (Leggi tutte le proposte discusse sul blog)

    >>Invia la tua proposta/segnalazione per migliorare il comune di PALAZZOLO SULL'OGLIO a palazzoloa5stelle@
    gmail.com
    , la inseriremo in homepage.
  • Statistiche

    • 313.755 accessi
  • Categorie

DICHIARAZIONE POLITICA N.2: TALK SHOW IN ORATORIO

Riporto, per i più curiosi, la posizione ufficiale della lista civica PALAZZOLO A 5 STELLE in merito alla questione INCONTRI PUBBLICI TRA I CANDIDATI SINDACO:

“Noi non siamo politici di mestiere, noi siamo cittadini che intendono riapproppriarsi del proprio comune e, come tali, riteniamo che questo tipo di “confronti pubblici” non siano la modalità migliore per far conoscere le nostre nuove idee quanto piuttosto una “gara” a chi risulta più convincente e credibile per accaparrarsi i voti del pubblico.
Invitiamo pertanto chiunque volesse approfondire la conoscenza della nostra lista e del nostro candidato sindaco a partecipare ai nostri incontri pubblici e sottoporci direttamente i propri quesiti. Il prossimo sarà mercoledì 27 maggio alle ore 18.30 in Piazzale Kennedy, con la partecipazione di Beppe Grillo.
Le nostre proposte non sono chiacchiere da talk show ma fatti concreti e già attuati in altri comuni, interamente consultabili sul nostro blog (https://listacivicacinquestelle.wordpress.com) il quale rappresenta un grande strumento di trasparenza, informazione e partecipazione democratica a costo zero, fruibile e interagibile da chiunque”

LA LEGA E GLI INDIANI

GLI INDIANI FURONO COLONIZZATI.

Passeggiando per le vie del centro cittadino, mi sono imbattuto in alcuni manifesti elettorali curiosi: una grossa faccia di indiano e due frasi: LORO HANNO SUBITO L’IMMIGRAZIONE, ORA VIVONO NELLE RISERVE. PENSACI.

Io ci ho pensato e,  a meno che la storia negli ultimi anni non sia stata riscritta, ricordo che gli indiani furono STERMINATI dagli europei che colonizzarono le loro terre. Mi sono informato sulla loro storia e sul corso REALE degli eventi di quel periodo e sono stato rassicurato sui miei ricordi. NESSUNA IMMIGRAZIONE DI DISPERATI, MA UNA COSCIENTE E VOLUTA COLONIZZAZIONE EUROPEA.

Probabilmente chi utilizza frasi ad effetto ha il solo obiettivo di alimentare PAURE e di non dire tutta la VERITA’ alla gente.

E’ per questo che, sperando di far cosa utile, ho voluto riportare in tre brevi punti cosa significa COLONIALISMO, IMMIGRARE e COSA E’ REALMENTE SUCCESSO AGLI INDIANI:

1- COLONIALISMO:[…] il colonialismo si definisce come l’estensione della sovranità di una nazione su territori e popoli all’esterno dei suoi confini, spesso per facilitare il dominio economico sulle risorse, il lavoro e il commercio di questi ultimi. Il termine indica anche l’insieme di convinzioni usate per legittimare o promuovere questo sistema, in particolare il credo che i valori etici e culturali dei colonizzatori siano superiori a quelli dei colonizzati.[…]

2- IMMIGRAZIONE: […]l’immigrazione è un fenomeno doloroso che prevede viaggi incredibili e pericolosi; che vede migliaia di vittime morire durante il percorso, stipate in navi anguste e maleodoranti, in carovane della disperazione guidate da negrieri spietati e affamati di denaro; che riduce sul lastrico chi deve pagarsi il biglietto di sola andata per il presunto paradiso occidentale.

E’ a tutti nota l’esistenza di veri e propri racket che si dedicano alla preparazione di questi viaggi della speranza, organizzazioni che forniscono un pacchetto completo comprendente arrivo, sistemazione e successivo sfruttamento del malcapitato caduto nelle loro mani.[…]

3- GLI INDIANI D’AMERICA:

IL NOME

Sbagliando, li hanno chiamati Indiani e Pellirosse. Loro si definiscono orgogliosamente e giustamente “I VERI AMERICANI”.A chiamarli Indiani fu per primo Cristoforo Colombo che sbarcato il 12 ottobre 1492 su un’isola dei Caraibi, convinto di avere raggiunto le Indie, scrisse sul suo diario:”appena sbarcato sull’isola ho preso molti prigionieri indiani”. A definirli Pellirosse fu invece Giovanni Caboto che incontrò i Beothue, che avevano la pelle tinta con ocra rossa per una cerimonia importante

LA STORIA

Agli inizi del secolo XVI,quando giunsero i primi coloni europei, il Nord-America era abitato da circa un milione di Pellerossa raggruppati in 400 tribù e in circa 300 famiglie linguistiche. Nelle fertili regioni orientali vivevano tribù di agricoltori sedentari, come gli Irochesi e i Cherookee; anche le calde terre del sud-ovest erano abitate da popoli di agricoltori, come i Navajo e gli Hopi. Più dure invece le condizioni di vita delle tribù sparse nei deserti dell’ovest dove la principale fonte alimentare era costituita da radici e tuberi; ancora più a ovest le tribù indiane si dedicavano soprattutto alla pesca del salmone e alla caccia, ma il gruppo più numeroso di tribù era nelle grandi praterie dove vivevano Sioux,Cheyenne,Comanche ed altri.

Questi indiani nomadi cacciavano negli sterminati spazi della prateria daini,antilopi, ma soprattutto bisonti. Dai bisonti ,infatti gli indiani delle praterie ricavavano quasi tutto il necessario per vivere. Quando i bianchi penetrarono nella regione delle praterie, praticarono una caccia spietata ai bisonti che diminuirono rapidamente di numero e rischiarono di estinguersi.

I cacciatori bianchi contribuirono così all’estinzione dei popoli pellerossa che non potevano vivere senza questi animali. Ma lo sterminio dei popoli indiani fu portato a termine soprattutto dagli eserciti americani e inglesi che pur di espandersi all’interno del Nord America cacciarono ingiustamente i nativi americani dalle loro terre e proprietà compiendo veri e propri massacri senza risparmiare donne e bambini. I Pellerossa vennero letteralmente annientati attraverso uno spietato genocidio.Oggi gli indiani non formano più una nazione, non sono più un popolo padrone della terra in cui vive, capace di esprimere una sua cultura e una sua civiltà. Infatti una parte di essi si è integrata completamente nella civiltà bianca, mentre un’altra parte vive in alcune centinaia di riserve sparse nel territorio statunitense e in quello canadese.

IMMIGRAZIONE O STERMINIO, DUNQUE, QUELLO CHE SUBIRONO GLI INDIANI? PENSATECI BENE.

———————————-

LEGGI TUTTE LE ALTRE DENUNCE NELLA RUBRICA SPUTTANIAMOLI!

COME SI VOTA

CLICCA SUL PULSANTE PER GUARDARE UN FAC SIMILE DELLA SCHEDA ELETTORALE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: